A spasso per la... SpagnaHomepage


1 - Cosa vedere
       Le città principali
       Le bellezze naturali
       Le altre attrazioni 

2 - Informazioni utili
       Quando e come andare
       Guidare in Spagna
       Documenti, Moneta, Telefono, etc.

3 - Dove mangiare e dormire
       Consigli per i pasti
       Assaggiando la cucina spagnola
       Consigli per il pernottamento

4 - Alcune mete consigliate
       Madrid
       L'isola di Ibiza
       Tenerife

L



"C
on le sue colline ricoperte di girasoli e olivi, le montagne ed il mare, le spiagge e le isole incantate, i paesini romantici, gli edifici colorati, le persone sorridenti, la vita notturna, la Spagna è uno dei più bei Paesi europei, che non mancherete di apprezzare per la sua arte, la sua cultura, la sua cucina e i suoi innumerevoli divertimenti."


1- Cosa vedere: idee per un itinerario

Le città principali. Quando si fa un viaggio in Spagna è naturale cominciare l'esplorazione da una delle due maggiori città, Madrid e Barcellona. A Madrid spicca senz'altro, fra i tanti monumenti meritevoli di una visita, il Museo del Prado, che ospita una delle collezioni d'arte più antiche e più vaste del mondo. In particolare, qui potrete ammirare le opere di Valazquez, forse il più grande artista spagnolo, il cui dipinto più noto è "La Venere Rokeby". Ma per le altre attrazioni della capitale vedi lo spazio ad essa dedicato in fondo a questa pagina. Barcellona, con la caratteristica chiesa della Sagrada Familia, l'originale parco Guell con edifici e sculture create da Gaudi, le passeggiate per le Ramblas, è un'altra meta del turismo soprattutto estivo ed italiano, insieme alla Costa Brava con le sue frequentatissime spiagge. Ma anche in questo caso, per conoscere cosa vedere in un tour di almeno tre giorni nella città catalana e nei suoi dintorni, rimandiamo il lettore all'intera pagina dedicata a BarcellonaA Siviglia, che però d'estate è molto calda, potrete ammirare la Cattedrale e la Torre Giralda, il castello vicino Alcazar, e magari assistere a una corrida alla Maestranza, il tempio della tauromachia. Un viaggio in Spagna non sarebbe completo senza una visita a Valencia durante la Fiesta de Las Fallas: dal 12-19 marzo, di notte i fuochi d'artificio illuminano il cielo, mentre i giorni sono pieni di corride e di paella da mangiare ad ogni angolo di strada. Qualsiasi viaggio nel sud della Spagna, invece, deve includere una sosta di almeno un giorno per la visita di Granada e della grande Alhambra sull'omonima collina: un palazzo moresco con un ampio e favoloso giardino circondato da una enorme fortezza, che rappresenta una delle più importanti e romantiche attrazioni del Paese. Spettacolare, per rimanere in tema, è la Grande Moschea di Cordoba (Mezquita), costruita dai Mori nel 796 dC. Infine, anche Saragoza, tra Madrid e Barcellona, con i suoi 700.000 abitanti pur essendo trascurata dal turismo di massa è una città più che degna di essere visitata grazie al suo incredibile e ricco patrimonio storico.

