A spasso per... Palma di Maiorca e MaiorcaHomepage


1 - Cosa vedere
       Le località principali
       Le bellezze naturali
       Le altre attrazioni 

2 - Informazioni utili
       Quando e come andare
       Come muoversi a Palma di Maiorca
       Documenti, Moneta, Telefono, etc.

3 - Dove mangiare e dormire
       Consigli per i pasti
       Assaggiando la cucina spagnola
       Consigli per il pernottamento

4 - Alcune mete consigliate
       Il centro storico di Alcudia
       Il Castello d'Alaro
       Valldemossa

L



"M
aiorca è una splendida isola del Mediterraneo, che offre ai turisti una straordinaria combinazione di natura e cultura, con paesaggi mozzafiato e una cucina deliziosa, nonché  città storiche e villaggi affascinanti al di là della capitale, Palma."


1- Cosa vedere: idee per un itinerario

Le località principali. L'isola di Maiorca, al largo della costa orientale della Spagna, è la più grande del gruppo di isola delle Baleari, che costituisce una delle più popolari mete di vacanza in spiaggia del Mediterraneo, se non del mondo. Maiorca è decollato come paradiso turistico nel 1960, quando un boom di sviluppo ha generato la costruzione di centinaia di grattacieli hotel, condomini e centri commerciali. La capitale, Palma, conserva ancora parte del suo sapore storico, con grandi palazzi e una magnifica cattedrale gotica nel suo vivace centro storico. A Palma, gli amanti della cultura apprezzeranno la Catedral El Seo, il Castell del Bellver e il Museo d'Arte Contemporanea di Palma Espanyol, mentre gli arabi il Banys, l'unico edificio moresco superstite in città. Gli appassionati di storia dovrebbero poi fare un viaggio a Santa Margalida, che vanta più di 150 siti archeologici, per visitare la Necropoli Son Real, dove i Fenici sono stati sepolti dall'epoca romana. Sita sulle colline a nord-est di Maiorca, Pollensa è una tranquilla città vecchia che è stata in gran parte influenzata dal turismo. Il centro medievale di Pollença si sviluppa intorno alla Plaça Major, la piazza principale, dove spicca la chiesa di Nostra Senyora dels Angels. A parte la chiesa, la piazza principale ospita un gruppo di bar e caffè, e la domenica mattina, un affollato mercato. Arroccato su una collina appena a sud di Pollensa c'è un convento del 1 ° secolo, un posto tranquillo e sereno per ammirare una splendida vista sulla zona circostante. Circa 32 km oltre Soller, dopo un tour attraverso la Serra de Tramuntana, nel nord dell'isola, c'è il remoto villaggio di montagna di Lluc, in una valle che è stato un importante luogo di pellegrinaggio dal 13° secolo. Lluc è diventato il luogo più sacro di Maiorca quando un pastorello scoprì una statua di legno scuro della Vergine in una fenditura nella roccia. Ora la statua, conosciuta come La Moreneta, risiede in una cappella, ricevendo i pellegrini ed i turisti che vengono a rendere omaggio ogni giorno. L'attrazione principale della città è il Santuari de Lluc, il monastero del 13° secolo che ospita la statua. Oller, abitata fin dal 5200 a.C. e sita in una valle lussureggiante di aranceti tra le montagne e il mare, a metà strada lungo la costa nord-ovest dell'isola, è una popolare meta per una gita di un giorno, perché può essere raggiunta con un treno d'epoca del 1912 da Palma.

