A spasso per... l'ArgentinaHomepage


1 - Cosa vedere
       Le città principali
       Le bellezze naturali
       Le altre attrazioni 

2 - Informazioni utili
       Quando e come andare
       Guidare in Argentina
       Documenti, Moneta, Telefono, etc.

3 - Dove mangiare e dormire
       Consigli per i pasti
       Assaggiando la cucina argentina
       Consigli per il pernottamento

4 - Alcune mete consigliate
       Buenos Aires
       Da Iguazù al Perito Moreno
       Ushuaia e la Terra del Fuoco

L



"C
on le sue meraviglie naturali impareggiabili, dalle splendide cascate di Iguazù ai grandi ghiacciai antartici, l'Argentina è un Paese estremamente vario, che comprende dai deserti alle zone umide, ed ha un patrimonio culturale, artistico e architettonico che la rendono davvero un posto tutto da esplorare."


1- Cosa vedere: idee per un itinerario

Le città principali. Buenos Aires, la capitale, è la città più visitata del Sud America, e ne parliamo più avanti. Córdoba, sita nell'Argentina centrale, a sole cinque ore di auto da Buenos Aires, è la seconda città più grande del Paese ed è spesso usata come sosta durante le escursioni nelle Ande. La maggior parte dei più bei vecchi edifici della città risalgono al periodo coloniale del 16° secolo e si possono ammirare in particolare nella parte storica della città intorno a Plaza San Martin, oggi patrimonio mondiale dell'UNESCO. Di questi, uno dei più importanti è la bellissima Cattedrale di Cordoba, uno splendido mix di barocco e neoclassico costruita qui nel 1580, che reca murales dipinti da importanti artisti argentini, un altare d'argento unico, e un'importante raccolta di offerte votive in oro (visitate anche le sue cripte, l'ultima dimora di una serie di importanti argentini). Mendoza, situata ai piedi orientali delle Ande, è senza dubbio una delle più belle città dell'Argentina, molto popolare tra gli appassionati di attività all'aria aperta in inverno come in estate. La regione vinicola di Mendoza è considerata il cuore dell'industria vinicola in Argentina. Un'ampia gamma di tour operator rende questa città anche un luogo ideale per organizzare il rafting, lo sci e altre avventure nelle vicine Ande. Quando la neve cade, gli sciatori di tutto il Sud America si muovono per sperimentare alcune delle migliori piste da sci delle Ande presso la popolare località di Las Leñas, famosa per il suo terreno ripido, e Los Penitentes, a soli 25 chilometri dal confine con il Cile. D'estate, queste stesse aree sono molto popolari tra gli escursionisti e gli alpinisti, molti dei quali puntano verso la cima dell'Aconcagua, una montagna di 6960 metri di altezza che è la più alta delle Americhe. Altre attività all'aperto includono il rafting e le passeggiate a cavallo, alcuni offrono avventure durante la notte con campeggio sotto le stelle. Famosa anche per la produzione di olio d'oliva, Mendoza ha molte altre divertenti attrazioni culturali, tra cui un certo numero di musei e festival annuali, nonché un vivace mercato centrale dove i locali acquistano prodotti, carne e pesce. Una delle città più importanti città della "Costa Sud" della provincia di Buenos Aires, più selvaggia e più fredda, è Bahia Blanca, il cui nome è dovuto al colore tipico del sale che copre i terreni che circondano le coste.

