A spasso per la... CinaHomepage


1 - Cosa vedere
       Le città principali
       Le bellezze naturali
       Le altre attrazioni 

2 - Informazioni utili
       Quando e come andare
       Guidare in Cina
       Documenti, Moneta, Telefono, etc.

3 - Dove mangiare e dormire
       Consigli per i pasti
       Assaggiando la cucina cinese
       Consigli per il pernottamento

4 - Alcune mete consigliate
       Pechino
       Shanghai
       La Grande Muraglia

L



"M
isteriosa ed esotica, sempre in bilico fra le antiche usanze e il mondo ultramoderno, ancora oggi, dopo decenni di crescita economica, la Cina - che è grande come un continente - non ha perso nulla del suo antico fascino e alimenta la nostra passione per la sua cultura millenaria e per l'avventura."


1- Cosa vedere: idee per un itinerario

Le città principali. La Cina non è solo Pechino e Shanghai, due importanti città di cui parleremo più avanti. Ad esempio, Lijiang, una destinazione turistica nella provincia dello Yunnan, è considerato un paese delle fate benedetto con aria fresca, limpidi torrenti, mulini ad acqua, montagne innevate mozzafiato e un paesaggio indisturbato abitata da gente cordiale. Suzhou si trova nel sud della provincia di Jiangsu, nel centro del Delta dello Yangtze, ad ovest di Shanghai. La città ha oltre il 42% della sua superficie coperta da acqua, tra cui un gran numero di stagni e ruscelli, per cui è nota come la 'Venezia d'Oriente'. Costruita nel 514 a.C., si tratta di una città antica, con oltre 2.500 anni di storia, da non perdere. Poche città in Cina possono vantare proprio la stessa concentrazione di splendidi siti storici e antichi templi come la città di Hangzhou, capitale della provincia dello Zhejiang e conosciuta come "il paradiso in terra" della Cina per il suo bel paesaggio. Gran parte di questa ricca collezione si raccoglie attorno al bel West Lake, un tratto di sei chilometri quadrati di acqua nel cuore della città vecchia, che è circondata da numerose colline, pagode e templi. Diviso in cinque sezioni distinte da strade rialzate artificiali risalenti al 11° secolo, è una zona meravigliosa da esplorare a piedi. Da percorrere senz'altro il Ponte Rotto (Duanqiao) che collega la Baidi Causeway con la riva, e da esplorare l'isola Little Paradise con i suoi quattro mini-laghi collegati da un Ponte a zig zag. Per ammirare la bellezza del lago, i visitatori possono tranquillamente girarvi intorno in bicicletta, passeggiare o fare una breve crociera sul lago. Nella regione montagnosa nord-orientale della Cina vi è la vecchia città di Shenyang, un importante centro per il commercio e la cultura e sede del Mausoleo di Luce (Zhaoling), noto anche come la Tomba Imperiale del Nord, uno dei più importanti siti storici della Cina nord-orientale. La tomba è nota per il suo stile architettonico unico: una combinazione di luoghi di sepoltura tradizionali cinesi ed edifici del castello del periodo Qing. Sepolto qui è l'imperatore Huang Taiji, che regnò nel 1626-35, e si distingue per il suo "Sentiero delle Anime", fiancheggiato da colonne in pietra e sculture di cavalli preferiti dell'imperatore. Un altro sito importante è l'imponente Palazzo Imperiale risalente all'epoca Qing, il secondo più grande complesso del palazzo interamente conservato in Cina dopo il Palazzo Imperiale di Pechino. Il complesso è servito come residenza per i primi imperatori Qing e include diversi splendidi cortili intorno ai quali sono raggruppati numerosi edifici, tra cui la Sala del Governo che ospita il trono imperiale.

