A spasso per la... NorvegiaHomepage


1 - Cosa vedere
       Le città principali
       Le bellezze naturali
       Le altre attrazioni 

2 - Informazioni utili
       Quando e come andare
       Guidare in Norvegia
       Documenti, Moneta, Telefono, etc.

3 - Dove mangiare e dormire
       Consigli per i pasti
       Assaggiando la cucina norvegese
       Consigli per il pernottamento

4 - Alcune mete consigliate
       La città di Oslo
       La regione dei fiordi
       Preikestolen e la Strada dei Troll

L



"C
on il suo incredibile mix di meraviglie culturali e naturali, dalla cosmopolita Oslo alle cime innevate ed i fiordi profondi, non c'è davvero fine per le scelte dei viaggiatori nella terra del sole di mezzanotte e delle aurore boreali, ed i sistemi di trasporto di alto livello offrono le migliori opportunità turistiche."


1- Cosa vedere: idee per un itinerario

Le città principali. La capitale, Oslo, è il principale centro turistico della Norvegia, e ne parleremo più avanti. Ma Bergen, la città più grande del Paese dopo Oslo e nota anche come la "Capitale dei fiordi", contende a Oslo la palma di città più conosciuta della Norvegia, ed è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Caratterizzata da un panorama naturale unico al mondo, fatto di fiordi (come Hardangerfjord e Sognefjord), montagne, monumenti storici e gioia di vivere, da qui partono tutte le navi per le crociere verso il Nord, comprese le leggendarie Hurtigruten, di cui parliamo in seguito. Consigliabile una visita al famoso lungomare di Bryggen, a pochi metri dal lungomare di Bergen, un sorta di museo informale all'aperto in cui edifici tradizionali e barche si susseguono in una scena pittoresca,. Qui i turisti possono fare acquisti in boutique alla moda, visitare botteghe d'artigianato o godere di uno spuntino in uno stretto vicolo. Roros è una cittadina ottima per conoscere come avveniva un paio di secoli fa l'estrazione del rame, che iniziata nel 17° secolo ha continuato per più di 300 anni, fino al 1977. La città ha circa 2.000 case in legno che sono state conservate nel loro stato origiginale, che suggerisce un aspetto medievale. La città stessa è stata fondata nel 1646. A Notodden, una città industriale sulle rive del lago di Heddalsvannet, troverete l'originalissima e bellissima Chiesa in legno di Heddal, la più grande chiesa della Norvegia fatta con doghe. La chiesa, realizzata interamente in legno, è stata costruita nel 13° secolo e secondo la leggenda locale è stato costruita in tre giorni da cinque agricoltori. Un'altra delle 28 doghe chiese con doghe in legno della Norvegia, nonché una delle più antiche, essendo stato costruita nel 12° secolo è la chiesa Urnes Stavkyrkje, che fonde diversi stili architettonici in una chiesa medievale. Situata situata a Lusterfjord, sulla costa centro-occidentale della Norvegia, la chiesa fonde caratteristiche celtiche, vichinghe e romaniche in una struttura che si erge incantevole e maestosa nel bosco. Situata sopra il lago Mjøsa all'estremità sud della valle Gudbrandsdal, Lillehammer è una delle più note mete turistiche della Norvegia durante tutto l'anno. In estate, ha attrazioni come il Malhaugen Park, un museo a cielo aperto costituito da più di 100 edifici storici, tra cui case coloniche del 18° secolo, negozi e una chiesa in legno. Un altro punto di riferimento notevole è il Peer Gynt Cottage. Risalente agli inizi del 1700, è stata la casa prototipo del famoso eroe Ibsen. Ma è quando c'è la neve che Lillehammer brilla davvero, e la lista delle attività invernali è infinita: pattinaggio, curling, gite in slitta, 300 miglia di piste di sci nordico, nonché centri di sci alpino.