L

Le bellezze naturali. L'isola di Maiorca è una famosa meta balneare e le principali attrazioni per i molti visitatori sono le belle spiagge. Gli manti del sole adoreranno le infinite distese di costa lungo cui si trovano spiagge fantastiche, come le popolari Palma Nova, Illetes e Es Trenc sulla costa sud-est. Per chi cerca una spiaggia soleggiata vacanza, Llucmajor è una scelta ideale. Circa 25 chilometri a sud di Palma di Maiorca, questo spettacolare tratto di costa Maiorca ha molte belle insenature, spiagge, e scogliere. Le torri di difesa del 16° secolo lungo la costa di Llucmajor offrono una vista mozzafiato. La Playa del Arenal è una vasta spiaggia che si estende fino a Palma, e parte della spiaggia è una zona surf designata; mentre la spiaggia di Cala Pi ha fascino naturale, con le sue acque cristalline dolci che sono l'ideale per le immersioni subacquee. La costa Calvià ha uno spettacolare paesaggio aspro, e si estendeper 50 chilometri intorno a strade pedemontane, scogliere e baie. Questa zona vanta molte eccellenti spiagge e isole remote, che invitano gli amanti del sole e amanti della natura. Una delle più belle spiagge è Cala Vinyes, una piccola spiaggia sabbiosa con acque tranquille ideali per nuotare e fare il bagno. Playa de Palma Nova è una spiaggia con servizi eccellenti e le sue acque tranquille la rendono popolare tra le famiglie, ma ottima anche per gli sport acquatici e le immersioni subacquee. Vale comunque la pena di prendere una pausa dalle località balneari e di partire per un tour dell'isola in auto, o anche in bicicletta, alla scoperta dei villaggi di pescatori romantici, monasteri storici, monumenti, musei e paesaggi spettacolari nascosti dalla pazza folla. L'interno è in gran parte appannaggio di una comunità agricola fiorente, costellato di mulini a vento, e ulivi e mandorli. La costa nord-occidentale dell'isola offre ancora alcune baie sotto le cime della catena montuosa Serra de Tramuntana, e diversi centri storici pittoreschi e villaggi ancora intatti dallo sviluppo commerciale comune sull'isola. Le Grotte di Maiorca - 800 grotte naturali che attraversano internamente l'isola come un reticolo - meritano una visita per gli amanti della natura, con i loro imponenti laghi sotterranei, stalattiti e stalagmiti. Per chi ama il bird-watching, il parco naturale Albufera, sito sulla baia di Alcudia, attira più di duecento specie di uccelli durante tutto l'anno

L

Le altre attrazioni. L'antica cittadina collinare di Arta, vicino alla costa orientale di Maiorca, è stata occupata per circa 3.000 anni, e oggi accoglie i visitatori per visitare i resti del suo insediamento dell'età del bronzo a Ses Paisses, appena fuori la città, in un boschetto di ulivi, carrubi e lecci, che risale a circa al 1300 a.C. Arta si pensa sia stata abitata fin da quando l'isola fu colonizzata, e alcuni interessanti reperti archeologici possono essere visualizzati nel Museo Regionale di Arta. La città è particolarmente vivace il martedì, che è giorno di mercato. Immerso nella Valle de los Naranjos (Valle delle Arance), a circa 15 chilometri da Sóller, Deia è un affascinante paese di artisti che sorge su una collina circondata da dolci colline e piantagioni di agrumi profumati. Le pittoresche case in pietra della città sono tipiche dell'architettura rurale mediterranea. Il famoso poeta Robert Graves ne ha apprezzato la posizione idilliaca e vissuto in questa città per molti anni. La casa dove abitava, Ca N'Alluny, è ora un museo aperto al pubblico. Deià è un luogo delizioso da esplorare e dove godersi il bellissimo paesaggio. Fate una passeggiata rilassante e poi fermatevi per un pasto. La città è ben nota per è deliziosa cucina delle Baleari e vanta diversi ristoranti di prim'ordine. Al di là del centro storico di Deia, la Cala Deia è una piccola baia con una piccola spiaggia e le acque sono perfette per il nuoto. Petra è un tranquillo paese di campagna a 43 km da Palma de Mallorca ed è elencato come un Bene di Interesse Culturale. L'attrazione più importante è il convento dove frate Junípero Serra, un famoso missionario, è andato a scuola. La città ha anche un museo eccellente che ne illustra la vita e l'opera. Altri monumenti interessanti a Petra includono la Chiesa di San Pedro, una chiesa gotica con facciata simile a una fortezza, il Convento de Sant Bernardi, un rifugio tranquillo creato per i francescani; e il Santuario de Nostra Senyora de Bonany, una chiesa neo-barocca. Cala Figuera è un villaggio di pescatori con un atmosfera rilassata sito lungo una splendida costa di acque turchesi serene. Alle prime ore del mattino, il pesce fresco del giorno arrivano al porto, pronto per essere venduto al mercato e poi preparati in deliziosi piatti di pesce, per cui il Paese offre una grande selezione di ristoranti di pesce che servono pesce fresco locale. Lungo il porto, un sentiero panoramico a piedi segue la riva e poi conduce tra le scogliere con una bella vista sulla baia  





