A spasso per il... PortogalloHomepage


1 - Cosa vedere
       Le città principali
       Le bellezze naturali
       Le altre attrazioni 

2 - Informazioni utili
       Quando e come andare
       Guidare in Portogallo
       Documenti, Moneta, Telefono, etc.

3 - Dove mangiare e dormire
       Consigli per i pasti
       Assaggiando la cucina portoghese
       Consigli per il pernottamento

4 - Alcune mete consigliate
       Lisbona
       Porto
       L'arcipelago di Madera

L



"I
ndissolubilmente legato al mare, con le sue pittoresche insenature e le calde acque, ma anche assai diversificato, con le città incantevoli e cosmopolite tutte da esplorare, il Portogallo vi aspetta per una vacanza seducente."


1- Cosa vedere: idee per un itinerario

Le città principali. Il Portogallo non è solo le città di Lisbona, la capitale, e di Porto, due mete turistiche importanti di cui parleremo in dettaglio più avanti. Immersa nel sole del sud del Portogallo c'è l'affascinante città di Évora. I romani si stabilirono qui nel 57 a.C, ma è sotto il dominio moresco che la città ha cominciato a prendere forma il suo dedalo di vicoli e di viuzze tipiche del design urbano islamico. La riconquista cristiana ha visto la realizzazione di "Sé", l'imponente cattedrale di Évora e una delle attrazioni mozzafiato della città vecchia, che ospita più di 4.000 strutture storiche. Consacrato nel 1204, questo celebre edificio religioso fonde romanico, gotico e barocco, ed i visitatori possono salire fino al tetto, che offre una fantastica veduta sulle vicinanze, dove si trova il monumento più iconico di Évora, il tempio romano. Eretto nel 2° o 3° secolo d.C., questo è il più imponente edificio romano del Paese, ed è Patrimonio UNESCO dell'Umanità. Coimbra è invece una graziosa cittadina, fra le più belle del Paese, situata vicina al fiume Mondego, nel Portogallo centrale, e vi ha sede l'Università omonima, che è la più antica del Portogallo, fondata nel 1290 dal re Dinis. Riconosciuta anch'essa Patrimonio dell'Umanità, gli edifici storici della Velha Universidade, o vecchia Università di Coimbra, circondano una bellissima piazza centrale porticata, il Paço das Escolas. Le due ali dell'università sono una ex residenza reale, ed i visitatori troveranno anche una biblioteca decorata sontuosamente nel 1717 da re João V. Chi non ha le vertigini può salire sulla torre dell'orologio del 18° secolo per una grande veduta sulla città. La città di Silves un tempo era la capitale della moresca Algarve. Durante i primi anni del 12° secolo, la città era conosciuta come un centro di cultura. Per proteggere gli abitanti, i Mori costruirono un possente castello in una posizione elevata che domina la città: il castello di Silves. Catturata dopo dai Crociati, questa bella fortezza medioevale si presenta oggi come un ricordo permanente della dominazione araba e della Riconquista cristiana, e si erge imponente con le sue enormi pareti di arenaria rossa sul fiume di Silves. Tomar, invece, è un'incantevole cittadina sul fiume omonimo, dominata da un castello che protegge il Convento do Cristo, una delle attrazioni storiche del Portogallo. Fondato nel 1160 come sede dell'Ordine dei Cavalieri Templari, il Convento di Cristo è tanto maestoso quanto misterioso. Al centro si trova la chiesa dei Templari originale, riccamente decorata, mentre il chiostro del 16° secolo ammalia il visitatore.