L

Le bellezze naturali. A parte le cascate di Iguazù, il ghiacciaio del Perito Moreno e le bellezze della Terra del Fuoco di cui parliamo in seguito, in Argentina c'è molto altro. Di solito indicata semplicemente come Bariloche, San Carlos de Bariloche, una città ai piedi delle Ande noto per la sua atmosfera svizzera ed i suoi negozi di cioccolato, si è guadagnata una ben meritata reputazione come un luogo per i più avventurosi. La città è probabilmente più conosciuta per la vicina Cerro Catedral, il più alto dei suoi picchi e una rinomata località sciistica, che attira visitatori da ogni parte del mondo. Una delle più grandi stazioni sciistiche del Sud America, Cerro Catedral include più di 100 chilometri di piste di sci ed è particolarmente popolare per le sue splendide viste sul Nahuel Huapi, uno dei tanti laghi incantevoli che compongono il Parco Nazionale Nahuel Huapi, il nonno di tutti i parchi nazionali dell'Argentina, nel distretto dei laghi dell'Argentina. Bariloche è, infatti, situata all'interno del parco e funge da centro principale per i tour di coloro che desiderano esplorare le diverse bellezze naturali della zona, che comprendono tutto, dai vulcani alle cascate ai ghiacciai e offrono opportunità per il campeggio, trekking, ciclismo, rafting, e arrampicata. Molti viaggiatori combinano una visita a Bariloche con tour attraverso la regione andina dei Laghi e in particolare lungo la Strada dei Sette Laghi, a nord della città, mentre a sud c'è la località di El Bolsón e lo splendido Parco Nazionale Los Alerces, che ospita laghi più favolosi e antichi alberi. Il Distretto dei Laghi, sito nella parte nord-occidentale della Patagonia, è una terra di laghi glaciali circondati da boschi lussureggianti, cime frastagliate e vulcani estinti. Non molto tempo fa era un deserto controllato dalle popolazioni indigene, ma la moderna capitale indiscussa, Bariloche, ora vede invasioni annuali di turisti argentini e stranieri. Grazie agli ottimi collegamenti con vari mezzi, essi invadono la città in massa tutto l'anno per avventure all'aria aperta, richiamati da questa sorta di "Svizzera argentina". Le Wetlands Ibera, invece, sono la seconda più grande zona umida nel mondo dopo il Pantanal in Brasile e si trovano nella provincia di Corrientes, nel nord del Paese, di cui ne coprono addirittura il 30% della biodiversità. Si tratta di un vero paradiso per gli amanti della natura, avendo la fauna più ricca di tutta l'Argentina. Qui uccelli, caimani, capibara, cervi pampa, scimmie urlatrici, lupi dalla criniera e armadilli possono essere visti dai visitatori a piedi, in barca od a cavallo

L

Le altre attrazioni. Alcune delle migliori spiagge in Sud America si trovano nella città relativamente moderna di Mar del Plata, sulla costa atlantica a 400 km da Buenos Aires, la "Costa azzurra" argentina. Qui vi sono belle spiagge per più di 8 chilometri, e le più vicine alla città sono quelle di Chica e Grande, molto popolari per i leoni di mare. Una volta parco giochi per i ricchi, molti antichi palazzi si mescolano con le nuove strutture lungo lo splendido lungomare della città con i suoi numerosi parchi, piazze e giardini. Oltre alle spiagge, alle dune spazzate dal vento, e alle scogliere, Mar del Plata ospita l'eccellente Juan Manuel Fangio Museum, un museo di auto dedicato ad uno dei più grandi piloti del mondo di Formula Uno e che contiene più di 100 auto e 500 trofei. Da vedere anche il l'Acquario di Mar del Plata, con le sue numerose attrazioni marine, tra cui spettacoli con delfini e foche, pinguini, tartarughe e fenicotteri. La famosa Patagonia, invece, rappresenta un terzo del territorio argentino, ma è la regione meno densamente popolata del Paese e si estende da nord a sud dal Río Colorado fino alla Terra del Fuoco, e da ovest a est dalla cordigliera andina all'Oceano Atlantico. Generalmente è una regione di ampie pianure steppiche, alle quali si susseguono altopiani che raggiungono circa i 100 metri di quota, mentre nelle depressioni delle pianure si formano aghi d'acqua dolce, e verso le Ande la vita animale diventa più abbondante e la vegetazione più lussureggiante. La città di Puerto Madryn, fondata nel 1886, si trova sulle rive del Golfo Nuevo in uno dei luoghi più riparati della costa della Patagonia. Le abbondanti riserve naturali della città ne fanno una delle più popolari destinazioni di crociera in Argentina, mentre le sue coste frastagliate attraggono anche appassionati di sport acquatici, in particolare surfisti che amano sfidare i forti venti della Patagonia. Importanti anche il Museo di Scienze Naturali e il Museo Oceanografico, in un bellissimo edificio storico che si affaccia sul porto, che ospita numerose mostre di flora e fauna della Patagonia, tra cui uno scheletro di balena e una mostra affascinante di calamari giganti. Per gli amanti della natura, la grande attrazione è la Penisola Valdés, importante riserva naturale classificata come patrimonio mondiale dell'UNESCO per la sua fauna selvatica unica e per la geologia. La costa è abitata da leoni marini, elefanti marini e - da ottobre a marzo - pinguini. Le balene si trovano nelle acque situate tra la penisola di Valdes e la terraferma della Patagonia tra maggio e dicembre. Visite guidate della riserva sono un must, ed i visitatori in genere non vanno via di qui prima di aver visto tutto, dalle balene ad elefanti e leoni marini fino alle orche  