2- Informazioni utili

Quando e come andare. Anche se i turisti visitano la città durante tutto l'anno, il periodo migliore per visitare Maiorca è in primavera, quando le temperature rimangono più piacevole ed il clima è secco. L'inverno, d'altra parte, può essere freddo per i visitatori che non hanno familiarità con il tempo europeo, ma è un periodo ideale per visitare la splendida bellezza della natura. In estate, i turisti dovrebbero indossare pantaloni in tessuto leggeri, gonne e capris per godere della bellezza dell'isola. D'altra parte, se qualcuno vuole visitare Maiorca in inverno dovrebbe portare giacche calde. Con molte località turistiche popolari vicino alle spiagge, c'è sempre qualcosa da fare a Maiorca per tutto l'anno. Ristoranti, bar, caffè e locali notturni e il leggendario tramonto dell'isola hanno reso la città una delle mete turistiche più incredibili in tutta l'Europa. Tuttavia, come è tipico di altre mete turistiche del Mediterraneo, il picco della stagione turistica di Palma di Maiorca si verifica durante i mesi estivi di luglio e agosto. Questi mesi coincidono anche con le temperature più calde. Primavera e autunno sono più freschi, ma non per questo meno divertenti, anche se una discreta quantità di precipitazioni si verifica durante l'autunno. Gli inverni sono miti, rendendo il clima tollerabile, ma non abbastanza ideale per prendere l'abbronzatura. Durante la stagione estiva, da maggio a settembre, l'alta temperatura in media a Maiorca è di 26 °C. Agosto, con più di 30° C di media per l'alta temperatura, è considerato come il mese più caldo dell'anno. Tuttavia, d'inverno la temperatura scende al di sotto di 9 °C. Un certo numero di festival si verificano durante tutto l'anno, molti centrati su eventi religiosi (come nella Spagna continentale, la popolazione che abita le Isole Baleari è prevalentemente cattolica romana) o sono feste nazionali. A Palma di Maiorca si può arrivare in aereo o in nave, in quest'ultimo caso partendo da Barcellona (raggiungibile via nave da Genova o Civitavecchia) o da Valencia sulle navi di Transmediterrànea o di Baleària. Voli di linea e low-cost collegano i principali aeroporti italiani con quelli di Maiorca, Ibiza e Minorca.

L

Come muoversi a Palma di Maiorca. Palma è l'unico centro con il proprio sistema di trasporto locale, EMT. I bus sono il modo principale per muoversi intorno, anche se una linea della metropolitana (di maggiore interesse per i pendolari in periferia rispetto ai visitatori) va dal centro verso l'università. E' facile andare in giro a Palma (in particolare per il centro storico) in bicicletta, anche se le piste ciclabili sono limitate (quella principale corre lungo il litorale). Palma è ben fornito con i taxi, con vari stand distribuiti intorno alla città. Altrove sull'isola, non si può necessariamente trovarli li ad aspettare quando ne avete bisogno, ma in genere sono abbastanza facili da ordinare per telefono; chiedete al vostro albergo o in un ufficio turistico locale. Le strade di Maiorca sono generalmente eccellenti, anche se ci sono alcune strade costiere nel nord e ovest dell'isola che non sono per i conducenti deboli di cuore (Sa Calobra e Formentor per citarne due). Le strade strette su queste coste rocciose, e le strade di campagna che attraversano gli interni dell'isola sono ideali per il turismo in moto. Due linee ferroviarie si allontanano da Plaça d'Espanya in Palma de Mallorca. Una punta a nord a Soller ed è l'escursione panoramica in un treno di legno antico è una delle escursioni più popolari di Palma. L'altra linea si dirige verso l'interno per Inca, dove la linea si divide per servire Sa Pobla e Manacor. I prezzi sono generalmente più conveniente che gli autobus e le partenze sono frequenti durante tutto il giorno. L'arteria principale dell'isola è l'autostrada Ma13, che taglia l'isola in diagonale, collegando Palma a ovest con Alcúdia a nord. Mentre è possibile girare gran parte dell'isola in autobus e treno, soprattutto in alta stagione, avere una macchina vi darà molto maggiore libertà. Con le proprie ruote è possibile cercare i parchi naturali, calette appartate e rifugi di montagna, lontano dalla folla. Se la vostra auto non è dotata di navigatore satellitare, vale la pena investire in un programma di strada decente per raggiungere gli angoli più insoliti dell'isola. Per noleggiare un'auto è necessario avere una carta di credito. Un consiglio: alcune agenzie cercano di fare ancora più soldi facendo pagare una tassa di € 90 per il carburante, invece di chiederti di riportarlo con il serbatoio pieno.