L

Le bellezze naturali. La città di Guilin, nel nord-est del Guangxi, vanta alcuni dei paesaggi carsici più belli della Cina ed è famosa per i fiumi dalle acque cristalline che si snodano attraverso la città e il suo anello di montagne. Mentre per centinaia di anni questo scenario unico ha attratto poeti e artisti ed è stato oggetto di innumerevoli fiabe e leggende, al giorno d'oggi è  inondato di turisti provenienti da tutto il mondo che vogliono vedere questo splendore naturale da vicino. Quando i viaggiatori cinesi cercano un luogo per la bellezza naturale, prima pensano al fiume Li ed a Yangshuo. Il modo migliore per godersi la zona è quello di fare una lunga gita in barca lungo il corso del fiume Li. Il tratto più popolare è da Guilin alla bella città di Yangshuo dove il fiume si snoda pacificamente attraverso circa 80 chilometri di splendide foreste di bambù, fitti canneti, e notevoli formazioni rocciose e grotte dai nomi romantici come il Monte di bellezza unica, Elephant Trunk Hill, e Reed Flute Cave. A seconda del tipo di barca usata - è possibile scegliere tra piccoli e grandi battelli multi-passeggeri ed i viaggi possono durare da poche ore a più giorni. Nella Cina orientale, vicino a Shanghai e Hangzhou, l'area delle Montagne Gialle corteggia i viaggiatori con le sue cinque meraviglie: il sole che sorge, mari di nuvole, rocce di forma strana, pini contorti, e sorgenti termali. Le montagne gialle sono le vette più famose del Paese, e uno dei tre migliori parchi nazionali della Cina - gli altri due sono lo Parco Nazionale delle Foreste Zhangjiajie e il Parco Nazionale delle Foreste Jiuzhaigou. Rispetto agli altri due parchi il Parco Nazionale delle Montagne Gialle è più facile accesso, e, naturalmente, più popolare e affollato. Jiuzhaigou, nella zona ovest della provincia cinese del Sichuan, è famosa per i suoi laghi multicolori; il Parco di Zhangjiajie è noto per i suoi pilastri di roccia grotteschi. Conosciuto in Cina come Chang Jiang, il possente fiume Yangtze si estende per oltre 6.000 chilometri, il che lo rende il fiume più lungo e più importante nel Paese e il terzo più lungo del mondo dopo l'Amazzonia e il Nilo. Esso scorre dal Tibet verso Shanghai, a est, attraverso otto province, lo Yangtze per più di 2.000 anni è stata un'importante via di trasporto della Cina (circa 2.700 chilometri sono navigabili). Il suo punto di gran lunga più popolare per i turisti è la bella Tre Gole - Qutang, Wu e Xiling - un tratto di 200 chilometri tra le città di Fengjie e Yichang. Qui, in un mix di torrenti impetuosi e secche pericolose, il fiume si snoda attraverso le gole e le loro scogliere e picchi di alta montagna in un tratto dallo scenario drammatico come il Grand Canyon. Sono disponibili numerose opzioni di visite turistiche, dalle piccole barche ai battelli di lusso

L

Le altre attrazioni. Mentre scavavano pozzi alla periferia di Xi'an, nel 1970, gli agricoltori si sono imbattuti nel più importante reperto archeologico cinese, rimasto sotto terra per più di 2.000 anni e che nel 1987 è diventato Patrimonio dell'UNESCO: l'Esercito di Terracotta. Distribuito su tre grandi pozzi sotterranei e costruito per custodire la tomba del primo imperatore, si tratta di più di 8.000 guerrieri a grandezza naturale, 520 cavalli, e più di 100 carri, insieme a numerosi altri personaggi non militari risalenti intorno al 280 a.C. e rappresentano l'esercito che ha trionfato su tutti gli altri eserciti cinesi nel periodo degli Stati Combattenti (475-221 a.C), da cui è nata la Cina unita. Molte delle statue rinvenuti sono state accuratamente ri-assemblate. Il sito - parte del Parco Mausoleo dell'Imperatore Qin Shi Huang, a Xian - è una delle mete turistiche più importanti della Cina. I Giardini classici di Suzhou sono considerati uno dei più importanti giardini storici del mondo e perciò sono un patrimonio dell'UNESCO e meritano una visita. Creati nell'11° secolo nella storica città di Suzhou, nella provincia di Jiangsu, il più famoso è il delizioso Giardino dell'Indugiare, un terreno di sette acri. I giardini vantano una piscina, diversi edifici interessanti, una collina artificiale, un boschetto di alberi di pesco, e un bel percorso coperto sulle cui pareti pendono più di trecento tavole di pietra incise con i vecchi caratteri cinesi. Merita una visita anche il Giardino del Cang Lang Ting Pavilion, un giardino di due acri che offre molte caratteristiche uniche tra cui un doppio porticato che collega le sezioni interne ed esterne. Una delle strutture storiche più riconoscibili della Cina è il magnifico Palazzo Potala nella città di Lhasa, in Tibet. Costruito come una fortezza e residenza per il Dalai Lama, è stato per secoli il centro del potere politico e religioso e contiene molti dei tesori più importanti della religione. Il primo dei due Palazzi, il Palazzo Rosso, è stato costruito nel 17° secolo e contiene i santuari più importanti del complesso. L'altrettanto impressionante Palace Bianco è stato completato nel 1648 e comprende la zona notte, studio e sale di ricevimento. A Lhasa, non dimenticate di visitare gli splendidi giardini di Jewel. Questi giardini di 90 acri comprendono tutto, dai grandi palazzi a piacevoli laghi. Nessuna visita in Cina sarebbe completa senza almeno aver visto i panda. Mentre i migliori giardini zoologici del paese vantano numerosi esemplari di queste affascinanti creature, il posto migliore per vederli nel loro habitat naturale è l'eccellente Base di Ricerca del Panda Gigante a Chengdu, situata nella provincia del Sichuan. Qui avrete la possibilità di vedere ben 80 panda nella loro routine quotidiana, che va dal foraggiarsi al giocare.