L

Le bellezze naturali. Un viaggio in Spagna è incompleto senza un tour attraverso il Parco Nazionale di Donana, nell'Andalusia occidentale, una delle ultime aree selvagge d'Europa, piena di zone umide, di 150 specie di uccelli, con animali selvatici in abbondanza, tra cui l'aquila imperiale in via di estinzione e la lince. In effetti l'Andalusia, che è la regione del Paese dove troverete i classici villaggi spagnoli con case bianche, stradine acciottolate e Chiese sontuose, è fortunata per avere le montagne della Sierra Nevada così vicine a località turistiche leggendarie come Malaga e Torremolinos. Durante la tarda primavera si può quindi andare a sciare al mattino e prendere un po' di sole sulla spiaggia nel pomeriggio. Dopo aver attraversato le montagne andaluse, potete giungere a Ronda, città vicino Malaga arroccata sulla cima di una rupe enorme, con un magnifico ponte che attraversa il burrone tra la città vecchia e nuova. Qui troverete anche una delle più antiche Plaza de Tores spagnole e delle terme romane. L'Andalusia e il sud della Spagna consentono pure di avvicinarsi alla musica flamenco, che non è solo un'attrazione turistica, ma una forma tradizionale di musica folk e danza, che potrete godervi soprattutto a Siviglia ed a Jerez de la FronteraInfine, i Paesi Baschi, o Pais Vasco, sono una zona a nord di Madrid, delimitata dai monti Pirenei e dal Golfo di Biscaglia, con un paesaggio incontaminato, ideale per un tour se uno cerca un ambiente tranquillo, pittoresco, lontano dal vecchio mondo. Per chi ama le attività all'aria aperta, la Spagna, oltre agli sport acquatici (nuoto, sci d'acqua, moto d'acqua), offre l'opportunità di praticare piacevoli passeggiate in mountain bike lungo numerosi sentieri, di fare arrampicate in montagna, nonché di praticare tutti i tipi di pesca dotandosi di un permesso regionale: ad esempio, nei fiumi e nei torrenti dei Pirenei, con la loro bellissima acqua dolceInfine, la Spagna ha molte piste naturali di sci e resort invernali, tutti ben dotati di servizi. Troviamo i principali comprensori sciistici nei Pirenei, in Cantabria e nella Sierra Nevada.

L

Le altre attrazioni. In Spagna ci sono molte tradizioni e feste popolari. La più famosa è la "corsa dei tori" di Pamplona, dove sei tori vengono rilasciati per le stradine in pietra della città ogni mattina durante la settimana del 6 luglio-14 luglio, davanti a migliaia di persone locali e turisti da tutto il mondo che mettono alla prova la loro audacia. L'intera settimana di festeggiamenti è il fiore all'occhiello del turismo d'avventura in questo Paese. Famosissima è anche la "Tomatina, ovvero la "battaglia dei pomodori" che si combatte l'ultimo mercoledì di agosto per le strade di Buñol (Valencia): per le vie del paese arrivano camion che cominciano a scaricare pomodori e abitanti e turisti partecipano alla tradizione festosa di darsi battaglia a colpi di pomodori. Vi sono inoltre parate per le celebrazioni religiose della Pasqua, la famosa "Semana Santa", ed altre feste locali nei villaggi, di natura soprattutto religiosa. Non potete, comunque, lasciare la Spagna senza aver visto una corrida, lo spettacolo di tauromachia più famoso del folclore spagnolo. Nel Paese vi sono circa 400 Plaza de Tores, e le corride si tengono di solito in primavera-estate e, nei paesi più piccoli, una volta l'anno, il giorno del santo patrono. Per chi ama l'arte, vale la pena visitare anche il famoso e futuristico Guggenheim di Bilbao, descritto come il più grande edificio del nostro tempo: un museo postmoderno che ha attirato 1,4 milioni di spettatori nel solo primo anno ed in cui si possono ammirare una serie di capolavori del 20° secolo di artisti come Picasso e Rothko. Sempre rimanendo in campo artistico, Salvador Dali è diventato uno dei pittori più amati al mondo, e il suo museo-musoleo di Figueres, nel Nord della Spagna, permette un'immersione surreale nelle visioni da lui create. Se si desidera vedere solo il meglio dei grandi artisti spagnoli, è consigliabile una visita alla Fondazione Miró di Barcellona, oppure di vedere le immagini inquietanti di Goya a Madrid e il Guernica di Picasso al Reina Sofia, sempre a Madrid. Picasso è ben rappresentato anche a Malaga nella nuova Fondazione Picasso.