Documenti, Moneta, Telefono, etc.  Poiché la Spagna fa parte dell'Unione Europea, grazie alla normativa Schengen non vi sono controlli di frontiera e per recarsi in questo Paese per un soggiorno massimo di 3 mesi è sufficiente essere muniti di una carta d'identità o di un passaporto in corso di validità. Assicuratevi che i bambini che viaggiano con voi abbiano ciascuno la propria carta d’identità o il proprio passaporto o che siano iscritti sul vostro, in modo che possano essere identificati in caso di necessità. Portando con voi la tessera sanitaria, in caso di necessità sarete curati gratuitamente dal locale Servizio Sanitario, o meglio, pagherete ma potete essere poi rimborsati. Poiché la Spagna fa parte dell'area Euro, la moneta ufficiale utilizzata è per l'appunto l'Euro, pertanto potete utilizzare le banconote e le monete italiane. Anche gli eventuali prelievi agli sportelli Bancomat forniranno, ovviamente, contante in tale valuta. Le carte di credito sono accettate quasi ovunque, mentre le banche sono aperte dal lunedì al venerdì con orario 9-14.00, ed il sabato con orario 9-13. Per telefonare dalla Spagna in Italia bisogna comporre +0039 seguito dal numero che si desidera chiamare, mentre per telefonare dall'Italia in Spagna bisogna digitare +0034 seguito dal numero telefonico senza lo "0" iniziale. Per chiamare in Italia, risulta conveniente usare una scheda telefonica prepagata, acquistabile presso un qualsiasi tabaccaio. Non vi sono problemi ad usare il cellulare, purché il telefonino sia abilitato dal vostro gestore telefonico al roaming internazionale. Per collegarvi a Internet, potete usare gli Internet cafè, che sono piuttosto diffusi specie nelle zone universitarie. Il voltaggio della corrente in Spagna è 230 V, ma le prese hanno due soli poli anziché tre quindi per utilizzare anche un semplice caricabatterie può servire un adattatore della spina, mentre il fuso orario è lo stesso dell'Italia




3- Dove mangiare e dormire
L

Consigli per i pasti. Una cosa è certa in Spagna e anche a Palma di Maiorca: non si soffrirà la fame. Ci sono infatti ristoranti di ogni tipo, venditori di cibo e mercati alimentari un po' ovunque nei centri delle città. Si ha maggiore probabilità di mangiare bene nei posti frequentati dagli abitanti del posto rispetto a quelli destinati ai turisti. Pertanto, la regola generale per trovare i posti migliori per mangiare in Spagna è di andare nei ristoranti con menu solo in spagnolo. Per un pasto completo, meglio andare in un ristorante, magari specializzato nei gustosi frutti di mare, o in una più modesta trattoria. Se volete risparmiare, molti bar e alcuni caffè offrono l'opportunità di consumare qualcosa, ad esempio bocadillos (panini imbottiti), o anche di pasti completi in locali sul retro. Vi sono poi anche birrerie, taverne, snack bar e cantine dove si può mangiare. La Spagna è abbastanza a buon mercato: per il prezzo di circa 6 €, è possibile fare un pranzo di tre portate con pane e vino! Se vuoi risparmiare, scegli il "Menu del Dia", o menù del giorno, spesso scritto col gesso su un cartello posto sul marciapiede: il menù del giorno è un'istituzione nazionale, ed a un prezzo fisso ti verrà offerta una scelta di sei antipasti e primi piatti. Anche se alcuni ristoranti offrono menù più "avventurosi", i primi in genere sono una paella o un piatto di pasta o un'insalata o una zuppa. Il secondo piatto sarà di solito pollo o una bistecca piccola, o pesce, servito con patatine fritte o patate e verdure del giorno. E per dessert è probabile che vi sia offerto uno yogurt o un creme caramel, o budino, un gelato, o un pezzo di frutta. Aspettatevi di pagare un po' di più durante i fine settimana e nei giorni festivi. Potrete trovare anche alcuni ristoranti che offrono una "menu del noche" (menu serale) - ancora una volta, con tre o quattro portate (anche se spesso non è compreso il vino) per circa € 13,50 - € 17,50. In alcune città, come Barcellona, l'acqua del rubinetto non è affatto allettante. Una bottiglia 1,5 L di acqua minerale costa intorno a 0,60 € in un supermercato, ma altrove la pagherete circa € 1,40. Non sempre, comunque, il prezzo del menù del giorno include Iva, pane, acqua, caffé: informatevi prima!