Acquista da questa pagina di Ticketbar i biglietti scontati e, ricevendoli via e-mail, risparmiati (fino a 1 ora e mezza) di attesa in fila per le seguenti visite, card e attività: 

-> PECHINO E DINTORNI
Tour Grande Muraglia
, alla scoperta di una delle grandi meraviglie del mondo, ed anche di una delle antiche tombe Ming. - VAI
Tour dell'Imperatore, visita di Piazza Tienammen, della Città Proibita, del Tempo del Paradiso e del Palazzo d'Estate. - VAI
Anatra Pechinese e Spettacolo Acrobatico, serata per gustare due specialità della città, con buona cucina e performance fisiche. - VAI
Palazzo d'Estate, una delle attrazioni imperdibili di Pechino, questa splendida residenza merita una visita di almeno mezza giornata. - VAI
Tombe della Dinastia Ming, ai piedi della montagna Tianshou, si trovano i mausolei ben conservati di 13 imperatori dell'epoca Ming. - VAI
Museo della Capitale e Tour Hutong, un giro di 8 ore alla scoperta dei costumi e della cultura locale e di straordinarie collezioni. - VAI
Golden City Tour, il miglior tour di Praga in italiano, che comprende giro in bus con tour guidato a piedi + crociera in barca. - VAI
Tour in bici a Nord, un giro di 3 ore della parte nord di Pechino fra laghi, templi, torri e altre magnifiche attrazioni di questa zona. - VAI
Parco Jingshan, uno dei più bei parchi della capitale ed una delle poche colline della città, offre una magnifica veduta di Pechino. - VAI
Tour di 1 giorno a Shanghai, con spostamento in aereo visita guidata di un giorno delle seconda città più importante della Cina. - VAI


   





2- Informazioni utili

Quando e come andare. Se avete un budget limitato e cercate di risparmiare denaro, il periodo migliore per visitare la Cina è durante la bassa stagione, che va da circa novembre ai primi di marzo. E' freddo, ma vi farà risparmiare e ci saranno meno turisti in giro. Se desiderate visitare le zone settentrionali della Cina allora il periodo migliore per il vostro viaggio è nel mese di marzo, quando il clima è più caldo e non si verificheranno troppo precipitazioni. Un sacco di pioggia cade intorno a giugno, luglio e agosto, che sono anche i mesi più caldi per visitare il Paese. Pertanto, il periodo ideale raccomandato per andare in Cina è la tarda primavera, da aprile a maggio, quando le temperature non sono troppo caldo o troppo fredde e non ci sono neppure troppi turisti in giro neanche. Basta essere sicuri di evitare il periodo dal 1° maggio al 7 maggio (periodo oltretutto più caro perché di alta stagione, come pure giugno-settembre e gennaio-febbraio), quando a causa della Festa del Lavoro viaggiare sui mezzi pubblici può essere un incubo. La Cina è un grande paese con condizioni climatiche diverse da regione a regione, per cui una decisione circa il periodo migliore per visitarla dovrebbe essere basata sulle regioni che si prevede di visitare e il tipo di tempo che vi piace. Durante l'autunno, le temperature sono ragionevoli in tutta la Cina, con una quantità limitata di pioggia. La primavera può essere anche delizioso con temperature medie simili a quelle dell'autunno. L'imprevedibilità del tempo si può in tale periodo affrontare indossando un abbigliamento a strati che vi farà sentire a vostro agio sia con tempo freddo che caldo. L'estate (da giugno a fine agosto) può essere estremamente calda, soprattutto nei famosi «quattro forni" della Cina: Wuhan, Tianjin, Chongqing e Nanchang. L'estate è anche una stagione delle piogge, per cui i visitatori non devono dimenticare ombrelli, impermeabili leggeri e scarpe in gomma o plastica. L'inverno può essere incredibilmente freddo, soprattutto al nord. La Cina è raggiungibile dall'Italia con un volo aereo della durata di minimo 10 ore se si tratta di un volo diretto (che diventano 12 o 13 ore o anche ben oltre di viaggio in caso di uno o più scali intermedi). I principali aeroporti internazionali della Cina sono Pechino, Shanghai e Hong-Kong, e da qui si possono raggiungere anche altre località interne al Paese.