L

Le bellezze naturali. Facente parte della vasta e spettacolare rete di Fiordi della Norvegia - e Patrimonio Mondiale dell'UNESCO - la regione del fiordo Geirangerfjord, a nord di Ålesund, nella parte sud-occidentale del Paese, offre senza dubbio alcuni dei più bei paesaggi della Norvegia. Una delle migliori è dalla vetta del Dalsnibba: a 1476 metri, la vista sulle montagne circostanti e sul Geirangerfjord molto al di sotto sono semplicemente mozzafiato. Lungo più di 15 km, questo fiordo è una meraviglia naturale di profonde acque blu circondate da maestose scogliere e il verde di monti imponenti. Al paesaggio spettacolare si aggiungono diverse cascate mozzafiato e una lussureggiante campagna punteggiata da pittoresche fattorie. Numerose crociere e tour sono disponibili, ma se siete in macchina, prendete la tortuosa strada delle Aquile, con le sue curve e 11 tornanti e una splendida vista. Fin dalla sua istituzione nel 1893, l'incredibile sistema di traghetti Hurtigruten (il battello postale norvegese) continua ad essere un collegamento vitale tra angoli lontani del Paese. Le moderne navi Hurtigruten sono diventate con il tempo sempre più popolari tra i turisti. Una delle 11 navi della flotta parte da Bergen ogni giorno, navigando fino a Kirkenes e ritorno in soli 12 giorni a una velocità media di 15 nodi, fermandosi in numerosi porti interessanti lungo la strada da cui è possibile esplorare questo grande Paese. I traghetti, inoltre, permettono di accorciare di molto i tragitti in auto e di godere di panorami fantastici. Sito ufficiale utile: www.hurtigruten.com. Voringfossen è la cascata più famosa della Norvegia, con un salto di 180 metri, anche se non è la più alta della Norvegia. Molto visitata, la si trova a Mabodelen, una valle stretta tra Oslo e Bergen. L'arcipelago norvegese delle Svalbard, centrato sull'isola di Spitzbergen, si trova a sole 810 miglia dal Polo Nord. Anche se copre una superficie di 24.200 miglia quadrate, la sua popolazione di soli 3.700 anime resistenti vive in cinque insediamenti, tra cui Ny Alesund, che è l'insediamento più settentrionale del mondo. Qui vi è un'abbondanza di foche e balene sul bordo della calotta di ghiaccio permanente e la vera attrazione è la fauna, che comprende 30 specie di uccelli marini, foche, renne, la volpe artica e qualche migliaio di orsi polari. Infine, da segnalare la più grande regione alpina sull'altopiano norvegese, la Jotunheimen, che si estende su una superficie di 1.351 miglia quadrate e comprende le montagne più alte della Scandinavia. Ospita molte spettacolari cascate, fiumi, laghi, ghiacciai e la fauna selvatica, come le grandi popolazioni di renne. Due delle montagne di questo parco nazionale hanno altezze di oltre 3000 metri, la più alta  è il Galdhøpiggen

L

Le altre attrazioni. Una parte considerevole della Norvegia settentrionale si trova all'interno del Circolo Polare Artico, un fatto che offre dei popolari attrazioni turistiche. La primo, il Sole di mezzanotte, è uno spettacolo e un'esperienza impressionante. Durante i mesi estivi, che circondano il solstizio d'estate, queste latitudini vedono giorni interminabili in cui il Sole non tramonta. Nordkapp o Capo Nord, è un must per i viaggiatori che d'estate vogliono dormire sotto il sole di mezzanotte, dal momento che qui il sole non tramonta mai tra il 14 maggio e il 29 luglio è il punto più settentrionale d'Europa collegato con la rete stradale internazionale. Tuttavia, è la spettacolare Aurora boreale  a rubare la scena in inverno. Causata quando le particelle elettricamente cariche emesse dal Sole incontrano il campo magnetico terrestre, producono suggestivi effetti di luce nella sottile atmosfera superiore, animando il cielo si anima con spettacolari archi bluastri di luce, corone incandescenti e tende scintillanti in continuo movimento. La strada Atlantic Ocean Road - una delle 18 rotte nazionali turistiche della Norvegia (e di cui vedete una foto nella sezione "Guidare in Norvegia") - non è solo un collegamento vitale per il labirinto di piccole isole che serve, ma è anche un richiamo per i pescatori, gli amanti delle immersioni e visitatori che vogliono avvicinarsi il più possibile al mare. Anche se poco più di qualche km di lunghezza, è considerato una delle strada costiera più belle di tutto il mondo, che si incammina attraverso l'arcipelago Eide e Averøy in More og Romsdal. In aggiunta alle eccellenti vedute, si avrà la possibilità di visitare incantevoli villaggi di pescatori, chiese in legno caratteristiche, e la famosa Troll Cave Church. L'Atlantic Ocean Road può essere percorsa anche in pullmann. Non c'è modo migliore, per vedere la splendida campagna della Norvegia, che in treno. I migliori percorsi panoramici cominciano a Oslo, tra cui la Ferrovia di Bergen, che corre sopra l'altopiano Hardangervidda. Altre vie degne di nota sono la Ferrovia Dovre da Oslo a Trondheim, con la sua linea laterale, la Ferrovia di Rauma tra Dombås e Åndalsnes, e la famosa Ferrovia di Flåm, la più ripida del mondo. La rete ferroviaria della Norvegia offre anche una serie di altri diversivi interessanti, come i treni a vapore, classiche escursioni in treni gourmet e tricicli ferroviari a pedali ('Draisines') per la circolazione sulle linee ferroviarie abbandonate. Sito ufficiale utile a riguardo: www.visitnorway.com. Il Ghiacciaio Jostedalsbreen è il più grande ghiacciaio d'Europa. Situato nel sud della Norvegia, è circondato dal Jostedalsbreen Glacier National Park. L'escursionismo e lo sci glaciale è consentito, ma gli sportivi hanno bisogno di essere ben preparati a tali attività, perché possono essere pericolose. Invece è molto più sicuro, e altrettanto bello, partecipare a una delle escursioni a piedi intorno al parco  