L

Le bellezze naturali. Il soleggiato clima mediterraneo, le splendide spiagge, le pittoresche cittadine, i luoghi storici, l'ottima cucina ed i costi contenuti sono solo alcuni dei motivi che rendono l'Algarve uno dei migliori luoghi da visitare in Portogallo. Situata nella regione più meridionale del paese, l'Algarve offre una festa per gli occhi, dai paesaggi tranquilli di uliveti ai tradizionali villaggi imbiancati alla costa selvaggia spazzata dal vento con le sue scogliere punteggiate da località estive.La capitale territoriale, Faro, rimane quasi la stessa come era nel 18° secolo, con i suoi quartieri affascinanti intatti. Una grande attrazione per i viaggiatori qui è anche il clima temperato della regione, che ha poca pioggia e una media di 3.000 ore di sole all'anno. Lagos e Sagres, sull'estremità orientale dell'Algarve, risalgono all'epoca romana. Visitate la Fortaleza de Sagres, costruita nel 15° secolo, e Capo di São Vicente, uno dei punti più occidentali del continente europeo dopo Cabo da Roca. Ma per una vera avventura dovete dirigervi verso l'arcipelago delle Azzorre o quello di Madera, di cui parleremio più avanti. L'arcipelago delle Azzorre è composto da 9 belle isole di origine vulcanica dell'Oceano Atlantico, e si trova a circa 1.500 km a ovest di Lisbona. Rinomato a livello mondiale per il whale watching, le sorgenti minerali calde e le pittoresche cittadine di mare, ogni isola ha la sua identità affascinante. Con i loro paesaggi selvaggi e verdi, le isole, sparse su diverse centinaia di miglia marine, sono il luogo ideale per l'avventuriero. Gli sport acquatici, lo yachting diving e l'osservazione delle balene su un piccolo motoscafo semi-gonfiabile: le balene locali includono capodogli, nord bottiglia naso, pilota, balene dal becco di Sowerby, e, occasionalmente, orche - sono molto popolari, questi ultimi da Vila Franca do Campo, la città più grande delle isole, famosa per le piantagioni di arance e ananas piantagioni. Altrettanto popolare sono l'equitazione e il ciclismo. São Miguel è la più grande isola delle Azzorre ed è conosciuta come "L'Isola Verde", mentre Pico ospita la montagna più alta del Portogallo. Situata sulla costa atlantica del paese, nel Portogallo centrale, Aveiro è una città vivace, spesso chiamata "la Venezia del Portogallo" per la sua suggestiva cornice di spettacolari canali collegati da ponti affascinanti e punteggiati di gondole colorate e motoscafi. Anche siti storici, spiagge bellissime e una gustosa cucina fanno di Aveiro una popolare meta turistica

L

Le altre attrazioni. Il Castelo de Guimarães, situato sul Monte Largo, nel nord del Paese, è il luogo di nascita della nazione e dove il prima monarca del Portogallo, Alfonso Henriques, è nato nel 1110. Guimarães un tempo era la capitale del regno di "Portucale." Riconosciuto dall'UNESCO come Patrimonio dell'Umanità per la sua collezione di monumenti storici raggruppati dentro ed intorno al centro della città vecchia, è il Castello che meglio simboleggia il ruolo svolto dalla città nel definire la cultura e la tradizione della nazione, tanto che appare pure sullo stemma del Portogallo. La fortezza, costruita su un elevato affioramento di granito, comprende un mastio centrale dalla cima del quale si ha una splendida veduta - la Torre de Menagem - circondato da bastioni imponenti e torri fortificate. Bom Jesus do Monte è invece il più grandioso santuario religioso del Portogallo, e si trova su un pendio boscoso sei chilometri ad est di Braga, sempre nel nord del Paese. Composto da una scalinata monumentale barocca lunga 116 metri e dalla chiesa di Bom Jesus, questo spettacolare complesso dispone anche di diverse cappelle ornate con scene scolpite della Passione di Cristo, fontane posizionate in vari punti della lunga salita, e le statue di significato biblico. Per i meno attivi, una vecchia funicolare del 1882 porta i visitatori verso l'alto in soli tre minuti. Il maestoso Palazzo Nazionale e Convento di Mafra incombe sulla piacevole località di campagna di Mafra, nel distretto di Lisbona, e rappresenta un eccellente esempio di eccesso grandioso. I lavori iniziarono nel 1717 su quello che originariamente doveva essere una semplice monastero, ma dato che la ricchezza dal Brasile gonfiava le casse reali il progetto ha assunto una nuova dimensione e, infine, è stato costruito un enorme palazzo barocco, riccamente decorato con arredi esotici e numerose opere d'arte. Un tour consente l'accesso al monastero, palazzo, chiesa, e alla basilica. Il clou indiscusso è il pavimento in marmo di una biblioteca sontuosa con più di 40.000 libri rari e preziosi e librerie di legno in stile rococò, una delle più importanti collezioni di manoscritti e di letteratura in Europa. Situata su una collina nella regione centrale del Portogallo occidentale, la città di Obidos è circondata da un antico muro fortificato. Oltre il muro, il magnifico castello medievale e il centro storico di Obidos costituiscono l'attrazione principale della città o. Un labirinto di stretti vicoli lastricati conduce i visitatori lungo le piazze affollate, invitanti caffetterie, negozi e case bianche ben restaurate con fiori colorati.