Acquista da questa pagina di Ticketbar i biglietti scontati e, ricevendoli via e-mail, risparmiati (fino a 1 ora e mezza) di attesa in fila per le seguenti visite, card e attività: 

-> MADRID E DINTORNI
Pulmann Hop-on Hop-off Madrid
, di certo il modo più comodo per vedere ed esplorare in poco tempo i più bei luoghi di Madrid. - VAI
Madrid Card, la card che offre l'ingresso gratuito a più di 50 fra musei ed attrazioni della città, oltre a sconti in ristoranti, negozi, etc. - VAI
Museo del Prado, ingresso senza fila ad uno dei più famosi musei del mondo, ricco di veri e propri tesori dell'arte da ammirare. - VAI
Museo Reina Sofia, ingresso al famoso museo di arte moderna e contemporanea che ospita capolavori di Picasso, Dalì e Mirò. - VAI
Tour del Palazzo Reale, visita guidata di 4 ore alla scoperta di uno dei palazzi reali più belli d'Europa, già residenza dei monarchi. - VAI
Tour in bici di Madrid, un modo guidato di esplorare i punti salienti della città divenuto popolare negli ultimi anni, dura 3 ore. - VAI
Tour allo stadio del Real Madrid, una visita al mitico stadio Bernabeu e al museo della squadra omonima è d'obbligo per chi ama il calcio. - VAI
Spettacolo di Flamenco, biglietto per assistere a uno spettacolo della famosa danza spagnola nella bellissima "Torres Bermejas". - VAI
Fiesta Tour di Madrid, alla scoperta della vita notturna della capitale con un tour fra pub, bar e (ingresso gratuito in) discoteche, etc. - VAI
Tour in segway della città, girare Madrid sul monopattino elettronico più moderno del mondo è un'esperienza di per sé impagabile. - VAI


 




2- Informazioni utili

Quando e come andare. Il periodo migliore per andare in Spagna è dal mese di aprile a ottobre. Il periodo migliore per visitare Madrid è la tarda primavera o l'autunno. Il clima del Paese varia da temperato nel nord a caldo e secco al sud. Le estati sono molto calde in tutta la Spagna, ad esclusione delle regioni costiere. In questo Paese qualche turista preferisce sciare e alcuni prendere il sole per abbronzarsi. Si può essere tentati di visitare la Spagna nel momento più caldo dell'anno in modo da poter prendere la tintarella, ma si può rimpiangere questa decisione quando ci si accorge del caldo che si può raggiungere da queste parti, a meno che non visitiate il nord della Spagna,ad esempio le più fresche Bilbao e Santiago de CompostelaIn estate fa molto caldo soprattutto nelle città della Castiglia (Madrid) e dell'Andalusia (Siviglia e Cordoba). Dunque la primavera e l'autunno sono momenti ideali per visitare quasi tutta la Spagna, con la possibile eccezione della costa atlantica, che ha forti piogge in ottobre e novembre. Maggio e ottobre sono i mesi migliori, sia in termini di tempo meteorologico che di affollamento. Ad agosto il traffico di turisti provenienti da Francia, Paesi Bassi e Germania costituisce una vera e propria migrazione, e diventa praticamente impossibile trovare alberghi a basso costo. In inverno, la costa da Algeciras a Málaga è la più frequentata, con temperature che raggiungono i 16°-17° C. Il modo più semplice e veloce di arrivare in Spagna è in aereo, con voli di linea o charters di varie compagnie (Ryanair, Air Madrid, Alitalia, Iberia, Meridiana, etc.) in partenza dalle principali città italiane. Esistono anche collegamenti via mare in traghetto dall'Italia verso Barcellona con partenza da Genova, Livorno e Civitavechia. In treno, basta raggiungere Milano e da lì prendere il treno Eurocity per Barcellona, e da qui si può proseguire per altre destinazioni. In auto, il viaggio risulta abbastanza lungo, dovendosi passare dalla Francia. Esistono comunque collegamenti in pullman dalle principali città italiane verso Figueres, Girona, Lloret, Barcellona, Saragozza, Madrid.