2- Informazioni utili

Quando e come andare. In estate, la temperatura media in Norvegia varia da 13° a 18 °C. Nel mese di gennaio, si aggira intorno ai 2 ° C, temperatura ideale per gli sport invernali. La Corrente del Golfo riscalda la costa occidentale, dove gli inverni tendono ad essere temperati. Le precipitazioni, tuttavia, sono spesso pesanti. Sopra il Circolo Polare Artico, il sole splende notte e giorno da metà maggio fino alla fine di luglio. Per circa due mesi ogni inverno, il Capo Nord è immerso nel buio. In estate, il sole tramonta mai completamente nel nord della Norvegia; e anche nel sud, il sole può tramontare intorno alle 23:00 e sorgere alle 3 del mattino. Tenete a mente che, anche se il sole splende a mezzanotte, non è così forte come a mezzogiorno. Portate sempre una giacca o un maglione. Da maggio a metà giugno, il paesaggio in Norvegia è nella sua forma più spettacolare, con alberi da frutto in fiore, neve in montagna e il disgelo che va ad ingrossare le cascate. Inoltre, tariffe di bassa stagione si applicano durante tale periodo. Da fine giugno ai primi di agosto è alta stagione in Norvegia, quando il clima è più caldo e le scuole sono in vacanza. Le località turistiche più popolari possono essere piene, ma trovare la pace e la tranquillità, se lo si desidera, è facile. Tutte le attrazioni turistiche sono aperte, ed i servizi di trasporto pubblico sono più frequenti. Da metà agosto a ottobre è un periodo in cui alloggi e traghetti sono con tariffe di bassa stagione. C'è così poco traffico che si può sentire come se si avesse a disposizione tutto il paese. Anche nel Nord, le temperature estive sono piacevolmente calde; tuttavia, il tempo può essere umido e mutevole, per cui occorre avere dietro un abbigliamento impermeabile. In inverno, gran parte della Norvegia si trasforma in un paradiso innevato da novembre ad aprile. I più attivi possono andare sullo slittino, fare pattinaggio, pesca nel ghiaccio, arrampicata su ghiaccio, slitte trainate da cani, e altro ancora. Il modo più semplice e rapido per andare in Norvegia è l'aereo, ma anche se la destinazione è Oslo occorre fare uno scalo intermedio. In auto vi si può arrivare via Svizzera o Austria via Francoforte/Amburgo e poi con un traghetto da Kiel (Germania), oppure via Copenaghen, percorrendo i 16 km (al costo di 31 euro) del ponte che collega quest'ultima a Malmo (Svezia). Esistono anche tour operator che offrono viaggi in pullmann dall'Italia. Infine, i treni vi arrivano in in circa 37 ore di viaggio, partendo da Milano via Amburgo-Copenaghen e permettono di viaggiare di notte dormendo in cuccetta.