2- Informazioni utili

Quando e come andare. Le stagioni in Argentina sono il contrario di quelli nell'emisfero settentrionale. Date le dimensioni dell'Argentina, è improbabile che saltiate da una regione all'altra e, se è possibile, si dovrebbe cercare di visitare ogni zona nel momento ottimale dell'anno. Da settembre a novembre, l'autunno argentino è perfetto un po' ovunque, anche se nel lontano sud ci possono essere delle tempeste. L'estate (dicembre-febbraio) è l'unico momento per scalare le vette più alte delle Ande, come l'Aconcagua, ed anche il tempo più affidabile dell'anno per visitare la Terra del Fuoco. Pianificare quindi un viaggio in Patagonia e le Ande meridionali in estate, quando le giornate sono più lunghe e più calde. Le spiagge e luoghi di villeggiatura sono piene di argentini in vacanza in estate (da dicembre a marzo), mentre Buenos Aires diventa un po 'deserta di gente del posto, che non è una brutta cosa per quanto riguarda il traffico. Buenos Aires rischia di essere molto calda e appiccicosa in dicembre e gennaio, e si dovrebbe certamente evitare le parti di pianura del Nord in questo periodo dell'anno, in quanto le temperature possono essere cocenti e le strade allagate da forti temporali. Autunno (marzo e aprile) è un periodo ideale per visitare le province di Mendoza e San Juan per i raccolti del vino, e la Patagonia e la Terra del Fuoco tinte di rosso e arancio. I mesi invernali di giugno, luglio e agosto sono ovviamente il momento di dirigersi verso le stazioni sciistiche andine, ma le bufere di neve possono tagliare fuori le città in Patagonia e molti luoghi da Pasqua ad ottobre, quindi quello non è un buon momento per visitare la regione sud. L'inverno (giugno-agosto) è il periodo migliore per visitare Iguazú e il nord-ovest, quando le piogge ed il calore si sono abbassati. L'aereo è l'unico mezzo per raggiungere l'Argentina dall'Italia, ed anche con un volo diretto (ad es. da Roma) sono necessarie circa 13 ore, dati gli oltre 11.000 km di distanza. Per andare in Argentina si può usufruire dei voli non-stop da Roma della compagnia Aerolìneas Argentina. Il prezzo del biglietto aereo può variare a seconda della stagione e del cambio del dollaro USA. Tutti i voli internazionali arrivano a Buenos Aires (Ezeiza) all'aeroporto internazionale "Ministro Pistarini" che è collegato con la città, dalla quale dista 47 km, tramite servizi di trasporto pubblico.

L

Guidare in Argentina. L'Argentina è un paese enorme, per cui avere una macchina è un ottimo modo per andare in giro, sebbene spesso sia meglio di volare da un aeroporto all'altro, ad esempio, da Buenos Aires Ezeiza per l'aeroporto di Bariloche e poi noleggiare una macchina all'arrivo. Ma non è possibile raggiungere le parti veramente avventurose e più remote del paese senza il noleggio di un'auto, che è il modo migliore per vedere luoghi come la Patagonia. La prenotazione, prima della partenza dall'Italia, del noleggio auto in Argentina vi farà risparmiare tempo e denaro. In Argentina la guida è a destra, con il sorpasso a sinistra. I segnali stradali sono chiari ma i guidatori sono molto aggressivi. Nelle zone di campagna si dovrebbe guidare con attenzione nel caso in cui vi siano delle buche o pietre in mezzo alla strada. Guidare di notte dovrebbe essere evitato, se possibile, a causa della mancanza di visibilità. Quando si arriva alle zone rurali ci si dovrebbe aspettare di trovare sentieri di ghiaia e persino sporco, quindi attrezzatevi di conseguenza. Una vettura a quattro ruote motrici è di solito una buona idea e si dovrebbe sempre viaggiare con una buona mappa. Gli incidenti possono essere costosi da riparare a causa del clima economico attuale. Per guidare in Argentina occorrono i seguenti requisiti: un estintore, due triangoli, una barra di traino rigida, un kit di pronto soccorso. Prima di prelevare e restituire l'auto si dovrebbe verificare la presenza di graffi o danni. I limiti di velocità sono di 40 chilometri orari sulle strade secondarie, 60 chilometri all'ora in centri abitati, 100 -120 chilometri all'ora sulle autostrade e strade al di fuori della città. La conversione da chilometri a miglia all'ora è a un chilometro = 0,62 miglia all'ora. Il limite per l'alcool nel sangue è dello 0,05%, ma dello 0,02% per i motociclisti. La patente italiana, essendo in alfabeto latino, è sufficiente per la guida in Argentina. Ci sono tratti a pedaggio sulla maggior parte delle strade principali, perché molte delle strade sono di proprietà privata. Controllare mappe e informazioni locali prima di andare. Il prezzo della benzina è di tre pesos per litro, o due e mezzo di pesos per litro nel nord. Alcune città hanno il razionamento di carburante. Perché l'Argentina è assai grande si dovrebbe riempire il serbatoio nelle stazioni di servizio il più spesso possibile. Ricordate che quando si entra nella zona delle Ande il consumo di carburante sale rapidamente, per cui avere con sé una tanica di riserva ignifuga è consigliabile.