Acquista da questa pagina di Ticketbar i biglietti scontati e, ricevendoli via e-mail, risparmiati (fino a 1 ora e mezza) di attesa in fila per le seguenti visite, card e attività: 

-> LISBONA E DINTORNI
Lisbona Hop-on Hop-off Bus
, di certo il modo più comodo per vedere ed esplorare in poco tempo i più bei luoghi di Lisbona. - VAI
Lisboa Card,
la carta per i trasporti pubblici gratuiti in tutta la città + ingresso gratuito ai principali musei ed attrazioni + sconto vari. - VAI
Lisbona Tour Classico, un tour guidato di 4 ore che vi illustra i principali monumenti ed i quartieri più tradizionali della città. - VAI
Santuario di Fatima - Basilica e Cappella, tour di 5,5 ore che vi porta al famoso santuario, alla Cappella delle Apparizioni, etc. - VAI
Palazzi reali di Sintra, Tour di 8 ore alla romantica cittadina di Sintra, la "Versailles portoghese" e patrimonio dell'Unesco. - VAI
Torre di Belèm, biglietto di accesso alla Torre, baluardo medioevale su più livelli diventato ormai un vero e proprio simbolo di Lisbona. - VAI
Castello di Sao Jorge, per accedere al castello ed al museo con reperti del 16° secolo, ai giardini ed alla splendida veduta. - VAI
Crociera panoramica Lisbona, prendi il traghetto per un tour panoramico della città da un punto di vista molto speciale. - VAI
Tour in bici dei punti chiave, un itinerario piacevole e rilassante di 4 ore per scoprire in poco tempo i punti più interessanti di Lisbona. - VAI
Tour per le colline in tram
, un tour guidato in tram con il sistema hop-on hop-off fra le colline di Lisbona ed i suoi quartieri storici. - VAI

   





2- Informazioni utili

Quando e come andare. Il periodo più comune per visitare il Portogallo è in estate, tra giugno e settembre, quando di solito l'unica variazione di giorno in tutto il paese è un grado o due più in alto o in basso nella scala che va da 30 °C in su. Nei mesi di luglio e soprattutto agosto, le località costiere sono più frequentate ed i prezzi raggiungono il loro picco. Fa tuttavia troppo caldo per fare molte "esplorazioni": se si vuole fare delle serie escursioni a piedi, o anche solo passeggiare per le città, paesi e siti archeologici, è meglio venire in maggio o in ottobre. La maggior parte della pioggia cade in inverno, da novembre a marzo, anche se è possibile altrettanto facilmente sperimentare mesi e acquazzoni invernali in maggio e giugno. Il sole tagliente rende l'inverno un periodo interessante per visitare centro del Portogallo, mentre al sud, soprattutto sulla costa, il clima è mite tutto l'anno. Nel nord, d'altra parte, è abbastanza freddo, soprattutto nell'entroterra, dove la neve è comune lungo le zone di confine montuose. Forse i migliori periodi dell'anno per visitare il portogallo sono in primavera (cioè, da febbraio) e l'inizio d'autunno (ottobre), quando il clima è caldo ma non troppo e le folle estive si sono diradate. Il mare è caldo anche in autunno, sebbene la stagione balneare ufficiale duri solo da inizio giugno a metà settembre; al di fuori di questi mesi - non importa quanto sia bello il tempo - piscine all'aperto e strutture balneari sono chiuse. Il modo più comodo e veloce per raggiungere il Portogallo è sicuramente prendere un volo diretto per l'Aeroporto di Lisbona o per quello di Oporto, con una compagnia di bandiera oppure con una low-cost. Lisbona dista circa 3 ore di volo dall'Italia ed è ben collegata con numerosi aeroporti italiani. In alternativa potete fare un lungo ma affascinante viaggio nell'Europa Meridionale in auto. Un'altra possibilità altrettanto lunga è il treno (dovrete cambiare a Barcellona ed a Madrid), interessante soprattutto per i giovani con l'Interrail, ed il treno è ottimo anche per viaggiare di notte.