L

Guidare in Norvegia. Come nella maggior parte d'Europa, la Norvegia ha la guida a destra. La maggior parte delle strade sono a due corsie, e vi è una rete autostradale limitata intorno Oslo. Non vi è in genere c'è bisogno di una macchina all'interno delle principali città. Il parcheggio è una sfida nelle principali città, e può essere costoso. La Norvegia offre una serie di strade panoramiche. Il limite di velocità è generalmente di 80 km/h fuori dai centri urbani (ma di 90 o 100 km/h, rispettivamente, su strade a doppia carreggiata e autostrade), è di 50 km/h nei centri urbani mentre in alcune zone residenziali può scendere a 30 km/h. La benzina è pesantemente tassata e quindi costosa. Ci alcune strade a pedaggio, in particolare quando si entra nelle principali città, e quasi tutte prevedono il pagamento automatico, per cui se avete a bordo il dispositivo di lettura del pedaggio o se avete registrato la carta di credito su Internet potete oltrepassaare i caselli con il marchio Autopass senza fermarvi. I pedaggi costituiscono generalmente una piccolo frazione del costo totale dell'andare in giro in auto. In alcune parti della Norvegia, il distributore di benzina più vicino potrebbe essere distante più di 100 km; un piccolo villaggio non ha sempre una stazione di servizio, anche se si trova a distanza. Portate una tanica piena e riempite il serbatoio in tempo. La guida è generalmente facile, tuttavia, alcuni centri urbani (come Bergen e Oslo) possono essere fonte di confusione a causa di molte strade a senso unico. La Norvegia ha una lunga stagione invernale e molte strade sono coperte da ghiaccio o neve per mesi, mentre il traffico scorre in gran parte senza interruzioni. Lungo diverse strade principali le temperature possono scendere fino a -20 °C. I visitatori che entrano Norvegia in auto tra ottobre e la fine di aprile dovrebbero essere preparati. Da non sottovalutare le difficoltà di guida in inverno. Ogni inverno le strade principali sono bloccate per ore da parte dei conducenti stranieri senza competenze e attrezzature adeguate per guidare su neve e ghiaccio. La polizia e le autorità stradali ogni inverno negano l'accesso alle strade norvegesi ad un gran numero di guidatori stranieri che non sono preparati. I pneumatici invernali chiodati tendono a mangiare l'asfalto durante l'inverno lasciando tracce profonde (o solchi). Questo può rendere la vettura lateralmente instabile, particolarmente ad alta velocità, rendendo la macchina difficile da controllare (come nella guida su ghiaccio o neve).


Documenti, Moneta, Telefono, etc.  Pur non aderendo all'UE, poiché la Norvegia fa parte dell'Unione Europea, grazie alla normativa Schengen non vi sono controlli di frontiera e per recarsi in questo Paese per un soggiorno massimo di 3 mesi è sufficiente essere muniti di una carta d'identità o di un passaporto in corso di validità. Assicuratevi che i bambini che viaggiano con voi abbiano ciascuno la propria carta d’identità o il proprio passaporto o che siano iscritti sul vostro, in modo che possano essere identificati in caso di necessità. In caso di necessità, potete essere curati come in Italia dietro presentazione della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), riportata sul retro della Tessera Sanitaria nazionale. L’assistenza è in forma diretta e pertanto nulla è dovuto, eccetto il pagamento di un eventuale ticket che è a diretto carico dell’assistito e quindi non rimborsabile. Poiché la Norvegia non fa parte dell'area Euro, la moneta ufficiale utilizzata è la Corona Norvegese (NOK), pertanto gli eventuali prelievi agli sportelli Bancomat forniranno, ovviamente, contante in tale valuta. Le carte di credito sono accettate quasi ovunque, mentre le banche sono aperte dal lunedì al venerdì con orario 9-15,30 (alcune il giovedì protraggono l'orario pomeridiano fino alle 17.00), mentre il sabato sono chiuse. Per telefonare dalla Norvegia in Italia bisogna comporre +0039 seguito dal numero che si desidera chiamare, mentre per telefonare dall'Italia in Norvegia bisogna digitare +0047 seguito dal numero telefonico senza lo "0" iniziale. Il noleggio di una scheda SIM in Norvegia è un'alternativa molto in voga tra i viaggiatori esperti, ed il pagamento è a consumo. Le reti wi-fi gratuite si trovano dappertutto in Norvegia: nei ristoranti, nei centri commerciali e persino nelle stazioni di servizio, per cui non avrete difficoltà di connessione alla Rete. Il voltaggio della corrente in Norvegia è 220 V, ma le prese di corrente sono quelle Schuko diffuse anche da noi, rotonde con la terra ai lati, quindi per poter utilizzare con queste prese le nostre spine tripolari allineate occorre un adattatore universale, mentre il fuso orario è lo stesso dell'Italia. 