L

Guidare in Spagna. Le autostrade spagnole sono a pagamento, e il pedaggio si paga al casello di uscita, come in Italia, non tramite bollino (vignette). Per guidare in Spagna basta la patente italiana. Occorre inoltre avere sempre con sé la carta di circolazione, e il certificato di assicurazione nonché la Carta Verde. Questo Paese ha severe leggi di guida per quanto riguarda i livelli di alcool nel sangue (il limite consentito è 0,5 mg / ml, oltre si rischia anche la sospensione della patente e l'arresto). Perciò, se guidate non bevete. Inoltre, per non essere multati occorre ricordarsi di usare gli indicatori di direzione sulle autostrade prima del sorpasso e quando si rientra nella propria corsia a sorpasso effettuato, e non si deve attraversare la linea continua bianca quando si entra in autostrada da una strada di scorrimento, ma aspettare fino a quando la linea è interrotta. I limiti di velocità sono: 120 km/h sulle autostrade, 80-110 km/h sulle strade a doppia carreggiata, 60-100 km/h sulle strade nazionali, 50 km/h sulle strade urbane. Le luci anabbaglianti devono essere utilizzate anche di giorno sulle autostrade e sulle strade a carreggiate separate. I motocicli oltre 125cc devono sempre utilizzare i fari anabbaglianti. E' inoltre obbligatorio indossare le cinture di sicurezza anteriori e posteriori. I bambini sotto i 12 anni non sono ammessi nella parte anteriore dell'auto. Nella parte posteriore devono usare un opportuno seggiolino. Qualora il veicolo non sia registrato a vostro nome, portate una lettera del proprietario in cui dà il permesso di guidare. Per quanto riguarda la dotazione dell'autoveicolo, la cassetta di pronto soccorso è consigliata, ma non obbligatoria, mentre si devono avere lampadine di ricambio. Le carte di credito sono ampiamente accettate ai distributori di benzina, anche se probabilmente non funzionano sulle pompe automatiche, che sono spesso le uniche aperte fuori orario nelle zone rurali, cioè a ora di pranzo e la notte. Come regola generale, in Spagna non si può parcheggiare dove il marciapiede è dipinto di giallo o se non c'è un segno di parcheggio, che di solito è contrassegnato di blu e si paga acquistando un biglietto da una macchina vicina. Questi spazi sono di solito occupabili per circa due ore al massimo.


Documenti, Moneta, Telefono, etc.  Poiché la Spagna fa parte dell'Unione Europea, grazie alla normativa Schengen non vi sono controlli di frontiera e per recarsi in questo Paese per un soggiorno massimo di 3 mesi è sufficiente essere muniti di una carta d'identità o di un passaporto in corso di validità. Assicuratevi che i bambini che viaggiano con voi abbiano ciascuno la propria carta d’identità o il proprio passaporto o che siano iscritti sul vostro, in modo che possano essere identificati in caso di necessità. Portando con voi la tessera sanitaria, in caso di necessità sarete curati gratuitamente dal locale Servizio Sanitario, o meglio, pagherete ma potete essere poi rimborsati. Poiché la Spagna fa parte dell'area Euro, la moneta ufficiale utilizzata è per l'appunto l'Euro, pertanto potete utilizzare le banconote e le monete italiane. Anche gli eventuali prelievi agli sportelli Bancomat forniranno, ovviamente, contante in tale valuta. Le carte di credito sono accettate quasi ovunque, mentre le banche sono aperte dal lunedì al venerdì con orario 9-14.00, ed il sabato con orario 9-13. Per telefonare dalla Spagna in Italia bisogna comporre +0039 seguito dal numero che si desidera chiamare, mentre per telefonare dall'Italia in Spagna bisogna digitare +0034 seguito dal numero telefonico senza lo "0" iniziale. Per chiamare in Italia, risulta conveniente usare una scheda telefonica prepagata, acquistabile presso un qualsiasi tabaccaio. Non vi sono problemi ad usare il cellulare, purché il telefonino sia abilitato dal vostro gestore telefonico al roaming internazionale. Per collegarvi a Internet, potete usare gli Internet cafè, che sono piuttosto diffusi specie nelle zone universitarie. Il voltaggio della corrente in Spagna è 230 V, ma le prese hanno due soli poli anziché tre quindi per utilizzare anche un semplice caricabatterie può servire un adattatore della spina, mentre il fuso orario è lo stesso dell'Italia. 