Documenti, Moneta, Telefono, etc.  Per un soggiorno massimo di 3 mesi è sufficiente essere muniti di un passaporto con validità residua non inferiore a 6 mesi, mentre il visto non è necessario. Assicuratevi che i bambini che viaggiano con voi abbiano ciascuno il proprio passaporto o che siano iscritti sul vostro, in modo che possano essere identificati in caso di necessità. Dato che l'Argentina non fa parte dell'UE, la nostra tessera sanitaria non vale, perciò è raccomandabile stipulare una polizza assicurativa prima del viaggio: ad esempio la Elvia, che costa poco e copre un eventuale ricovero ospedaliero, etc. La moneta ufficiale utilizzata è il Peso Argentino (ARS), pertanto gli eventuali prelievi agli sportelli Bancomat forniranno, ovviamente, contante in tale valuta. Le carte di credito sono accettate quasi ovunque, mentre le banche sono aperte dal lunedì al venerdì con orario continuato 10-15, mentre il sabato sono chiuse. Per telefonare dall'Argentina in Italia bisogna comporre +0039 seguito dal numero che si desidera chiamare, mentre per telefonare dall'Italia in Argentina bisogna digitare +0054 seguito dal numero telefonico senza lo "0" iniziale. Per chiamare in Italia, risulta conveniente usare una scheda telefonica prepagata, acquistabile presso un qualsiasi tabaccaio. Non vi sono problemi ad usare il cellulare, purché il telefonino sia abilitato dal vostro gestore telefonico al roaming internazionale. L’Argentina da Mendoza sino a Buenos Aires offre addirittura wifi gratis nelle piazze e nelle strade. Ovviamente i bars e i ristoranti ce l’hanno tutti. Le cose si complicano andando al nord: aumenta l’altitudine e la wifi diventa sempre più rara e lenta. Il voltaggio della corrente in Argentina è 220 V, ma alcune prese di corrente sono quelle di tipo americano, per spine a lamelle, quindi per poterle utilizzare occorre un adattatore, mentre il fuso orario è 4 ore (5 ore quando in Italia vige l'ora legale) in ritardo rispetto all'Italia. 




3- Dove mangiare e dormire
L

Consigli per i pasti. In Argentina troverete sia ristoranti di alta classe (tra i 20 e i 40 euro) che economici (tra i 5 ed i 15 euro). In realtà non avete vissuto in Argentina fino a quando non siete stati in un "Asado". Questo è il barbecue argentino. Se siete fortunati potrete godere di questo in un ranch sulle Pampas serviti da un vero gaucho (cowboy argentino). A Buenos Aires ci sono una serie di ristoranti o ristoranti Asado con una griglia Asado. Sarete di solito in grado di riconoscere la grande griglia, talvolta circolare, dalla finestra di fronte. Alcuni di questi ristoranti si chiamano "Parillada" o "Parilla", che significa casa griglia o alla griglia. Nella maggior parte dei ristoranti in Argentina, si vedrà una sezione del menu intitolata Parilla o alla griglia. Potete mangiare in una parrilla con una cifra compresa fra 10 e 20 euro. Ovviamente, se fate la spesa al supermercato e vi cucinate da voi, spenderete ancora meno. Inoltre un gran numero di argentini sono di origine italiana, per cui si trovano facilmente una pasta favolosa e pizze. Anche se l'acqua è potabile di buona qualità in gran parte del paese, e l'Argentina è una delle più grandi riserve di acqua dolce del pianeta, non è possibile ottenere un bicchiere d'acqua di rubinetto in un ristorante: se si ordina l'acqua, si avrà una bottiglia. Una bottiglia di vino vi costerà fra i 15 ed i 40 euro. Gli argentini fanno quattro pasti nel corso della giornata. La colazione comprende caffè, latte e croissant serviti con marmellata o dulce de leche. Panini, pasta, carni e insalate costituiscono il tipico pranzo argentino. La merenda può consistere in un panino o in un dolce. La cena è più abbondante, tanto da durare anche più di 2 ore, e comprende un antipasto. In Argentina, come in Italia, si paga il coperto, o cubierto, è per le posate, le tovagliette e (spesso) il pane raffermo si riceve al tavolo. Alcuni ristoranti davvero spingono su il prezzo con il cubierto, utilizzandolo essenzialmente come un modo per combattere l'inflazione. Il cubierto va al proprietario, non al personale, così si dovrebbe ancora lasciare una mancia dell'ordine del 10%. In Argentina si cena verso le 9 o le 10 di sera, pertanto se un ristorante è mezzo vuoto all'ora di cena (10:00), il cibo può essere scadente, per cui evitatelo. Chiedere di prendere gli avanzi per casa da un ristorante una volta era inaudito ed è ancora considerato un po' tabù a Buenos Aires, e certamente nel resto dell'Argentina, ma nella maggior parte dei locali si può chiedere una scatola per il take-way del cibo avanzato.