3- Dove mangiare e dormire
L

Consigli per i pasti. La cucina norvegese può essere eccellente: infatti il pesce è assolutamente abbondante e per i carnivori vi sono renne e alci. Certo mangiare non è poco costoso, ma con un po' di prudenza è possibile contenere i costi a livelli ragionevoli. Ci sono decine e decine di posti per mangiare in Norvegia, ma a causa del costo molti viaggiatori optano quasi interamente su un mix di cibo picnic e angolo cottura, con un pasto fuori ogni tanto. Ma ciò non è davvero necessario (eccetto i casi di budget ridottissimo), in quanto vi sono una serie di modi per mangiare fuori a buon mercato. Per cominciare, una buona colazione self-service a buffet, servita in quasi ogni ostello e albergo, in qualche modo risolve il problema, mentre grazie alle offerte speciali per il pranzo si può avere un pasto caldo gustoso per 150kr o giù di lì. Infine, accanto ai ristoranti normali, che sono costosi, vi sono pizzerie economiche, caffetterie, stand di hot-food nella maggior parte delle città. Il più delle volte, la prima colazione (frokost) in Norvegia è un affare di notevole self-service di pane, cracker, formaggio, uova, conserve, salumi e pesce fresco e in salamoia, annaffiato con tè o caffè macinato. Di solito è di prim'ordine negli ostelli HI, e spesso memorabile in hotel, alberghi. A pranzo di solito il piatto del giorno è un piatto di pesce o di carne servita con patate e una verdura o insalata, compreso un drink, a volte il pane, e di tanto in tanto caffè, e dovrebbe aggirarsi sulle 150-200kr. Nei supermercati, i prodotti alimentari per picnic, pane, formaggio, yogurt e frutta locale sono tutti relativamente a buon prezzo, ma altri - riso, pasta, carne, cereali e verdura - possono essere molto più cari della media europea. I secondi piatti partono da circa 220kr, antipasti e dessert da circa 110kr. Il salmone affumicato viene altamente raccomandato, così come il pesce gatto, l'halibut e le rane pescatrici. Le migliori offerte sono spesso all'ora di pranzo. Nei fiordi occidentali, guardate anche i buffet self-service, disponibili in molti dei più grandi alberghi: andate presto per ottenere la migliore scelta e aspettatevi di pagare circa 500kr per ottenere in cambio cumuli di aringhe marinate, salmone (laks), salumi di carne, una festa di pane e crackers, e di solito un paio di piatti caldi - polpette di carne, minestra e uova strapazzate.

L

Assaggiando la cucina norvegese. Oltre a prodotti esotici come renne e alci, la vera specialità norvegese è il pesce, preparato in modo semplice e meravigliosamente fresco per cui non tornate a casa senza concedervi questo cibo almeno una volta. Non potete non assaggiare, ad esempio, il salmone norvegese, il cui sapore unico e delicato lo rende una base eccellente per piatti gustosi, e rappresenta un componente chiave della dieta dei norvegesi. Provate anche i gamberetti alla norvegese (reker), sul pane con limone e maionese. E lo stoccafisso (torrfisk), pesce essiccato ma non salato. Se amate la carne, potete assaggiare le Kjottkaker, polpette di manzo fritte servite con salsa, piselli e patate bollite. Non perdetevi poi il Brunost, un formaggio color caramello con un sapore dolciastro. Tradizionalmente si taglia con un coltello speciale e si mangia sul pane, tostato o normale. Il cibo norvegese indigeno, servito da mille e passa chioschi di strada e bancarelle - gatekjøkken - consiste principalmente di hot dog gommosi (varm Polse), mentre pizza al taglio e pezzi di pollo e patatine sono pure molto diffusi. Una scelta migliore, sebbene più costosa, è semplicemente quella di acquistare una tartina, cioè uno smørbrød (pronunciato "smurrbrur"), ovvero una fetta di pane colma di una varietà di contorni. Le vedrete ricoperte di carne o di gamberetti, insalata e maionese nelle vetrine delle pasticcerie e caffetterie, o nelle paninoteche più trendy delle città. È possibile prendere un drink presso la maggior parte dei caffè all'aperto, nei ristoranti e, ovviamente, nei bar, pub e cocktail bar, ma solo nelle città c'è un tipo di vita "europeo". Ovunque si vada per un drink, mezzo litro di birra costa circa 60kr, e un bicchiere di vino da 50kr. La birra norvegese è quasi universalmente tipo lager, mentre non c'è una produzione nazionale di vino. Il caffè tipico è amaro e forte servito nero con crema sul lato, ed il tè è altrettanto popolare, ma la preferenza locale è per il tè al limone o una varietà di infusi aromatizzati; se si vuole il latte, chiederlo.
L