L

Assaggiando la cucina spagnola. Ciò che rende speciale la cucina spagnola - e anche quella di Palma di Maiorca - è la sua freschezza, i piatti regionali, e la disponibilità abbondante di frutti di mare di qualità. Andate in un qualsiasi mercato alimentare fra i più importanti in Spagna e vedrete una grande varietà di prodotti. Uno dei piatti tipicamente spagnoli è la paella. La paella è un piatto di riso, di solito cucinato sia con frutti di mare, carne di maiale, coniglio o pollo e condito con zafferano. E' tradizionalmente un piatto della Spagna orientale, ma con qualità variabile si può trovare in quasi tutte le zone turistiche. Le persone a cui piacciono i frutti di mare possono approfittare della disponibilità abbondante di calamari, pesce e piatti di frutti di mare, in particolare nel sud della Spagna. Nella Spagna orientale, si potrebbe considerare l'ordinazione del Suquet, uno stufato di pomodoro di pesci, crostacei, patate e vino, aromatizzate con lo zafferano. Intorno a Madrid e nella Spagna centrale abbondano le variazioni su piatti regionali spagnoli, ed è anche una regione nota per i suoi piatti a base di selvaggina, fagiano, pernice e cinghiale. La cucina catalana vanta alcuni dei piatti migliori della Spagna, ed è ricca di piatti a base di carne, pollame, selvaggina, frutta e verdura. Questi possono venire uniti in combinazioni insolite e deliziose: carne e pesce (un genere conosciuto come Mar i muntanya - 'il mare e la montagna'), pollame e frutta, pesce e noci. L'essenza del cibo catalano sta nelle sue salse per la carne e il pesce. Il vino accompagna quasi ogni pasto. Il vino spagnolo è robusto a causa del clima soleggiato. Quelli bianchi sono migliori rispetto ai rossi. Tra le altre bevande non possiamo dimenticare la sangria, vino con punch di frutta, a volte allungata con brandy, e naturalmente la cerveza (birra)La tipica colazione spagnola è un caffè accompagnato da una sorta di pasta: ad es. un cornetto o qualche pasta riempita di crema. Chi preferisce il salato, può optare per un toast di prosciutto e formaggio o al burro con qualcos'altro. In Spagna, il caffè, che è senz'altro preferito al tè, è forte e leggermente amaro..