L

Assaggiando la cucina argentina. Metà del divertimento in Argentina è rappresentato dal cibo. È sempre possibile mangiare un'ottima bistecca. Una cosa che potete ordinare in un bar o fast-food è un "Lomito": si tratta di una bistecca di carne con un pomodoro e lattuga sul pane, ed è di gran lunga meglio di un hamburger. A volte i lomito sono dotati di formaggio o uovo sulla parte superiore. Troverete anche la "Milanesa", una cotoletta di vitello impanata e sottile, che viene fritta con un tocco di limone. Si può anche chiedere una "Milanesa Napoletana", che sopra ha una fetta di prosciutto, formaggio e salsa di pomodoro. La milanesa può essere fatta anche con petto di pollo (se servito con patate fritte e banane fritte, si chiama "Suprema de Pollo Maryland"). Invariabilmente, in Argentina la carne viene servito con salsa "Chimi Churri" sul lato, che include aglio, prezzemolo, pepe, olio, aceto, e un sacco di sale. Non potrete mai mangiare carne più saporita. Altre carni, come agnello e "chivito" (capra) pure sono cucinati alla griglia. Dovete poi provare le "empanadas", panzarotti che possono essere fatti con qualsiasi cosa, da quelli dolci per il dessert a una grande varietà di altri, con imbottiture come il formaggio, cipolle, mais, pollo, manzo, tonno (soprattutto per Pasqua). Sono serviti come antipasto o come piatto principale, e sono o fritti o al forno. Inoltre, è possibile mangiare la "provoleta", una fetta di provolone grigliato, come fosse una bistecca. I pasticcini in Argentina mostrano l'influenza dell'immigrazione europea. Ci sono croissant e altri simili prodotti da forno, così come "masas finas" (pasticceria fine), che ricorda la gastronomia tedesca o francese. Il "churros" (di forma cilindrica, dolce fritto con lo zucchero), può essere mangiato bevendo cioccolata calda. Troverete che gli argentini amano il "dulce de leche", fatto con latte e zucchero, la cui cottura per lungo tempo si trasforma in una crema spalmabile ottima sul pane per la colazione o uno spuntino. Fondamentalmente, è molto simile al caramello, ma un po' diverso nella sua consistenza. Un alfajor è un pezzo di paradiso in terra! Si compone di due biscotti rotondi unite con dulce de leche e immersi in un bagno di cioccolato al latte. Infine, gli argentini amano il gelato, che è fatto in stile italiano, e viene offerto in centinaia di sapori.