L

Guidare in Portogallo. Per guidare in Portogallo è sufficiente la patente italiana, insieme alla carta di circolazione, al certificato di assicurazione ed alla Carta Verde. I limiti diu velocità sono di 120 km/h sulle autostrade, di 90-100 km sulle strade extraurbane e di 50 km/h sulle strade urbane. I limiti di velocità vengono fatti osservre in modo rigoroso tramite autovelox dotati di radar. Il tasso alcolemico non deve superare gli 0,5 mg/ml. Oltre lo 0,05 per cento si può andare incontro a qualsiasi cosa, da una multa grave all ritiro della patente, fino al carcere. Il Portogallo ha due tipi di strade a pedaggio: "estradas AUTO" e "ex" SCUT. In "Auto Estradas", cioè, nelle autostrade normali, il pagamento del pedaggio è abbastanza facile, poiché vi imbatterete in caselli quando si entra o si esce dall'autostrada, dove si può pagare in contanti o tramite carta di credito. Le SCUT sono più complicate, perché non hanno caselli ovunque in vista, bensì dispositivi elettronici in grado di registrare le targhe dei veicoli che viaggiano attraverso di loro. Per le persone alla guida di un auto a noleggio, ci sono due modi per affrontare questo problema. A volte il fornitore equipaggia il veicolo con un dispositivo elettronico che permetterà ai clienti di guidare attraverso strade portoghesi, senza doversi preoccupare di pedaggi, e quindi l'ammontare del pedaggio viene pagato direttamente al fornitore al termine del periodo di noleggio. Altrimenti, per pagare il pedaggio è necessario acquistare un dispositivo elettronico permanente o ottenerne uno temporaneo, che può essere acquistato presso alcune stazioni di servizio autostradali o agli uffici postali. Questi possono essere utilizzati per soggiorni fino a 90 giorni e saranno prepagati o addebitati sulla tua carta di credito. La guida è a destra, con il sorpasso a sinistra e si può essere multati di più di 1.000 euro per il superamento di un'auto sulla destra. Sulle autostrade ci sono tre corsie di cui quella centrale è per il sorpasso. Si consiglia di evitare il traffico dell'ora di punta nelle città. Il kit di pronto soccorso è consigliabile ma non obbligatorio, a differenza del triangolo e del giubbotto catarinfrangente. I bambini sotto i 12 anni enon possono sedersi davanti, a meno che non siano più alti di 150 centimetri, e dovrebbero essere sistemati in appositi seggiolini per bambini. In casi di emergenza, chiamare il 112.


Documenti, Moneta, Telefono, etc.  Poiché il Portogallo fa parte dell'Unione Europea, grazie alla normativa Schengen non vi sono controlli di frontiera e per recarsi in questo Paese per un soggiorno massimo di 3 mesi è sufficiente essere muniti di una carta d'identità o di un passaporto in corso di validità. Assicuratevi che i bambini che viaggiano con voi abbiano ciascuno la propria carta d’identità o il proprio passaporto o che siano iscritti sul vostro, in modo che possano essere identificati in caso di necessità. In caso di necessità, potete essere curati come in Italia dietro presentazione della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), riportata sul retro della Tessera Sanitaria nazionale. L’assistenza è in forma diretta e pertanto nulla è dovuto, eccetto il pagamento di un eventuale ticket che è a diretto carico dell’assistito e quindi non rimborsabile. Poiché il Portogallo fa parte dell'area Euro, la moneta ufficiale utilizzata è per l'appunto l'Euro, pertanto potete utilizzare le banconote e le monete italiane. Anche gli eventuali prelievi agli sportelli Bancomat forniranno, ovviamente, contante in tale valuta. Le carte di credito sono accettate quasi ovunque, mentre le banche sono aperte dalle 08.30 alle 15.00 dal lunedì al venerdì ma in alcuni casi l’orario potrebbe essere dalle 08.30 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 14.30. Per telefonare dal Portogallo in Italia bisogna comporre +0039 seguito dal numero che si desidera chiamare, mentre per telefonare dall'Italia in Portogallo bisogna digitare +00351 seguito dal numero telefonico senza lo "0" iniziale. Per chiamare in Italia, risulta conveniente usare una scheda telefonica prepagata, acquistabile presso un qualsiasi tabaccaio. Per quanto riguarda Internet, la copertura è ottima: molti hotel hanno il collegamento veloce, talvolta gratuito, inoltre in città ci sonbo Internet café e hot-spot gratuiti. Il voltaggio della corrente elettrica in Portogallo è 230 V, ma le prese di corrente sono quelle Schuko diffuse anche da noi, rotonde con la terra ai lati, quindi per poter utilizzare le prese di questo tipo con una spina italiana diversa occorre un adattatore universale acquistabile in Italia per pochi euro, mentre il fuso orario è un'ora indietro rispetto all'Italia. 