Consigli sul pernottamento. La Norvegia non è il posto più economico da visitare. In realtà, è uno dei paesi più costosi al mondo, quindi avrete bisogno di scegliere con oculatezza, ma sarebbe un peccato se vi perdeste, ad esempio la bellezza dei fiordi presenti sulla sua costa occidentale. Potete pertanto decidere di soggiornare accanto a fiordi verde smeraldo, blu o ad a ghiacciai con imponenti cascate, in fattorie idilliache o in alto sulle montagne circondate da cime frastagliate. Questi posti possono ospitare avventurieri ricchi e poveri, offrendo una grande varietà di sistemazioni. Se venite ospitati presso case di gente del posto, come nel caso delle case dei pescatori presenti lungo i fiordi e la costa norvegese, potete unirvi ai padroni di casa per un viaggio in bicicletta o una gita in montagna, dormire in una tenda in un frutteto, raccogliere lamponi per dessert, andare a pesca per conto vostro o in gruppo su apposite barche, etc. Una casetta con due camere da letto parte da 600 NOK a notte. Troverete in varie zone del Paese alberghi storici e romantici, ma anche pensioni, ostelli per giovani e famiglie, rifugi di montagna, campeggi, etc. Potete inoltre dormire presso agriturismi o fattorie medioevali dove potrete assaggiare menù basati sulle tradizioni locali (essenzialmente a base di pesce e cacciagione), od optare per i cottage - ovvero casette da affittare - lungo i fiordi, nelle valli o in montagna, i quali sono molto popolari sia fra i turisti stranieri che fra gli stessi norvegesi, e che forniscono un'esperienza nettamente migliore rispetto al dormire in un hotel o in una stanza in città. Gli hotel spesso sono in legno sulle montagne, ma in altre zone come la costa potete trovare strutture termali oppure semplicemente più moderne. Potete perfino pernottare nei 60 fari dismessi del Paese, dove potrete cucinarvi e godervi lo splendido ambiente, magari pescando con la gente del posto. Un altro modo per godervi la natura selvaggia è dormire in campeggio, dove potete affittare dei bungalow dotati di tutti i comfort, oppure piantare tende o dormire nel vostro camper o roulotte. Se optate per l'ostello, sappiate che un letto in camerata costa da 200 a 300 NOK e una camera doppia da 400 NOK. Cuscini e coperte sono forniti dall'ostello, ma occorre portare le proprie lenzuola o noleggiarle in loco. 

L




4- Alcune mete consigliate
L

Oslo. La città di Oslo sorge in una magnifica posizione al fondo di un fiordo lungo un centinaio di km. Pur vantando una storia millenaria, gli incendi hanno distrutto quasi tutti i vecchi edifici della città, che erano costruiti in legno. Sono giunte a noi nelle forme primitive soltanto la Cattedrale romanica del XVII secolo e la fortezza di Akershus, del Trecento. L'antica storia di Oslo è oggi in mostra nei grandiosi edifici e musei di questa situata nel centro cittadino. La fortezza è anche una famosa area ricreativa con una magnifica vista sul porto. Le più interessanti testimonianze dei tempi antichi sono però le navi dei vichinghi. I turisti possono vedere alcune delle imbarcazioni vichinghe che molti secoli fa solcavano i mari del Nord incutendo terrore, visitando il Museo delle navi vichinghe di Oslo, sito sulla penisola di Bygdøy, che mostra alcune di queste grandi navi del IX secolo, tra cui due delle navi in ​​legno meglio conservate al mondo di quel periodo, oltre ad oggetti trovati in tombe vichinghe. Si possono invece vedere le case di ogni parte del Paese riedificate al Museo del Folclore e arredate con mobili d'epoca a testimoniare la fantasiosa abilità degli artigiani norvegesi. ll Parco delle sculture, Vigelandsparken, con i suoi 80 ettari di superficie, ospita la bellezza di 212 sculture di Gustav Vigeland. Ogni anno più di un milione di persone, sia abitanti del posto che turisti, visitano questo parco, aperto tutto l'anno. Altri musei interessanti sono i ricchi musei di Storia Naturale (situato nella parte est di Oslo ospita il museo zoologico e il museo geologico; i musei sono circondati dal giardino botanico, che vanta più di 7.500 piante provenienti da tutto il mondo), la Galleria Nazionale (ospita la più grande collezione di dipinti della Norvegia, disegni e sculture; molte delle opere sono antecedenti al 1950, e le attrazioni principali includono L'urlo e la Madonna di Edvard Munch), il Museo Storico, quello delle Arti Figurative. La via principale della città è quella che va dalla stazione al Palazzo Reale attraversando il quartiere degli affari ed è resa celebre da palazzi quali il Parlamento, il Teatro Nazionale e l'Università, edifici che risalgono alla fine dell'Ottocento. TusenFryd, il più grande parco dei divertimenti norvegese, offre più di 30 attrazioni che includono ottovolanti, giostre per bambini e un parco acquatico. Aperto da aprile a ottobre, si trova a 20 minuti da Oslo. Ma le attrattive migliori della città di Oslo sono le bellezze naturali dei dintorni della città: i laghi, le isole, le spiagge, i monti e le foreste, mete di escursioni in ogni periodo dell'anno.