L

Consigli sul pernottamento. L'Argentina è uno di quei paesi che ospita ogni tipo di viaggiatore. Che tu sia un turista zaino in spalla che viaggia con un budget molto limitato o un viaggiatore di lusso alla ricerca di indulgere nelle "cose ​​belle della vita" c'è sempre un albergo, o una sistemazione per soddisfare i vostri desideri. In generale, in Argentina i prezzi salgono quanto più a sud si viaggia. Troverete che i prezzi sono gonfiati nella Patagonia meridionale. in quanto semplicemente costa di più a vivere in posti isolati e più freddi. l tipi di alloggi disponibili in Argentina sono diversi. Ci sono un sacco di opzioni disponibili per i viaggiatori in economia, tra cui alberghi e un piccolo numero di pensioni. Per i viaggiatori di fascia più alta ci sono alberghi a 4 e 5 stelle in quasi tutte le destinazioni. I viaggiatori in cerca di un'esperienza più tradizionale apprezzeranno la possibilità di soggiornare fuori città in uno dei campos. Non importa dove tu vada, i prezzi delle catene internazionali di hotel sono quasi sempre gli stessi. A Buenos Aires un hotel 5 stelle come PuroBaires costerà circa 300 euro a notte, mentre per un grazioso hotel 3 stelle come il Duque Hotel si va sui 130 euro a notte. Ci sono hotel meno costosi ed i prezzi variano in altre parti del paese. Per una stanza nel bel 3 stelle Babilonia Hostel a Cordoba è molto probabile che spendete circa 40 euro a notte. Sembra che ci sia un ostello in ogni isolato in Argentina, e in effetti ci sono una serie di catene di ostelli. Il prezzo è molto varia, ma davvero non vale ciò che si ottiene. L'ostello medio a Buenos Aires costerà tra i 12 e i 20 euro per un dormitorio, mentre le stanze private circa 25-30 euro a notte. In Patagonia troverete questi prezzi superiori di circa il 15% in alta stagione. Sempre più spesso, un soggiorno in un ranch in Argentina sta diventando molto popolare. La gamma di prezzi per soggiornare in uno dei ranch è abbastanza vasta. Ci sono ranch che forniscono i pasti e una serie di escursioni, con una sensazione di lusso, fino a 200 euro al giorno. Tuttavia, ci sono una serie di opzioni economiche: si può soggiornare in un ranch per un minimo di circa 30 euro al giorno

L




4- Alcune mete consigliate
L

Buenos Aires. La città è famosa per la sua eccezionale vita culturale e la sua architettura di influenza europea, oltre che per il tango la danza sensuale che è stata inventata in Argentina. Considerata una delle città più belle del Sud America (ed anche una delle più grandi), Buenos Aires costituisce spesso il primo assaggio di Argentina che la maggior parte dei visitatori avranno prima di partire per mete turistiche come la Patagonia. Ma i più furbi si soffermeranno qui in numerosi musei e gallerie d'arte incantevoli ospitati negli splendidi edifici coloniali sparsi per i quartieri della città o "barrios". Dei barrios, non dimenticate di visitare La Boca, il quartiere più colorato e sede del divertente Caminito Street Museum, una zona pedonale splendida e museo a cielo aperto popolare per le sue case dipinte a colori vivaci, divertenti sculture, e lezioni di tango all'aperto. Lungo la strada Caminito, in particolare, artisti di tango si esibiscono e oggetti legati al tango sono in vendita. Moda Recoleta è un altro barrios da non perdere, ed è dove si trova il cimitero della Recoleta con i suoi mausolei elaborati contenenti i resti di questi famosi argentini come Eva (Evita) Perón, insieme a numerosi giardini pubblici, musei, gallerie d'arte, caffetterie e boutique. Il Museo Nacional de Bellas Artes (Museo Nazionale delle Belle Arti), situato nel quartiere di Recoleta, guadagna elogi da parte dei visitatori, alcuni dei quali lo considerano un mini-Louvre a causa della sua straordinaria collezione di artisti europei e argentini. Altri distretti di esplorare se il tempo lo permette sono Palermo e Belgrano, con i loro ampi viali e palazzi sontuosi, e, nel cuore della città, la deliziosa Plaza de Mayo, nel cui centro si trova la piramide maggio, il più antico monumento nazionale di Buenos Aires. Il giardino botanico creato allinizio del 19° secolo da Carlos Thays, situato nel quartiere di Palermo, vicino allo zoo, ospita oltre 5.000 specie di piante, ed è un ottimo modo per sfuggire al trambusto della capitale passeggiando o semplicemente seduti su una panchina a leggere. La Domenica non perdetevi il mercato dell'antiquariato in Plaza Dorrego, una delle più antiche di Buenos Aires. Il Teatro Colón di Buenos Aires, progettato da una serie di architetti il che può spiegare lo stile eclettico della struttura, si ergeva come il più grande teatro lirico del mondo fino al completamento della Opera House di Sydney nel 1973, e rimane una delle principali attrazioni turistiche di Buenos Aires. Altre attrazioni includono il teatro La Ribera, molti club di tango e osterie italiane.