L

Guidare in Cina. La guida in Cina è sullo stesso lato di quella italiana. Per uno straniero, tuttavia, non è possibile guidare in Cina, nemmeno se si possiede una patente internazionale. E’ necessario svolgere gli esami (con testo anche in inglese) per ottenere la patente cinese. Guidare in Cina può essere terrificante. Ciò è dovuto principalmente allo stile frenetico di molti automobilisti, che non amano cedere a nessuno e tendono a disobbedire alla maggior parte dei segnali stradali e delle regole. Non c'è quindi da meravigliarsi che la Cina detenga il record mondiale degli incidenti stradali annuali. Oltre che per la congestione del traffico nelle grandi città della Cina. Nelle grandi città, non avete bisogno di una macchina: muoversi con i mezzi pubblici è spesso abbastanza conveniente. Vi sono un totale di 3,5 milioni di chilometri di strade asfaltate in Cina. Circa 99 mila km sono autostrade. I pedaggi sulle autostrade cinesi sono così alti (per gli standard locali) che non ogni automobilista può permetterseli. Oltre alle autostrade, ci sono anche le cosiddette Autostrade Nazionali Cinesi. Riconoscerete queste strade con la loro nomenclatura speciale: G per Guojia (nazionale) e un numero di tre cifre. Sono importanti collegamenti stradali, in particolare nella parte orientale del paese. Le superstrade sono le più costose, ma anche la soluzione più comoda per la guida in Cina. Possono essere molto piacevoli, in quanto hanno un limite di velocità di fino a 120 km e sono meno congestionate. Inoltre, molte offrono aree di servizio, ristoranti e persino cartelli stradali bilingue per i visitatori stranieri e residenti. Al contrario, la guida nelle città della Cina è spesso stressante e può essere piuttosto pericolosa. Le strada pubbliche ad alta velocità hanno generalmente limiti di velocità inferiori a 100 km/h.  Sulle Autostrade Nazionali Cinesi (che non sono autostrade) il limite di velocità comune è di 80 km/h. In alcune località, i limiti di velocità possono scendere a 40 km/h. In città, i limiti di velocità sono di 70 chilometri all'ora sulle strade con due linee ininterrotte gialle e 60 o 50 km/h altrimenti. Una delle sfide del guidare in Cina sono i segnali stradali confusi: si possono trovare segnali che indicano diversi limiti di velocità per una stessa strada, o che sembrano contraddire il sistema di navigazione.


Documenti, Moneta, Telefono, etc.  Per recarsi in Cina per un soggiorno massimo di 3 mesi occorre essere muniti di un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi e di un visto, turistico o di lavoro, ottenuto presso i Consolati presenti in Italia (a Roma, Milano o Firenze). Per avere il visto turistico occorre fra l'altro la conferma, da parte delle strutture cinesi, delle prenotazioni effettuate. Assicuratevi che i bambini che viaggiano con voi abbiano ciascuno il proprio passaporto o che siano iscritti sul vostro, in modo che possano essere identificati in caso di necessità. Dato che la Cina non fa parte dell'UE, la nostra tessera sanitaria non vale, perciò è raccomandabile stipulare una polizza assicurativa prima del viaggio: ad esempio la Elvia, che costa poco e copre un eventuale ricovero ospedaliero, etc. La moneta ufficiale utilizzata è il Renminbi (CNY), pertanto gli eventuali prelievi agli sportelli Bancomat forniranno, ovviamente, contante in tale valuta. Le carte di credito sono accettate quasi ovunque, mentre le banche sono aperte tutti i giorni dalle 8,30-9,30 alle 16-18. Per telefonare dalla Cina in Italia bisogna comporre +0039 seguito dal numero che si desidera chiamare, mentre per telefonare dall'Italia in Cina bisogna digitare +0086 seguito dal numero telefonico senza lo "0" iniziale. Per chiamare in Italia, risulta conveniente usare una scheda telefonica prepagata, acquistabile presso un qualsiasi tabaccaio. Non vi sono problemi ad usare il cellulare, purché il telefonino sia abilitato dal vostro gestore telefonico al roaming internazionale. In alternativa, si può acquistare a prezzi molto contenuti nei negozi di telefonia mobile locali una SIM cinese con scheda prepagata, più conveniente per le chiamate locali. Per collegarvi a Internet, potete usare gli Internet cafè. Sfortunatamente, gran parte degli internet café cinesi sono luoghi sgradevoli e pieni di fumo; e spesso non facili da trovare. Di tanto in tanto alcuni di questi vengono chiusi dalla censura governativa, ma subito ne spuntano di nuovi. Il voltaggio della corrente in Cina è 220 V, ma alcun delle prese di corrente sono diverse, quindi per poterle utilizzare occorre un adattatore universale, mentre il fuso orario di Pechino è 7 ore avanti (6 quando da noi c'è l'ora legale) rispetto all'Italia. 