L

Consigli sul pernottamento. L'isola di Maiorca ha diversi paesaggi, dalle spiagge di sabbia bianca con sfumature tropicali, alle pianure verdi e fertili ed ai villaggi di montagna, fino alla città elegante e storica di Palma di Maiorca. La vostra scelta di alloggi è altrettanto varia. I prezzi degli alberghi sono ben ragionevoli rispetto ad altre destinazioni del Mediterraneo. E se siete disposti a esplorare un po' di interno dell'isola, si possono trovare alcuni meravigliosi alberghi rurali e cascine per una frazione del prezzo. Cala Millor segna l'inizio di una serie di resort appositamente costruiti che riempiono la costa orientale. Le spiagge qui sono abbastanza stupende, in particolare nella parte settentrionale della costa orientale, dove lunghe distese di sabbia bianca dorata si incontrano con un mare cristallino. Portocolom e Porto Cristo sono due vecchi villaggi di pescatori che sono stati sviluppati in luoghi di villeggiatura. Sistemi di grotte impressionanti si trovano vicino a Porto Cristo. Le località della costa orientale sono ovviamente molto popolari per le famiglie e ci sono molti hotel e appartamenti vacanze. Se ci si allontana dalla costa e tra le colline della catena montuosa Llevant, è possibile trovare una serie di cascine e di villa in affitto. Il nord est di Maiorca è spesso trascurato, essendo il più lontano dall'aeroporto, ma ha molto da offrire al villeggiante. Ospitando il Parco Naturale Llevant, con le sue colline incolte e abbondante avifauna, il nord-est offre un sacco di bellissima campagna e, a differenza della costa occidentale, si può anche godere di belle spiagge e calette. I villaggi collinari di Arta e Capdepera sono super-affascinanti: entrambi hanno imponente fortezze / castelli e piccoli vicoli tortuosi che nascondono boutique e gallerie d'arte. Ci sono sistemazioni in hotel e appartamenti nelle tradizionali località spagnole di Colonia de Sant Pere, Cala Rajada e Canyamel, oltre ad alcune cascine davvero fantastiche e piccoli alberghi di lusso. L'affascinante città medievale di Alcudia non deve essere trascurato con il suo grande mercato e un paio di nuove boutique hotel. Nell'angolo sud-est di Maiorca, la terra si appiattisce e si incontrano mulini a vento. Qui c'è il parco naturale di Maiorca - Mondrago - con i suoi mari acquamarina e lussureggianti spiagge di sabbia bianca. È possibile effettuare escursioni in barca da Colonia St Jordi per l'unico parco naturale marittimo a Maiorca, nelle Isole Cabrera. Ci sono una serie di cascine a buon prezzo e alberghi di lusso rurali della zona. L'area a sud-ovest di Palma è favorito costantemente dai turisti e, come tale, è stata sviluppata ampiamente. Qui troverete i grandi luoghi di villeggiatura di Santa Ponsa, Palma Nova e Magaluf, che sono molto popolari

L




4- Alcune mete consigliate
L

Il centro storico di Alcudia. Circondata da una rigogliosa vegetazione e foreste di pini, Alcúdia è una delle città più pittoresche di Maiorca. Questa città medievale meravigliosamente conservata è nota anche per i suoi interessanti monumenti storici, una cucina deliziosa, e le feste tradizionali. La città si trova a distanza dal mare e fu fortificata per proteggersi contro i pirati che erano un pericolo durante il Medioevo. Delle antiche mura, solo le porte Xara e Palma e il rinascimentale Bastione di Sant Ferran rimangono. L'antica città di Alcudia - da non confondere con il popolare moderno resort 3 km al sud - ha una storia affascinante e turbolenta. I Fenici e Greci si stabilirono qui ed i Romani ne fecero la loro capitale nel 2° secolo a.C. Distrutto dai Vandali nel 6° secolo, fu ricostruito di nuovo dai Mori, prima di essere liberato dal re Jaime I di Spagna nei primi anni del 1200. Gli spagnoli fortificarono la città, e le massicce mura della città risalgono a questo periodo. Oggi, i visitatori possono accedere ai vicoli del centro storico attraverso una delle due porte, che sono custodite da grandi torri. Passeggiare lungo le antiche mura è un buon modo per esplorare la città. Ci sono un sacco di piccoli caffè e un grande mercato due volte alla settimana, la domenica e il martedì, che porta al centro storico la vita e attira grandi folle. Il mercato è il luogo perfetto per andare a fare shopping di souvenir nella zona. Negli altri giorni, in cui non esiste un mercato, Alcudia è tranquilla e sonnolenta, cosa che alcuni viaggiatori preferiscono. Nei pressi della città, a Polentia, vi è l'oratorio di Santa Anna, una delle chiese più antiche di Maiorca. Alcúdia ha anche siti archeologici dato che la città è stata costruita sul sito di un antico insediamento romano: resti di case romane, un foro, e un anfiteatro si trovano a sud della chiesa di Sant Jaume. Una destinazione balneare popolare vicina è la località di Puerto Alcudia con la sua spiaggia di sabbia, l'elegante lungomare, ed i ristoranti. La costa intorno a questa zona ha anche numerose insenature incontaminate acque cristalline. Il Yannick & Ben Jakober Foundation è un eccellente museo di arte moderna e contemporanea (aperto al pubblico il Martedì, visite guidate solo su appuntamento Mercoledì al Sabato) Questo museo eclettico è a 7 km da Alcudia in un bellissimo giardino con un parco di sculture.