3- Dove mangiare e dormire
L

Consigli per i pasti. Una cosa è certa in Spagna: non si soffrirà la fame. Ci sono infatti ristoranti di ogni tipo, venditori di cibo e mercati alimentari un po' ovunque nei centri delle città. Si ha maggiore probabilità di mangiare bene nei posti frequentati dagli abitanti del posto rispetto a quelli destinati ai turisti. Pertanto, la regola generale per trovare i posti migliori per mangiare in Spagna è di andare nei ristoranti con menu solo in spagnolo. Per un pasto completo, meglio andare in un ristorante, magari specializzato nei gustosi frutti di mare, oppure in una più modesta trattoria. Se volete risparmiare, molti bar e alcuni caffè offrono l'opportunità di consumare qualcosa, ad esempio bocadillos (panini imbottiti), o anche di pasti completi in locali sul retro. Vi sono poi anche birrerie, taverne, snack bar e cantine dove si può mangiare. La Spagna è abbastanza a buon mercato: per il prezzo di circa 6 €, è possibile fare un pranzo di tre portate con pane e vino! Se vuoi risparmiare, scegli il "Menu del Dia", o menù del giorno, spesso scritto col gesso su un cartello posto sul marciapiede: il menù del giorno è un'istituzione nazionale, ed a un prezzo fisso ti verrà offerta una scelta di sei antipasti e primi piatti. Anche se alcuni ristoranti offrono menù più "avventurosi", i primi in genere sono una paella o un piatto di pasta o un'insalata o una zuppa. Il secondo piatto sarà di solito pollo o una bistecca piccola, o pesce, servito con patatine fritte o patate e verdure del giorno. E per dessert è probabile che vi sia offerto uno yogurt o un creme caramel, o budino, un gelato, o un pezzo di frutta. Aspettatevi di pagare un po' di più durante i fine settimana e nei giorni festivi. Potrete trovare anche alcuni ristoranti che offrono una "menu del noche" (menu serale) - ancora una volta, con tre o quattro portate (anche se spesso non è compreso il vino) per circa € 13,50 - € 17,50. In alcune città, come Barcellona, l'acqua del rubinetto non è affatto allettante. Una bottiglia 1,5 L di acqua minerale costa intorno a 0,60 € in un supermercato, ma altrove la pagherete circa € 1,40. Non sempre, comunque, il prezzo del menù del giorno include Iva, pane, acqua, caffé: informatevi prima!

L

Assaggiando la cucina spagnola. Ciò che rende speciale la cucina spagnola è la sua freschezza, i piatti regionali, e la disponibilità abbondante di frutti di mare di qualità. Andate in un qualsiasi mercato alimentare fra i più importanti in Spagna e vedrete una grande varietà di prodotti. Uno dei piatti tipicamente spagnoli è la paella. La paella è un piatto di riso, di solito cucinato sia con frutti di mare, carne di maiale, coniglio o pollo e condito con zafferano. E' tradizionalmente un piatto della Spagna orientale, ma con qualità variabile si può trovare in quasi tutte le zone turistiche. Le persone a cui piacciono i frutti di mare possono approfittare della disponibilità abbondante di calamari, pesce e piatti di frutti di mare, in particolare nel sud della Spagna. Nella Spagna orientale, si potrebbe considerare l'ordinazione del Suquet, uno stufato di pomodoro di pesci, crostacei, patate e vino, aromatizzate con lo zafferano. Intorno a Madrid e nella Spagna centrale abbondano le variazioni su piatti regionali spagnoli, ed è anche una regione nota per i suoi piatti a base di selvaggina, fagiano, pernice e cinghiale. La cucina catalana vanta alcuni dei piatti migliori della Spagna, ed è ricca di piatti a base di carne, pollame, selvaggina, frutta e verdura. Questi possono venire uniti in combinazioni insolite e deliziose: carne e pesce (un genere conosciuto come Mar i muntanya - 'il mare e la montagna'), pollame e frutta, pesce e noci. L'essenza del cibo catalano sta nelle sua salse per la carne e il pesce. Il vino accompagna quasi ogni pasto. Il vino spagnolo è robusto a causa del clima soleggiato. Quelli bianchi sono migliori rispetto ai rossi. Tra le altre bevande non possiamo dimenticare la sangria, vino con punch di frutta, a volte allungata con brandy, e naturalmente la cerveza (birra)La tipica colazione spagnola è un caffè accompagnato da una sorta di pasta: ad es. un cornetto o qualche pasta riempita di crema. Chi preferisce il salato, può optare per un toast di prosciutto e formaggio o al burro con qualcos'altro. In Spagna, il caffè, che è senz'altro preferito al tè, è forte e leggermente amaro.