3- Dove mangiare e dormire
L

Consigli per i pasti. Il cibo in Cina è delizioso e molto più economico che in Occidente, anche nei ristoranti di qualità superiore. Mangiare e bere può essere un'esperienza culturale piacevole e permette di sperimentare cose che non ci sono in Italia. Del resto c'è un sacco di "cibo occidentale" in Cina, ma gran parte di esso è "falso" o di bassa qualità. Nei ristoranti le porzioni sono di solito inferiori a quelle occidentali. Il cibo è in genere ordinato piatto per piatto in Cina e condiviso da tutti i presenti al tavolo. Ogni commensale ha la propria piccola ciotola di riso. E' comune in Cina usare le bacchette per mangiare ma se si preferisce potete chiedere le posate. Per tenere le bacchette iniziate con una mano destra aperta, pollice alto. Mettete la metà della bacchetta sul terzo dito e il calcio della bacchetta tra pollice e indice. Afferrate la seconda metà della bacchetta tra il pollice, l'indice e il medio come si farebbe con una penna. Il primo bastoncino rimane fermo, trattenuto da metà del pollice. Il secondo bastoncino può muoversi per afferrare il cibo piegando l'indice e il secondo dito. Sappiate che in alcuni ristoranti popolari locali, soprattutto la sera, il rumore di chiacchiere e giochi di bevute può diventare molto forte. È consentito fumare nella maggior parte dei ristoranti cinesi. Per evitare il fumo, una soluzione a questo, nei ristoranti più grandi, è chiedere una camera laterale per il vostro pasto, che avrà la sua propria porta. Mangiare rumorosamente e con la bocca aperta può essere considerato maleducato in Occidente, ma non in Cina, dove può essere visto come dimostrazione di apprezzamento del cibo. Mangiare qualcosa di dolce per dessert non è un'abitudine cinese. Le cose dolci si possono trovare nascoste tra tutto il resto in un menu cinese. Insalate di frutta e caramello coperto di mela (o altra frutta) sono i piatti dolci cinesi popolari fra gli occidentali. Le bevande analcoliche fredde sono ampiamente disponibili, ma attenzione ai cubetti di ghiaccio a base di acqua di rubinetto, poiché la maggior parte dell'acqua di rubinetto in Cina è non potabile e dovrebbe essere almeno bollita prima di berla. Per pulirsi, rotoli di carta igienica si possono trovare sulle tavole dei ristoranti di livello più bassi, o magari una scatola di veline-fazzoletto, per pulire la bocca e le mani: i tovaglioli sono molto rari. I WC, a parte i ristoranti più costosi, di solito non hanno la carta igienica, quindi ricordatevi di portare la vostra. Anche sapone e asciugamani di carta per asciugare le mani si trovano solo nei luoghi più esclusivi. Il consiglio è di vaccinarvi per l'epatite A e per il tifo prima di partire, come raccomandato dai CDC di Atlanta, poiché in Cina l'acqua o il cibo possono essere contaminati. 

L

Assaggiando la cucina cinese. Le ricette tradizionali cinesi sono molto diverse dal cibo cinese a si potrebbe essere abituati in Italia. I paesi occidentali hanno, purtroppo, ha cambiato la cucina, e lo hanno trasformato in qualcosa di più simile a un grasso spuntino di tarda serata. L'anatra pechinese (peking duck) è un piatto di fama mondiale, e considerato come uno dei piatti nazionali della Cina. La si assapora per la sua pelle sottile e croccante, ed è spesso mangiata con frittelle, salsa di fagioli dolci, o di soia con aglio schiacciato. Un altro piatto tradizionale cinese sono i noodles agli spinaci (Bo Cai mian), deliziose tagliatelle a base di spinaci, poi condita con ingredienti che volete, ad esempio una specie di salsa di pomodoro piccante condita con uova, patate, carote, carne di manzo e peperoncino. Il Chao Mashi sono gnocchi fritti un po' dolci, ma caldi e abbondanti. Le verdure croccanti supplementari forniscono un delizioso accostamento. La Kao Rou, è una carne barbecue fortemente speziata che potete comprare da un venditore ambulante. E' la porzione standard di carne in Cina, e uno dei più noti cibi tradizionali cinesi. Spesso cotta su carbone ardente, questi bastoncini di carne sono disponibili in molte varianti. Potreste trovare agnello, manzo, pollo, o anche altre cose strane non occidentali. Il Liang Cai, che si traduce letteralmente in "piatto freddo", è un assortimento di verdure, tofu e arachidi, servito con una marinata o salsa. I soliti ingredienti sono fagiolini, cetrioli, radice di loto e cavoli. Gli gnocchi (jiǎo zi) cinesi tradizionali sono spesso pieni di carne di manzo, maiale o verdure. Possono venire cotti al vapore o fritti. La gente del posto immergere gli gnocchi in aceto bianco mescolato con una salsa di peperoncino, che aggiunge un sapore amaro, dolce e piccante unico. Gli involtini primavera sono un piatto cantonese: sono involtini fritti ripieni di verdura o carne, e il gusto può essere dolce o salato. L'hamburger cinese, il Rou Jia Lu, non è sicuramente un hamburger ma la risposta cinese a un hamburger occidentale. Si tratta di un panino cotto in forno di pietra con succosa carne di maiale condita all'interno. Il maiale è lasciato a cuocere una notte in una grande pentola di spezie come il cardamomo e chiodi di garofano. La birra è molto popolare in Cina, mentre l'altra bevanda alcolica popolare è il vino di riso, ma attenzione perché può essere molto forte (40% di alcool).