3- Dove mangiare e dormire
L

Consigli per i pasti. Si può mangiare e bere bene in Portogallo, ad un prezzo molto ragionevole! Ci sono moltitudini di ristoranti locali tra cui scegliere, anche nei villaggi più piccoli. Può essere un umile "Tasca" (Taverna), una "Casa de Pasto" (un insieme di tre portate Taverna pasto), un "Cervejaria" (Birreria con il cibo), un "Restaurante" (che offre una scelta di piatti), un "Marisqueira" (specialità di pesce e frutti di mare), o un "Churrasqueira" (spiedo o grigliate). Non è insolito per alcuni piccoli caffè di servire un "prato fare dia" (piatto del giorno). A seconda della posizione e lo stile, i prezzi sono molto ragionevoli quando paragonato con altri paesi europei e le porzioni sono normalmente abbondanti! Si possono vedere imprenditori mangiare in quello che sembra essere un trasandato "Tasca". Sono lì per la qualità del cibo, il prezzo e la cordialità dei proprietari - e non solo per l'arredamento! Non appena si prende il posto in un ristorante, un cameriere immediatamente vi porta pane, olive ed alcuni antipasti. Nei ristoranti tradizionali portoghesi, la scelta di antipasti spesso include zuppe e piatti di pesce. Questo è il modo portoghese di mangiare antipasti, portati a voi senza dover mai chiedere. In altre culture, se il cibo viene portato al tavolo senza richiesta, l'ipotesi è che sia gratuito. Questo non è il caso in Portogallo. C'è una buona ragione per portarvi gli antipasti. In tutti i ristoranti portoghesi occorre essere disposti ad aspettare. Lo chef inizierà a cucinare dopo che il vostro ordine sarà stato fatto e normalmente solo con alimenti freschi. Comunque, il Portogallo è il posto più economico per mangiare e bere in Europa. In linea generale, il pranzo viene consumato tra le 12.00 e le 14,00 ore, la cena all'circa dalle 19,30 alle 23,00 ore. Nelle zone turistiche si è soliti vedere ristoranti che offrono un "ementa turística" che è un pasto di tre portate servito con un drink e il tutto a un prezzo inferiore che quello previsto dal menu. Inoltre, nelle zone turistiche, troverete che il menu è stato tradotto in più di una lingua. I vegetariani non sono particolarmente ben soddisfatti anche se ci sono nelle grandi aree un numero limitato di ristoranti specializzati. Normalmente è abbastanza sicuro di ordinare il "vinho da casa" (vino della casa) per accompagnare il vostro pasto. Uno dei principali problemi nei ristoranti portoghesi è quello di ottenere e pagare il conto. L'atteggiamento di ogni cameriere sembra essere che una volta che hai mangiato ci si dovrebbe sedere e digerire il cibo! Generalmente è previsto, per un turista straniero, di lasciare il 10% di mancia. Non esiste una legge che stabilisce che percentuale lasciare, per cui si dovrebbe usare questo come un suggerimento.

L

Assaggiando la cucina portoghese. Qualsiasi ristorante scegliate, provate il bacalhau, il piatto nazionale portoghese, cucinato in decine di modi diversi e molto più saporito di quanto possa sembrare: ad esempio sotto forma di alentejo, un gustosissimo merluzzo al forno con olio d'oliva e patate piccole. Quello a base di baccalà è un pasto grande e pesante, ma ha un sapore meraviglioso e una ricca storia culturale. Potrete anche provare la salade de polvo (insalata di calamari), ameijoa de Bulhão Pato (vongole in salsa d'anatra sottile), porco de alentejana (carne di maiale e vongole), sardinhas (sardine) alla griglia o alla brace, arroz de marisco, che è una sorta di incrocio tra un risotto di mare e una zuppa. Aspettatevi di trovare ovunque pesce (cucinato alla griglia, lessato o bollito) e frutti di mare - orate, spigole, seppie, calamari, granchi, vongole, cirripedi, gamberetti o gamberi alla triglia, tonno - nonché carne, riso e patate (di solito fritte) con olio d'oliva, vino e... buona compagnia. La carne qui è meno attraente, e spesso viene servita con salsa piri-piri, un guazzabuglio al peperoncino. Il pollo è molto popolare fatto alla griglia, ma troverete anche agnello, capretto e selvagginaLe verdure sono rare, mentre vi sono molti formaggi, dal gusto e dal “profumo” intensi. I portoghesi amano i prodotti del forno e di pasticceria: i migliori li trovate nella storica piazza del Rossio: nei bar che vi si affacciano potete ordinare, ad esempio, una pasteis de nata (mousse) e un Bica (espresso portoghese), e godervi i vostri dolci mentre guardate il passeggio. Da provare, magari in una sala da té o direttamente in pasticceria, anche le torte, con creme, frutta fresca, cioccolato, ed i budini artigianali, al riso o al latte, ed i pasteis de Belém, squisiti pasticcini di sfoglia ripieni di crema pasticcera, da condire con cannella o zucchero a velo. Infine, il Portogallo è il settimo produttore di vino al mondo, quindi non perdetevi la vasta scelta di vini e, in particolare, di Porto e Madeira. La prima colazione è a base di un ottimo caffè espresso e pastelaria (pasticceria), brioches, croissant o altro.