 

La regione dei fiordi. La costa occidentale della Norvegia è universalmente nota come la "regione dei fiordi", che da Stavanger a Trondheim penetrano nella costa per decine di chilometri offrendo panorami indimenticabili, d'una suggestione tanto più grande quanto più si sale verso nord. Il fiordo più bello e famoso è l'Hardangerfjord, che penetra profondamente nell'entroterra a nord di Haugensund (base dell'escursione all'Abbazia di Utstein), ramificandosi con innumerevoli bracci fino a Odda ed Eidfjord, basi per le scursioni sul vasto ghiacciaio del Folgefonn. Potete fare dell'Hardanger la base di partenza quando esplorate la Norvegia dei fiordi. La regione dell'Hardangerfjord (che con i suoi 179 km è il 2° del Paese e il 4° al mondo per lunghezza), sita a circa 80 km a sud di Bergen, è infatti tra le più eccitanti della Norvegia, e può essere esplorata in tanti modi: in treno, autobus e battello, in auto o in bicicletta. A nord di Bergen si trova un altro bellissimo e famoso fiordo, il Sognefjord, che s'insinua profondamente in una regionr selvaggia fra picchi, ghiacciai e pareti rocciose a strapiombo sul mare. La piccola e bella cittadina di Flåm si trova nella parte più interna dell'Aurlandsfjord, un braccio del Sognefjord, lungo 204 km: da questa città parte un viaggio in treno turistico sulla Ferrovia di Flåm che vi regalerà una splendida vista panoramica sui fiordi e le montagne della zona. Sempre a nord di Bergen si incontrano anche altri due fiordi: il Nordfjord (sito in un'area famosa per i ghiacciai, le imponenti montagne e la bellissima costa) e il più spettacolare di tutti, il già citato Geiragenfjord, che da Alesund si spinge a Valldal ed a Geiranger, interessanti centri turistici. Non si creda, però, che la regione dei fiordi, essendo selvaggia e desolata, sia inaccessibile o inospitale. Su questa costa sono sorti i più antichi insediamenti norvegesi, là dove esistevano condizioni climatiche e di comunicazione favorevoli. Vi si trovano, infatti, alcune città fra le quali di maggior interesse sono Stavanger, un attivo centro portuale con una cattedrale del XIII secolo; Bergen, già descritta in precedenza; Trondheim, che fu capitale della Norvegia ed è ora un attivo centro commerciale, industriale e culturale, di cui di cospicuo interesse sono i suoi monumenti: la gotica Cattedrale di Nidaros, che è la più bella e artisticamente pregevole chiesa dei paesi scandinavi, dove avviene da secoli l'incoronazione dei re norvegesi; lo Stiftsgarden, una settecentesca residenza reale, la fortezza di Kristiansten ed infine un bel museo all'aperto con vecchie case della regione.


Preikestolen e la Strada dei Troll. Preikestolen - o Roccia del Pulpito - è una delle più rinomate località turistiche della Norvegia, che attira più di 250.000 visitatori ogni anno, nel periodo che va da maggio a ottobre. La notevole formazione rocciosa, un piano di circa 25x25m posto a 604 metri sopra il Lysefjord nel Ryfylke, vicino a Stavanger, offre una panorama mozzafiato a strapiombo sul fiordo. Se si combina l'escursione con una crociera sul Lysefjord, diventerà un'esperienza che si ricorderà per tutta la vita. Preikenstolen può essere raggiunta con un autobus che si prende a Stavanger, che percorre 24 km fino al Preikestolen Mountain Lodge. Da qui, una pista ben preparata conduce alla cima del pianoro di montagna, ma è necessario un ragionevole livello di forma fisica. Aspettatevi di spendere almeno 4 ore di cammino tra andata e ritorno, più almeno un'ora sulla Roccia del Pulpito, ma ne vale sicuramente la pena. Si ritiene che la Roccia del Pulpito sia stata creata dal gelo oltre 10.000 anni fa, quando il ghiacciaio si trovava nelle vicinanze, appena sopra la roccia. L'acqua è congelato nelle fessure di montagna e grandi blocchi angolari di roccia si staccarono e sono stati portati via dal ghiacciaio. Come ulteriore esperienza a Preikestolen, si può combinare l'escursione con una crociera lungo il Lysefjord per vedere questa meraviglia naturale da ogni angolazione possibile. Le barche partono da Stavanger regolarmente durante la stagione estiva, che è il momento migliore per assicurare una chiara visione del famoso panorama. Oltre a Preikenstolen, un'altra grande attrazione da non perdere della Norvegia è la Strada Turistica Nazionale Geiranger-Trollstigen, un tratto di 106 kilometri che corre tra il lago Langvatnet sullo Strynefjell e il ponte di Sogge a Romsdal, nella regione dei fiordi. Nota anche come Strada dei Troll, questa strada porta al famoso fiordo Geirangerfjord, sito protetto dall'UNESCO. La strada attraversa il meglio della natura, con una vista mozzafiato su montagne, cascate, profondi fiordi e fertili vallate. Essa ha una pendenza del 9%, si snoda su 11 curve a gomito molto caratteristiche ed è circondata da maestose montagne. Lungo la strada ci sono sei punti d'osservazione con area di sosta. In particolare, il Flydalsjuvet è una meta storica per osservare il panorama. Qui trovate un'area di sosta con servizi e una piattaforma da cui poter ammirare il Geirangerfjord dall'alto. Anche Ørnesvingen è un posto molto amato dai turisti, grazie alla magnifica vista sul Geiranger e sul Geirangerfjord.