L

Consigli sul pernottamento. Per richiedere il visto per la Cina è necessario aver prenotato tutto prima hotel compresi, dato che vogliono vedere quando e come si entra ed esce dal Paese così come ogni luogo in cui si soggiorna mentre si starà lì. Quindi non ci si può ridurre a fare le prenotazioni al'ultimo minuto. Se volete prendere il treno a Guangzhou da Hong Kong, avrete bisogno di prenotare in anticipo e mostrare la prova anche di questo. È necessario disporre di tutte le informazioni a riguardo stampate e organizzate, in modo che il vostro intero viaggio sia mappato in modo chiaro e con tutte le date in fila. Quando cercate dove dormire in Cina, vi accorgerete che non vi è alcuna carenza di opzioni. Si può scegliere una sistemazione molto a buon mercato o una lussuosa, in ogni caso troverete qualcosa su misura per il vostro budget, il vostro tipo di alloggio e posizione preferiti. Anche se si viaggia con un tour organizzato o un tour privato in cui è incluso l'alloggio, vi incoraggio a controllare le diverse opzioni che vi vengono dati, in modo da scegliere ciò che meglio si adatta alle vostre esigenze. Per prenotare tutti gli hotel in Cina potete usare Agoda, che permette di prenotare subito e pagare più tardi, dandovi la possibilità di cambiare idea e annullare la prenotazione se trovate un posto migliore. Se non usate Agoda, potere usare Airbnb. Se siete in viaggio attraverso la campagna in Cina potete capitare in piccoli centri con pensioni economiche. Nei villaggi turistici è comune per quasi tutti i ristoranti fornire anche posti letto per i viaggiatori. I prezzi per tale alloggio di solito vanno da 10 a 40 RMB. Le camere in città cinesi possono essere molto costose. Di solito si possono trovare camere d'albergo più economiche, se si sa dove guardare o si è consigliati da amici cinesi. Le camere d'albergo in Cina sono spesso pieno di zanzare. Se si è da soli, si possono trovare famiglie - spesso ricche e con belle case - che ospitano gratuitamente in Cina, in cambio di aiutarli a praticare l'inglese un'ora o due al giorno. Stare con una famiglia cinese è un ottimo modo per abituarsi allo stile di vita cinese, mangiare un sacco di buon cibo cinese, e migliorare la vostra conoscenza della lingua cinese. Se siete turisti zaino in spalla, in Cina è spesso un problema trovare un posto dove è possibile piantare una tenda e il campo per la notte. Basta cercare un posto che è abbastanza nascosto e non ha persone intorno, per non attirare l'attenzione. Se si viaggia in estate si può anche non avere bisogno di una tenda: solo un sacco a pelo leggero - ed eventualmente un sacco da bivacco, molto più leggero di una tenda da trasportare - probabilmente sarà sufficiente

L




4- Alcune mete consigliate
L

Pechino. Pechino è la capitale e centro politico del Paese. Nel suo cuore si trova la Città Proibita - conosciuta anche come il Palazzo Imperiale - il più grande e più importante edificio della Cina. Iniziata durante la dinastia Yuan negli anni 1271-1368, gran parte del complesso visibile oggi è stato costruito tra il 1406 e il 1420 come residenza di 24 imperatori Ming e Qing per 560 anni (fino al 1911), la cui presenza vietava l'ingresso di soggetti diversi dalla famiglia imperiale e le loro cortigiane. Comprende oltre 8.000 camere con tetti d'oro elegantemente arredate e dipinte in rosso e giallo. Coprendo circa 720.000 metri quadrati e protetto da un muro di 10 metri di altezza con torri di guardia e un ampio fossato, questo enorme complesso si compone di aree destinate a scopi cerimoniali e amministrativi, ed una residenza privata che usa l'imperatore. Meritano una visita anche i cinque ponti di marmo bianco; la Sala dell'Armonia Suprema e la sala banchetti dell'imperatore, per citarne solo alcuni. Il Parco Jingshan è un luogo di svago per una tranquilla e interessante passeggiata. Situato alle spalle della Città Proibita, il Parco è il luogo ideale per una panoramica della città, ed era anche un giardino imperiale nell'antichità. La solenne e rispettosa Piazza Tiananmen, invece, è la più grande piazza centrale del mondo, e non solo il simbolo della città, ma anche di tutta la Cina. Essa è circondata da una serie di edifici importanti come la Torre Tiananmen, la Grande Sala del Popolo, il Mao Zedong Memorial Hall, il Monumento agli Eroi del Popolo e il Museo Nazionale. Il santo tempio di HeavenDue è uno dei più belli della città. ellissimi templi. Da segnalare anche il Tempio del Cielo, il più grande gruppo di strutture nel Paese dedicato ai rituali. Situato a 15 km da Pechino, il sontuoso Palazzo d'Estate Imperiale si trova in mezzo a più di 700 acri di splendido parco ed è una delle attrazioni più visitate del Paese. Mentre il palazzo fu costruito nel 1153, la sua grande lago è stato aggiunto nel 14° secolo per migliorare i Giardini Imperiali. Importanti anche la splendida Sala del benessere e longevità con il suo trono, e il Grande Teatro, una struttura a tre piani privata costruita nel 1891 per soddisfare l'amore della famiglia imperiale della lirica. Meritano una visita anche la Sala della Felicità e Longevità, con i suoi bellissimi giardini e cortili, oltre a molti km di sentieri suggestivi.