 

Da Iguazù al Perito Moreno. Le splendide cascate di Iguazú si trovano lungo il confine dell'Argentina con il Brasile, con il Parco Nazionale di Iguazu sul lato argentino e il Parco Nazionale di Iguaçu sul lato brasiliano. La maggior parte dei visitatori raggiungono le cascate dal lato argentino attraverso la città di Puerto Iguazú. Protette come patrimonio mondiale dell'UNESCO, queste enormi cascate sono senza dubbio uno dei luoghi più spettacolari del Sud America. I visitatori possono arrivare abbastanza vicino all'acqua che cade con grande frastuono grazie ad una rete di passerelle facilmente accessibili ed a piattaforme di visualizzazione progettate per fornire la migliore vista possibile, tra cui alcune in fondo le cascate, una zona conosciuta come la Gola del Diavolo. Un treno porta i visitatori direttamente all'ingresso della Gola del Diavolo, che ad una altezza di 82 metri è la più imponente delle 275 cascate che formano le cascate di Iguazu. Iguazu è infatti costituito da un numero compreso tra 150 a 300 cascate individuali che cadono lungo il suo bordo di quasi tre chilometri, un numero che cambia a seconda della stagione, con un salto di altezza variabile tra 60 e 82 metri. Servite da un aeroporto internazionale in Argentina (e uno nel vicino Brasile), sono relativamente facili da visitare, soprattutto se si vola da Buenos Aires. La cittadina di El Calafate, hub principale per i turisti che visitano il sito patrimonio mondiale dell'UNESCO del Parco Nazionale della Patagonia Los Glaciares, sito nel sud del Paese, offre numerose possibilità di alloggio e altri servizi per i visitatori. E' qui che la maggior parte dei visitatori si uniscono alle escursioni per vedere i popolari ghiacciai del parco, in particolare lo splendida Ghiacciaio Perito Moreno, una formazione di ghiaccio di 30 chilometri di grandezza (e la terza riserva d'acqua dolce più grande al mondo), a soli 78 km dal centro della città. Chiamato così dal nome di un esploratore del 19° secolo, solo un viaggio di due ore separa El Calafate dal grande centro visitatori del ghiacciaio, e da qui in pochi passi si va al ghiacciaio lungo un divertente percorso a piedi. Per coloro che vogliono salire sul ghiacciaio, sono disponibili trekking sul ghiaccio che vanno da un'ora di passeggiata sulla formazione di ghiaccio fino a escursioni di cinque ore. Piattaforme panoramiche e sentieri rendono la visita e l'osservazione facile e piacevole. Gite in barca sono anche un modo popolare di vedere il ghiacciaio Perito Moreno e molti altri ghiacciai e luoghi nel Parco Nazionale Los Glaciares. Un'altra caratteristica importante del Parco da vedere è il Monte Fitz Roy, 3.359 metri di altezza, una bellissima montagna a cavallo del confine con il Cile, che è più difficile da scalare dell'Everest.


Ushuaia e la Terra del Fuoco. All'estremità meridionale dell'Argentina, la Patagonia è famosa per i suoi paesaggi spettacolari: un drammatico mix delle Ande e lunghi tratti di pianure e altipiani. La maggior parte delle avventure qui iniziano a Ushuaia, la città più meridionale del mondo. Nata come colonia penale nel 20esimo secolo e base navale, ora, con i suoi casinò, hotel e ristoranti è un popolare punto di partenza per escursioni verso l'Antartide o vicino a Capo Horn, ma anche per lo sci e per crociere in Antartide  Questa città sul Canale di Beagle è circondata da un paesaggio unico di montagne, mare, ghiacciai e boschi sul bordo del Parco Nazionale Terra del Fuoco, con i suoi paesaggi spettacolari e la variegata flora e fauna. Il Canale di Beagle è uno dei tre passaggi navigabili in tutto il Sud America. Una gita in barca è il modo migliore per visualizzare il Canale, con attrazioni come la colonia di leoni marini a Isla de los Lobos e Isla de Pájaros. Tra le attrazioni principali di Ushuaia vi sono: il San Juan de Salvamento Lighthouse - conosciuta anche come il Faro della fine del mondo - costruito nel 1884 sulla Isla de los Estados; il Museo della Fine del Mondo con i suoi reperti relativi alla storia della regione naturale, la vita degli aborigeni, e le prime colonie penali; e il Museo Marittimo di Ushuaia, ospitato in un famigerato ex carcere militare della città e merita una visita per i suoi numerosi manufatti marittimi e modelli in scala di navi famose come il Beagle di Darwin. I laghi, fiumi, cime e ghiacciai all'interno di Parco Nazionale Terra del Fuoco attirano numerosi visitatori ed escursionisti presso questo che è il più antico parco nazionale costiero dell'Argentina, una vasta area di 156.000 acri che si estende per tutta la strada che va dal Canale di Beagle al confine con il Cile, al nord di Lago Kami. Utilizzando la città di Ushuaia come base, gli avventurieri si dirigono fuori sui sentieri del parco o lungo la costa per esplorare il suo paesaggio drammatico, che comprende tutto, dalle alte cascate a fitte foreste e montagne, insieme a splendidi laghi alimentati da ghiacciai, come Roca e Fagnano. Uno dei percorsi più popolari è il Senda Costera, un percorso costiero che va al Lago Roca partendo da Ensenada Bay che offre la possibilità di vedere una ricca varietà di animali selvatici tra cui i famosi condor delle Ande. Per coloro che invece preferiscono vedere i luoghi in tutta comodità, c'è la possibilità di fare un giro sulla superba Ferrovia Fuegian Meridionale, un elegante e antico treno a vapore che si muove attraverso il parco di Cañadón de Toro.