L

Consigli sul pernottamento. Il Portogallo è più conveniente che altrove in Europa occidentale, il che si riflette naturalmente anche nei prezzi dei luoghi di soggiorno: da Algarve a Lisbona troverete un alloggio molto conveniente in Portogallo. Soprattutto se andate in ostelli: la maggior parte delle camere in un dormitorio ha il costo di circa 15 euro a notte. Camere doppie con bagno privato costano circa 50 euro in un ostello. Una camera doppia in hotel, invece, parte da 35 euro per un buon hotel a due stelle. A Lisbona, in particolare, sono disponibili una vasta gamma di alberghi, che vanno dai cinque stelle, hotel di lusso ad alloggi più piccoli, a conduzione familiare, fino, appunto, agli ostelli. I visitatori devono aspettarsi normalmente un buon rapporto qualità-prezzo e alloggi di solito puliti, ben attrezzati e gestiti da persone cordiali. Ovunque ci si trovi nel centro di Lisbona, si può essere certi che si è in una buona posizione e vicino ai negozi, i monumenti e le numerose attrazioni turistiche, e spesso a pochi passi dai ristoranti tradizionali portoghesi. Ci sono anche un numero sorprendente di ostelli della gioventù sparsi per la città dove le camere doppie sono disponibili a poco prezzo. Le zone della città più adatte per il pernottamento includono la zona del centro della città, che comprende il quartiere medievale Alfama, con il suo labirinto di stradine; Baixa, una zona più commerciale che va dal lungofiume Praa fare Comrcio al Prao da Figueira; Chiado, un paradiso dello shopping, e Bairro Alto, una zona residenziale affascinante sita nella parte più alta della città e con le maggiori opportunità di intrattenimento a tarda notte grazie alla vivace vita notturna. La sistemazione migliore qui si affaccia sull'ampio fiume Tago, dove si può godere della vista di molte barche a vela. Se siete alla ricerca di un alloggio economico, andate a Baixa e nella sua enorme piazza, la Praça do Comércio, oppure a Rossio o, ancora, in prossimità del centro commerciale Tivoli, mentre chi ha maggiori possibilità può scegliere tra una catena di alberghi nei quartieri di Saldanha, Marqus de Pombal e Avenida da Liberdade. Vi sono invece buone sistemazioni lussuose nella zona elegante di Lisbona, Lapa, come il magnifico Lapa Palace. Questo edificio storico è ben noto a Lisbona ed è stato trasformato in un albergo poco tempo fa, nei primi anni Novanta. Coloro che cercano invece dei resort sulla spiaggia dovranno rimanere al di fuori di Lisbona e cercare alberghi lungo la costa e, in particolare, nel sobborgo di Cascais

L




4- Alcune mete consigliate
L

Lisbona. Lisbona, la capitale, si estende lungo le rive del fiume Tago vicino all'Oceano Atlantico, circondata da sette colline ripide, formando un'incantevole meta turustica nella bella stagione, con i suoi vicoli affascinanti, i negozi caratteristici, le cattedrali gotiche, i ponti imponenti ed i pittoreschi quartieri. Il Castelo de São Jorge domina da una collina e si affaccia sul vivace quartiere Baixa di Lisbona, il che lo rende il più visibile monumento storico della città. Molto popolare tra i locali e turisti, le fondamenta di questo imponente castello risalgono al tardo 12° secolo quando il re Afonso Henriques riconquistata la città ai Mori costruì un palazzo sulle rovine della loro cittadella. Nel 1511 la residenza reale è stato ampliata e rinforzata con merli robuste. Il grande terremoto del 1755 ha abbattuto gran parte della struttura, e ciò che rimane oggi è in gran parte il risultato di una sostanziale ristrutturazione. La terrazza di osservazione nei pressi dell'ingresso offre le vedute più spettacolari di Lisbona e del fiume. Lisbona vanta alcuni musei veramente di classe mondiale, e uno dei migliori è il Museu Calouste Gulbenkian. La collezione del museo conta circa 6.000 pezzi, ognuno dei quali appartenevano a un uomo solo, Calouste Sarkis Gulbenkian, un ricco magnate del petrolio armeno che ha lasciato in eredità il suo tesoro inestimabile alla nazione portoghese alla sua morte nel 1955. Molto semplicemente, questa è una delle più belli collezioni d'arte d'Europa. I reperti coprono più di 4.000 anni di antichità classica e orientale di arte europea del 20° secolo. Nessun altro museo ha tali varie opere d'arte provenienti da tanti luoghi del mondo, ed i visitatori possono trascorrere ore ad ammirare tesori come gli 11 medaglioni romani in Egitto; capolavori di Rubens, Rembrandt, e Turner;  gioielli in stile Art Nouveau fatti da René Lalique. Il museo si trova in splendidi giardini lussureggianti. Da non perdere anche l'Acquario di Lisbona e la famosa Torre Belem, il simbolo della città. Situata ai piedi delle montagne di Sintra sulla Costa di Lisbona, ideale per una gita di un giorno dalla capitale, Sintra presenta un ambiente spettacolare di colline verdeggianti, cosparse di graziose ville, ritiri reali, castelli e palazzi, come il famoso Palazzo di Pena, un castello fantastico che ricorda quello fiabesco di Neuschwanstein in Germania.