 

Shanghai. Shanghai è la più grande città della Cina: la sua popolazione supera i 25 milioni di persone. La città vanta una splendida passeggiata lungo il fiume di Shanghai: la Zhongshan Lu o, come è forse meglio conosciuto, il Bund. Passeggiando in quest'ampia zona pedonale lungo il fiume Huangpu Jiang, quasi dimenticherete che vi trovate nel bel mezzo di una metropoli. Famoso per la sua atmosfera europea, il Bund è famoso per i suoi edifici - ma anche ristoranti, caffè, negozi e gallerie - che rappresentano una varietà di influenze dal gotico al rinascimentale all'Art Decò. Per la migliore veduta del Bund e di Shanghai, visitate la famosa e imperdibile Oriental Pearl Tower, la torre televisiva di 468 metri che spicca sulla città, sulla sponda opposta del fiume Huangpu Jiang. A nord-est del centro storico vi è lo splendido giardino di Yu (Yu Yuan), noto anche come il Giardino della felicità, che si estende su una superficie di oltre 20.000 metri quadrati. La parte più antica è il giardino esterno, mentre l'edificio più noto dei giardini è la Sala della primavera in cui la Società dei Piccoli Spade aveva il suo quartier generale tra il 1853 e il 1855, quando governava Shanghai. Nel quartiere Anyuan Lu di Shanghai, il bellissimo Tempio del Buddha di Giada ospita due statue Shakyamuni, che il monaco Huigen ha portato con sé dalla Birmania. L'attuale edificio, costruito nel 1928 per sostituire il tempio originale costruito nel 1882, si articola in tre sale e due cortili e include la splendida Sala dei Re del Cielo (Tian Wang Dian), notevole per le sue statue dei quattro re celesti. In un piacevole parco nella zona sud-ovest di Shanghai, vi è lo splendido Tempio di Longhua, uno dei più antichi luoghi di culto nel Paese, costruito insieme alla vicina pagoda in legno e mattoni intorno al 242 d.C. Meritano una visita anche il campanile con una ancora più antica campana gigante e la Biblioteca, con i suoi antichi manoscritti e strumenti cerimoniali; oltre all'imponente Buddha verniciato d'oro. Fondato nel 1952, il Museo di Shanghai è il più importante museo della Cina di arte classica cinese: i suoi quattro piani includono impressionanti bronzi e ceramiche da culture preistoriche fino al 19° secolo, disegni a china, calligrafia e sigilli, così come le grandi collezioni d'arte appartenenti a minoranze etniche, oltre a grandi collezioni di giada, monete e suppellettili di epoca Ming e Qing (1368-1912). Merita una visita anche l'eccellente Museo di Shanghai di Storia Naturale, uno dei più grandi musei di scienze naturali in Cina.