l

Homepage del sito "A SPASSO PER IL MONDO"

Olanda
Portogallo
Svezia
Irlanda Danimarca Belgio
Norvegia

Finlandia
Turchia
Russia
Cina Giappone Thailandia
Sudafrica

Argentina
Brasile
Cuba
Messico Canada Australia
Stati Uniti


Previsioni Meteo
Mappe satellitari
Calcolo itinerario
Situazione traffico Prenotazioni varie Informazioni utili
Foto e webcam

l

         Scarica subito da qui il nuovo libro  
"VOLARE FACILE
"
 

Il libro per avere in pochi minuti un quadro completo e dettagliato
  di come risparmiare sui biglietti aerei e difendersi dai possibili problemi.


(162 pagine, 56 figure a colori)




RISPARMIA CENTINAIA DI EURO CON L'AIUTO DI QUESTA GUIDA!

Vai alla pagina con la descrizione e l'indice del libro cliccando qui





Scarica subito da qui il software  
"CONSUMI AUTO 1.0" 

Per abbattere la tua spesa di carburante e scoprire come si può viaggiare
in auto per andare in vacanza, ma spendendo meno conti alla mano.



L


  HOME Termini e Condizioni  |   Contatti


"A spasso per... l'Argentina"
ti consente di risparmiare prenotando da qui la tua auto per il viaggio con

 

 
Interplanet, agente generale Hertz, ti offre le migliori tariffe di noleggio auto e una vasta gamma di veicoli tra cui minivan, cabrio e fuoristrada in tutto il mondo.

Per procedere alla prenotazione clicca qui o su "Prenota adesso"
 
Ultime Offerte

Affrettati e prenota in anticipo l’auto della flotta Hertz che desideri per le tue vacanze!
   
Avrai la tranquillità di trovare il veicolo che desideri al tuo arrivo.
Le tariffe vanno prepagate al momento della prenotazione e garantiscono un ampio risparmio.
È possibile cambiare la prenotazione in qualsiasi momento senza alcun costo aggiuntivo.
Le prenotazioni possono essere annullate entro 7 giorni senza penale contattando Interplanet GSA al numero 199.118855 oppure 02.67073195.
   
 

Regno Unito

Francia

 

Spagna

 

Stati Uniti

 

Italia

 

MIGLIORI
                                                          TARIFFE

Per maggiori informazioni fai riferimento ai Termini e Condizioni allegate.
 
 
 
VIVI IL TUO SOGNO DI VIAGGIO

Scegli tra i veicoli esclusivi della flotta FUN o PRESTIGE.
 

 
Le "migliori tariffe" sono calcolate sulla base delle tariffe standard prepagate Hertz per l'auto di categoria più piccola per 7 giorni in questo mese e sono disponibili solo presso determinate agenzie all'interno del paese indicato. I prezzi indicati sono da intendersi al giorno e sono soggetti a modifiche senza preavviso.
 
 
Questo servizio è offerto da
INTERPLANET SRL - Viale della Liberazione, 18 20124 - MILANO - ITALIA per conto di Hertz Europe Ltd
 

l

Attenzione!  L'autore, per ragioni di tempo, non può rispondere a eventuali richieste di informazioni supplementari o di chiarHomepageimenti relativi agli argomenti trattati in questo sito. Inoltre non si assume alcuna responsabilità riguardo le informazioni fornite, pur avendo posto la massima cura possibile nel verificarle. Sono invece ben accette tutte le segnalazioni di eventuali errori, delle quali ringrazia in anticipo.

                                                                       Copyright © 2019 Mario Menichella. Tutti i diritti sono riservati.