 

Il Castello d'Alaro. Il Castell d'Alaro, arroccato sulla cima di una montagna rocciosa sopra la città di Alaro, nella parte occidentale di Maiorca, è il più popolare sentiero escursionistico di Maiorca, a partire dalla città di Alaro (o partendo più in alto dalla collina se vi si arriva in auto) e permette di ammirare un castello in rovina del 15° secolo e la cappella sulla collina offre una vista mozzafiato di tutta l'isola e del mare. Da Alaro la passeggiata dura circa due ore per completarla, a seconda del proprio livello di fitness. Un castello è stato eretto su questo sito fin dai tempi dei Mori e la fortezza era una volta così inespugnabile che i Mori sono riusciti a resistere alla conquista cristiana per due anni. Più tardi, nel 1285, i combattenti per l'indipendenza di Maiorca hanno cercato di difendere il castello contro Alfonso III d'Aragona, ma sono stati sconfitti e bruciati vivi per la loro sfrontatezza. Le rovine del castello ora visibile sulla collina risalgono al 15° secolo e dominano il paesaggio, sembrando quasi fuoriuscire dalla roccia. Essi sembrano crescere dalla roccia e sono piuttosto romantici e suggestiva, alimentando l'immaginazione. I due diversi possibili percorsi di salita (uno è attraverso un bellissimo bosco di lecci per ammirare la spettacolare Vall d'Oriente: un pittoresco villaggio di Oriente e una fertile vallata circondata da grandi vette) convergono presso il ristorante Es Verger, dove i turisto si possono riempire con arrosto di agnello per fortificarsi prima della ripida salita finale. Infine si raggiunge il Castello, 800 metri sul livello del mare. Nel sud del castello torreggia un'altra torre popolare, la torre della prigione o grotta dei Mori, sotto la quale si trova una grotta di Sant'Antonio, vestigia di un'antica occupazione dell'eremita del 17° secolo. In pochi minuti dal castello arrivate ulteriormente alla vetta, dove ci sono una piccola cappella e un santuario, e la beatitudine di un ristorante e un bar. Se ti innamori del posto è possibile passare la notte sulla cima di una delle camere. La domenica il sentiero diventa piuttosto trafficato. E' possibile guidare per quasi tutta la strada, sebbene le strade siano ripide e non sono nelle migliori condizioni, ed in ogni caso l'escursionismo è generalmente più soddisfacente.


Valldemossa. Valldemossa è una pittoresca cittadina: infatti, è uno dei borghi più belli di Maiorca, e si trova fra le colline del Tramuntana, vicino alla costa settentrionale, un 17 chilometri un nord di Palma di Maiorca e poco prima di Deia. E' tranquillo e tradizionale, con stradine acciottolate e uno sfondo di colline boscose. Il paese è circondato da uliveti, mandorli e una campagna rigogliosa, molto apprezzata dagli amanti delle escursioni, anche se il suo fascino e dovuto principalmente alla sua architettura tradizionale, alle piccole strade strette e al caratteristico colore ocra che sì sussegue nel centro storico. Il monastero del 13° secolo è la più famosa attrazione della città, ma molte ore possono essere spese felicemente vagando per le strade a esplorare la campagna rigogliosa. Ci sono belle caffetterie, ristoranti, gallerie d'arte e negozi di souvenir. Non è una città costiera, ma è molto vicina al mare e le spiagge sono facilmente raggiungibili. La zona montuosa ha una lussureggiante vegetazione, e dei percorsi conducono fino alle spiagge e calette. Sotto la cittadina collinare c'è un bel porto: il porto di Valldemossa, che si sente ancora come un piccolo villaggio di pescatori. La Real Cartuja de Valldemossa, ovvero la Reale Certosa, costruita come dimora reale nel 14° secolo e in seguito trasformata in un monastero certosino, è il punto di riferimento del borgo e nel corso dei secoli ha attirato numerosi artisti. I pettegolezzi dei tabloid hanno trasformato il monastero nella piccola città di Valldemossa, sulla costa occidentale di Maiorca, in un'attrazione turistica. Nel 1838 Frederic Chopin è arrivato con la sua amante, George Sand, per rimanere nella cella di un ex monaco del monastero Cartoixa Reial e proseguire la loro storia lontano dagli occhi di Parigi. La gente del posto, scioccata, ha evitato il tubercolotico Chopin e la sua amante, e la coppia era così scontenta che il loro rapporto non si riprese mai dall'inverno umido, ventoso e miserabile nel monastero. Oggi le celle occupate dagli amanti sono aperte ai visitatori. Anche la vecchia farmacia e la biblioteca possono essere visitate e c'è un piccolo museo d'arte con opere di Picasso, Mirò e Juli Ramis. Orari di apertura del monastero: dal Lunedi al Sabato 9:30-06:00, e la domenica 10:00-01:00.