La Grande Muraglia. Agli occhi della maggior parte dei viaggiatori, non siete stati in Cina se non avete scalato la Grande Muraglia. "Nessuno può essere un vero eroe se non è stato sulla Grande Muraglia" recita infatti un detto popolare, che dimostra chiaramente l'importanza di questo monumento antico assolutamente unico, essendo la più grande opera realizzata dall'uomo. Uno dei simboli iconici della Cina, la Grande Muraglia è la parete più lunga del mondo, un atto di valore maestoso di antica architettura difensiva. Il suo percorso tortuoso, proprio come un gigantesco drago che si snoda su e giù attraverso deserti, praterie, montagne e altipiani, le merita il posto tra le "Nuove Sette Meraviglie del Mondo" ed i patrimoni dell'UNESCO fin dal 1987. La Grande Muraglia è il progetto di costruzione con la durata più lunga ed il più grande costo in termini di vite umane, sangue, sudore e lacrime. Essa si estende per oltre 6.000 chilometri dalle fortezze di Shanhaiguan ad est e di Jiayuguan a ovest, passando per Hebei, Tientsin, Pechino - dove la parte meglio conservata del muro può essere visitata - Mongolia Interna, Ningxia, Gansu e lungo la strada. Con una media di sei-otto metri di altezza, la parete vanta numerosi merli e torri di guardia, alcune risalenti fino al 7° secolo a.C. Con una storia di più di 2000 anni, a causa dell'erosione naturale almeno il 30% della Muraglia e scomparso e molte delle rimanenti sezioni sono ora in rovina. Tuttavia, è ancora una delle attrazioni più interessanti di tutto il mondo grazie alla sua imponenza architettonica e al suo significato storico. Il Muro che vediamo oggi è stato in gran parte costruito durante la dinastia Ming (1368-1644). Oggi, la sezione più visitata del muro è vicino a Passo di Badaling, a nord ovest di Pechino, facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici o tour organizzati. In alta stagione, il flusso di visitatori può arrivare fino a 70.000 al giorno! Altre sezioni restaurate che meritano una visita sono quella vicino Gubeikou, a 130 chilometri da Pechino, e in Mutianyu, a soli 70 chilometri a nord est di Pechino. Mutianyu è la più bella sezione della Grande Muraglia, completamente restaurata. Jinshanling è il più popolare percorso escursionistico della Grande Muraglia, con la più bella architettura originale. Jiankou è la sezione che compare sulla maggior parte delle cartoline, ripida e pericolosa.

l

Homepage del sito "A SPASSO PER IL MONDO"

Olanda
Portogallo
Svezia
Irlanda Danimarca Belgio
Norvegia

Finlandia
Turchia
Russia
Cina Giappone Thailandia
Sudafrica

Argentina
Brasile
Cuba
Messico Canada Australia
Stati Uniti


Previsioni Meteo
Mappe satellitari
Calcolo itinerario
Situazione traffico Prenotazioni varie Informazioni utili
Foto e webcam

l

         Scarica subito da qui il nuovo libro  
"VOLARE FACILE
"
 

Il libro per avere in pochi minuti un quadro completo e dettagliato
  di come risparmiare sui biglietti aerei e difendersi dai possibili problemi.


(162 pagine, 56 figure a colori)




RISPARMIA CENTINAIA DI EURO CON L'AIUTO DI QUESTA GUIDA!

Vai alla pagina con la descrizione e l'indice del libro cliccando qui





Scarica subito da qui il software  
"CONSUMI AUTO 1.0" 

Per abbattere la tua spesa di carburante e scoprire come si può viaggiare
in auto per andare in vacanza, ma spendendo meno conti alla mano.



L


  HOME Termini e Condizioni  |   Contatti


"A spasso per la... Cina"
ti consente di risparmiare prenotando da qui la tua auto per il viaggio con

 

 
Interplanet, agente generale Hertz, ti offre le migliori tariffe di noleggio auto e una vasta gamma di veicoli tra cui minivan, cabrio e fuoristrada in tutto il mondo.

Per procedere alla prenotazione clicca qui o su "Prenota adesso"
 
Ultime Offerte

Affrettati e prenota in anticipo l’auto della flotta Hertz che desideri per le tue vacanze!
   
Avrai la tranquillità di trovare il veicolo che desideri al tuo arrivo.
Le tariffe vanno prepagate al momento della prenotazione e garantiscono un ampio risparmio.
È possibile cambiare la prenotazione in qualsiasi momento senza alcun costo aggiuntivo.
Le prenotazioni possono essere annullate entro 7 giorni senza penale contattando Interplanet GSA al numero 199.118855 oppure 02.67073195.
   
 

Regno Unito

Francia

 

Spagna

 

Stati Uniti

 

Italia

 

MIGLIORI
                                                          TARIFFE

Per maggiori informazioni fai riferimento ai Termini e Condizioni allegate.
 
 
 
VIVI IL TUO SOGNO DI VIAGGIO

Scegli tra i veicoli esclusivi della flotta FUN o PRESTIGE.
 

 
Le "migliori tariffe" sono calcolate sulla base delle tariffe standard prepagate Hertz per l'auto di categoria più piccola per 7 giorni in questo mese e sono disponibili solo presso determinate agenzie all'interno del paese indicato. I prezzi indicati sono da intendersi al giorno e sono soggetti a modifiche senza preavviso.
 
 
Questo servizio è offerto da
INTERPLANET SRL - Viale della Liberazione, 18 20124 - MILANO - ITALIA per conto di Hertz Europe Ltd
 

l

Attenzione!  L'autore, per ragioni di tempo, non può rispondere a eventuali richieste di informazioni supplementari o di chiarHomepageimenti relativi agli argomenti trattati in questo sito. Inoltre non si assume alcuna responsabilità riguardo le informazioni fornite, pur avendo posto la massima cura possibile nel verificarle. Sono invece ben accette tutte le segnalazioni di eventuali errori, delle quali ringrazia in anticipo.

                                                                       Copyright © 2019 Mario Menichella. Tutti i diritti sono riservati.