l

Homepage del sito "A SPASSO PER IL MONDO"

Olanda
Portogallo
Svezia
Irlanda Danimarca Belgio
Norvegia

Finlandia
Turchia
Russia
Cina Giappone Thailandia
Sudafrica

Argentina
Brasile
Cuba
Messico Canada Australia
Stati Uniti


Previsioni Meteo
Mappe satellitari
Calcolo itinerario
Situazione traffico Prenotazioni varie Informazioni utili
Foto e webcam

l

         Scarica subito da qui il nuovo libro  
"VOLARE FACILE
"
 

Il libro per avere in pochi minuti un quadro completo e dettagliato
  di come risparmiare sui biglietti aerei e difendersi dai possibili problemi.


(162 pagine, 56 figure a colori)




RISPARMIA CENTINAIA DI EURO CON L'AIUTO DI QUESTA GUIDA!

Vai alla pagina con la descrizione e l'indice del libro cliccando qui





Scarica subito da qui il software  
"CONSUMI AUTO 1.0" 

Per abbattere la tua spesa di carburante e scoprire come si può viaggiare
in auto per andare in vacanza, ma spendendo meno conti alla mano.



L


  HOME Termini e Condizioni  |   Contatti


"A spasso per la... Norvegia"
ti consente di risparmiare prenotando da qui la tua auto per il viaggio con

 

 
Interplanet, agente generale Hertz, ti offre le migliori tariffe di noleggio auto e una vasta gamma di veicoli tra cui minivan, cabrio e fuoristrada in tutto il mondo.

Per procedere alla prenotazione clicca qui o su "Prenota adesso"
 
Ultime Offerte

Affrettati e prenota in anticipo l’auto della flotta Hertz che desideri per le tue vacanze!
   
Avrai la tranquillità di trovare il veicolo che desideri al tuo arrivo.
Le tariffe vanno prepagate al momento della prenotazione e garantiscono un ampio risparmio.
È possibile cambiare la prenotazione in qualsiasi momento senza alcun costo aggiuntivo.
Le prenotazioni possono essere annullate entro 7 giorni senza penale contattando Interplanet GSA al numero 199.118855 oppure 02.67073195.
   
 

Regno Unito

Francia

 

Spagna

 

Stati Uniti

 

Italia

 

MIGLIORI
                                                          TARIFFE

Per maggiori informazioni fai riferimento ai Termini e Condizioni allegate.
 
 
 
VIVI IL TUO SOGNO DI VIAGGIO

Scegli tra i veicoli esclusivi della flotta FUN o PRESTIGE.
 

 
Le "migliori tariffe" sono calcolate sulla base delle tariffe standard prepagate Hertz per l'auto di categoria più piccola per 7 giorni in questo mese e sono disponibili solo presso determinate agenzie all'interno del paese indicato. I prezzi indicati sono da intendersi al giorno e sono soggetti a modifiche senza preavviso.
 
 
Questo servizio è offerto da
INTERPLANET SRL - Viale della Liberazione, 18 20124 - MILANO - ITALIA per conto di Hertz Europe Ltd
 

l

Attenzione!  L'autore, per ragioni di tempo, non può rispondere a eventuali richieste di informazioni supplementari o di chiarHomepageimenti relativi agli argomenti trattati in questo sito. Inoltre non si assume alcuna responsabilità riguardo le informazioni fornite, pur avendo posto la massima cura possibile nel verificarle. Sono invece ben accette tutte le segnalazioni di eventuali errori, delle quali ringrazia in anticipo.

                                                                       Copyright © 2019 Mario Menichella. Tutti i diritti sono riservati.