l

Homepage del sito "A SPASSO PER IL MONDO"

Corsica
Ibiza
Canarie
Palma di Maiorca
Formentera Creta
Santorini

Mykonos
Zanzibar
Madagascar
Capo Verde
Mauritius Seychelles
Bali

Sri Lanka
Hong Kong
Haiti
Bahamas Maldive Hawaii
Figi


Previsioni Meteo
Mappe satellitari
Calcolo itinerario
Situazione traffico Prenotazioni varie Informazioni utili
Foto e webcam

l

         Scarica subito da qui il nuovo libro  
"VOLARE FACILE
"
 

Il libro per avere in pochi minuti un quadro completo e dettagliato
  di come risparmiare sui biglietti aerei e difendersi dai possibili problemi.


(162 pagine, 56 figure a colori)




RISPARMIA CENTINAIA DI EURO CON L'AIUTO DI QUESTA GUIDA!

Vai alla pagina con la descrizione e l'indice del libro cliccando qui





Scarica subito da qui il software  
"CONSUMI AUTO 1.0" 

Per abbattere la tua spesa di carburante e scoprire come si può viaggiare
in auto per andare in vacanza, ma spendendo meno conti alla mano.



L


  HOME Termini e Condizioni  |   Contatti


"A spasso per... Palma di Maiorca"
ti consente di risparmiare prenotando da qui la tua auto per il viaggio con

 

 
Interplanet, agente generale Hertz, ti offre le migliori tariffe di noleggio auto e una vasta gamma di veicoli tra cui minivan, cabrio e fuoristrada in tutto il mondo.

Per procedere alla prenotazione clicca qui o su "Prenota adesso"
 
Ultime Offerte

Affrettati e prenota in anticipo l’auto della flotta Hertz che desideri per le tue vacanze!
   
Avrai la tranquillità di trovare il veicolo che desideri al tuo arrivo.
Le tariffe vanno prepagate al momento della prenotazione e garantiscono un ampio risparmio.
È possibile cambiare la prenotazione in qualsiasi momento senza alcun costo aggiuntivo.
Le prenotazioni possono essere annullate entro 7 giorni senza penale contattando Interplanet GSA al numero 199.118855 oppure 02.67073195.
   
 

Regno Unito

Francia

 

Spagna

 

Stati Uniti

 

Italia

 

MIGLIORI
                                                          TARIFFE

Per maggiori informazioni fai riferimento ai Termini e Condizioni allegate.
 
 
 
VIVI IL TUO SOGNO DI VIAGGIO

Scegli tra i veicoli esclusivi della flotta FUN o PRESTIGE.
 

 
Le "migliori tariffe" sono calcolate sulla base delle tariffe standard prepagate Hertz per l'auto di categoria più piccola per 7 giorni in questo mese e sono disponibili solo presso determinate agenzie all'interno del paese indicato. I prezzi indicati sono da intendersi al giorno e sono soggetti a modifiche senza preavviso.
 
 
Questo servizio è offerto da
INTERPLANET SRL - Viale della Liberazione, 18 20124 - MILANO - ITALIA per conto di Hertz Europe Ltd
 

l

Attenzione!  L'autore, per ragioni di tempo, non può rispondere a eventuali richieste di informazioni supplementari o di chiarHomepageimenti relativi agli argomenti trattati in questo sito. Inoltre non si assume alcuna responsabilità riguardo le informazioni fornite, pur avendo posto la massima cura possibile nel verificarle. Sono invece ben accette tutte le segnalazioni di eventuali errori, delle quali ringrazia in anticipo.

                                                                       Copyright © 2019 Mario Menichella. Tutti i diritti sono riservati.