 

Porto. Seconda città più grande del Portogallo, famosa nel mondo per la sua produzione di vino omonimo, la vivace città di Porto si estende lungo le colline che si affacciano sul fiume Douro, nel nord del Portogallo. Con la sua splendida posizione geografica sulla foce del fiume e un patrimonio architettonico di qualità eccezionale, il centro storico di Porto è stato dichiarato patrimonio dell'UNESCO nel 1996. Nel cuore di Porto, in effetti, vi è una zona pedonale affascinante, chiamata la Ribeira, che è un luogo suggestivo sul fiume, con un ronzio musica dal vivo, bar, ristoranti e venditori ambulanti. La zona è un mix di antiche stradine e vicoli stretti, con edifici vecchi di secoli. Vecchie case di granito e piastrelle incombono su lungomare, e il porto è pieno di barche Rabelo e navi per l'escursione sul fiume. A dominare questa impostazione turistica è il Ponte Dom Luis, una struttura di metallo a due piani ad arco che collega Porto a Vila Nova de Gaia, ben nota per le sue cantine di vino Porto. L'esile Torre de Clérigos è uno dei punti di riferimento della città. Torre barcca costruita nel 18° secolo, si erge 75 metri sopra il livello della strada, ed all'epoca era l'edificio più alto di Oporto. Per raggiungere la cima, i visitatori devono salire verso l'alto 200 gradini, ma vengono dimenticati per la magnifica vista sul centro storico della città e sul fiume Douro. Il medley seducente di attrazioni turistiche di Oporto include l'ex edificio di Borsa della città, lo splendido Palazzo della Borsa. Costruito da mercanti verso la metà del 19° secolo in un sito dove una volta sorgeva il monastero di São Francisco, si trova entro i confini della città vecchia. L'interno abbagliante riflette la ricchezza della città a quel tempo, e un tour delle camere decorate e delle gallerie rivela una grandezza e ricchezza stravagante come ogni palazzo reale. Testimonianza lampante di quest'opulenza è l'incredibile Salão Árabe, la camera araba, ispirata dalla Alhambra di Granada: il salone, magnificamente dorato è avvolto in decorazioni blu e oro in stile moresco che brillano come la grotta di Aladino. Molto bella e da non perdere la Chiesa di Sao Francisco, con uno degli interni di chiese più straordinariamente sontuosi d'Europa, completamente rivestiti in oro. Da segnalare anche il Museo Serralves, un museo di arte contemporanea circondato da un magnifico parco.


L'arcipelago di Madera. L'arcipelago di Madera è un arcipelago di origine vulcanica che si compone di due isole abitate, Madera e Porto Santo, e due gruppi di isole disabitate, il Desertas e il Selvagens. Le isole sono le cime delle montagne che hanno le loro basi su un fondale oceanico abissale. Con il soprannome di "Floating Garden dell'Atlantico", l'Isola di Madera, 55 km di lunghezza per 22 di larghezza, è un'oasi fertile nell'Oceano Atlantico tra il Portogallo e il Nord Africa, famosa per i suoi lussureggianti paesaggi verdi, giardini e vini di fiori. La maggior parte delle sue zone oltre i 900 metri sono disabitate e incolta: comunità di capanne sparse sono di solito costruite o alle foci dei burroni o sui pendii che scendono dalle montagne verso la costa. La capitale e città più grande di Madera è Funchal, che ospita chiese storiche, fortezze, villaggi turistici e ristoranti, nonché il viale alberato Lido Promenade, che presenta una vista mozzafiato sull'oceano. Funchal è una città moderna che presta attenzione alle sue tradizioni con le chiese conservate, invitanti musei e vino regionale artigianale, oltre che con un bel porto e una cattedrale più di 500 anni. Perennemente soleggiata,a quando il sole va giù è facile da trovare divertimento e ottimo cibo nei suoi locali notturni, ristoranti e casinò, o negli alberghi di classe mondiale che costellano le scogliere nere che circondano la città. Alcuni associano la zona di Monte di Funchal, con "slittate" in quanto in origine questo era un modo veloce di trasporto fino al centro di Funchal per le persone che vivevano sul ripido pendio del Monte. L'Isola di Porto Santo, 43 km a nord est da Madera, è un'isola scoperta all'inizio del 15° secolo. Proprio come il resto dell'arcipelago, Porto è rocciosa, con onde di sabbia scolpite e belle spiagge selvagge. La capitale Vila Baleira era una volta sede di Cristoforo Colombo. Il suo museo si trova in città, che è anche il posto migliore per fare shopping sull'isola. I campi da golf e passeggiate a cavallo sono tra le attività preferite. L'isola attrae visitatori che vogliono rilassarsi in un posto bellissimo, ma un ambiente tranquillo. Le temperature sono miti durante tutto l'anno. Vi si può arrivare in aereo direttamente da Madera, Lisbona o Faro. I Desertas si trovano a circa 18 km a sud est di Madeira e sono costituiti da tre isolotti: Chão, Bugio, e Deserta Grande. Conigli e capre selvatiche vivono sui poveri pascoli e attirare i cacciatori occasionali. Le Selvagens, o isole di salvataggio, sono tre scogli disabitati situati a 251 km a sud di Madera. Il più grande ha una circonferenza di circa 5 km.

l

Homepage del sito "A SPASSO PER IL MONDO"

Olanda
Portogallo
Svezia
Irlanda Danimarca Belgio
Norvegia

Finlandia
Turchia
Russia
Cina Giappone Thailandia
Sudafrica

Argentina
Brasile
Cuba
Messico Canada Australia
Stati Uniti


Previsioni Meteo
Mappe satellitari
Calcolo itinerario
Situazione traffico Prenotazioni varie Informazioni utili
Foto e webcam


         Scarica subito da qui il nuovo libro  
"VOLARE FACILE
"
 

Il libro per avere in pochi minuti un quadro completo e dettagliato
  di come risparmiare sui biglietti aerei e difendersi dai possibili problemi.


(162 pagine, 56 figure a colori)




RISPARMIA CENTINAIA DI EURO CON L'AIUTO DI QUESTA GUIDA!

Vai alla pagina con la descrizione e l'indice del libro cliccando qui





Scarica subito da qui il software  
"CONSUMI AUTO 1.0" 

Per abbattere la tua spesa di carburante e scoprire come si può viaggiare
in auto per andare in vacanza, ma spendendo meno conti alla mano.



L


  HOME Termini e Condizioni  |   Contatti


"A spasso per il... Portogallo"
ti consente di risparmiare prenotando da qui la tua auto per il viaggio con

 

 
Interplanet, agente generale Hertz, ti offre le migliori tariffe di noleggio auto e una vasta gamma di veicoli tra cui minivan, cabrio e fuoristrada in tutto il mondo.

Per procedere alla prenotazione clicca qui o su "Prenota adesso"
 
Ultime Offerte

Affrettati e prenota in anticipo l’auto della flotta Hertz che desideri per le tue vacanze!
   
Avrai la tranquillità di trovare il veicolo che desideri al tuo arrivo.
Le tariffe vanno prepagate al momento della prenotazione e garantiscono un ampio risparmio.
È possibile cambiare la prenotazione in qualsiasi momento senza alcun costo aggiuntivo.
Le prenotazioni possono essere annullate entro 7 giorni senza penale contattando Interplanet GSA al numero 199.118855 oppure 02.67073195.
   
 

Regno Unito

Francia

 

Spagna

 

Stati Uniti

 

Italia

 

MIGLIORI
                                                          TARIFFE

Per maggiori informazioni fai riferimento ai Termini e Condizioni allegate.
 
 
 
VIVI IL TUO SOGNO DI VIAGGIO

Scegli tra i veicoli esclusivi della flotta FUN o PRESTIGE.
 

 
Le "migliori tariffe" sono calcolate sulla base delle tariffe standard prepagate Hertz per l'auto di categoria più piccola per 7 giorni in questo mese e sono disponibili solo presso determinate agenzie all'interno del paese indicato. I prezzi indicati sono da intendersi al giorno e sono soggetti a modifiche senza preavviso.
 
 
Questo servizio è offerto da
INTERPLANET SRL - Viale della Liberazione, 18 20124 - MILANO - ITALIA per conto di Hertz Europe Ltd
 

l

Attenzione!  L'autore, per ragioni di tempo, non può rispondere a eventuali richieste di informazioni supplementari o di chiarHomepageimenti relativi agli argomenti trattati in questo sito. Inoltre non si assume alcuna responsabilità riguardo le informazioni fornite, pur avendo posto la massima cura possibile nel verificarle. Sono invece ben accette tutte le segnalazioni di eventuali errori, delle quali ringrazia in anticipo.

                                                                       Copyright © 2019 Mario Menichella. Tutti i diritti sono riservati.