L

Consigli sul pernottamento. La Spagna ha alcuni dei migliori alberghi e la maggior parte degli hotel sono situati a breve distanza dall'aeroporto. Questi hotel, dotati di strutture di livello internazionale, offrono un'ottima ospitalità per i propri clienti. Alcuni dei servizi forniti in questi alberghi sono piscina, sale conferenze, accesso alla banda larga, terme. Siti come Trivago danno la possibilità di confrontare i prezzi degli hotel a Barcellona (vedi qui), ma anche a Madrid (vedi qui) e di tante altre destinazioni spagnole, trovando le migliori opportunità. I bed & breakfast e le pensioni sono di solito molto più economici rispetto agli alberghi principali, e spesso sono strutture a conduzione familiare, con un paio di camere e un'atmosfera estremamente accogliente. Se avete bisogno di trovare un luogo adatto per vivere ad un modico prezzo a Madrid o in altre metropoli spagnole, il condividere un appartamento - o prenderne in affitto uno intero -  rappresenta una soluzione molto diffusa, sia per i giovani che per le famiglie. Per quanto riguarda la sistemazione in appartamento, in Spagna potrebbe essere difficile trovare possibilità di alloggio a Madrid, dove la domanda è forte, i prezzi sono relativamente elevati e l'offerta è breve. E' tuttavia possibile trovare un alloggio adeguato a prezzi accessibili altrove. Nel complesso, gli affitti sono relativamente elevati nelle principali città spagnole, in particolare nelle zone più popolari. Tuttavia, lontano dalla città o dai centri economici i prezzi restano accessibili. Sta a voi decidere dove volete andare! Nel caso cerchiate una sistemazione estremamente economica, potete provare un ostello della gioventù. Non sono più i luoghi senza carattere di una volta, solo per i viaggiatori zaino in spalla a corto di liquidi: oggi hanno wi-fi gratuito e prima colazione, alcuni hanno interni eleganti, e soprattutto vi alloggiano persone di tutte le età. Se siete alla ricerca di un ostello della gioventù, Granada, Siviglia, Madrid, Barcellona e Valencia sono tutte destinazioni popolari con un'ampia gamma di ostelli della gioventù da scegliere. Un'altra opzione ancora più economica è lo scambio di casa oppure il couchsurfing: ci sono siti web che consentono di contattare persone con posti letto liberi; queste persone permettono di dormire in tali posti e sono sempre più che felici di farvi da cicerone.

L



4- Alcune mete consigliate
L

Madrid. Madrid è sicuramente una di quelle città con uno "spirito vivace", ed ha molto da offrire alla gente del posto ed ai turisti. Tra i monumenti da non perdere a Madrid vi sono: la piazza centrale, Plaza Mayor, di stile rinascimentale, una piazza chiusa in cui è possibile sedersi a una caffetteria per rilassarsi un po'; il Palazzo Reale costruito nel 18° secolo, che è il più bello della capitale e il più grande dell'Europa occidentale; gli adiacenti Giardini di Sabatini, e la Puerta del Sol, risalente al 15° secolo, che un tempo era l'ingresso principale alla città. Da vedere anche il Templo de Debod, un autentico tempio egiziano del 2° secolo a.C. nel cuore di Madrid; la Cattedrale, la chiesa più grande e importante della capitale e alcune grandi piazze della città: Plaza de la Villa, Plaza de Cibeles, Plaza de Oriente. Prendete un bus scoperto per girare l'intera metropoli o fatevi un giro sulla funivia, che offre ai visitatori uno splendido panorama di molte delle migliori attrazioni della capitale, o fatevi semplicemente un giro a piedi. Visitate almeno uno dei numerosi musei di prima classe come l'attrazione più visitata di Madrid, il Museo del Prado, oppure il Museo Thyssen-Bornemisza, la migliore collezione privata del mondo, il Reina Sofia, con le opere di Picasso, o il Museo Goya. Fra l'altro, gli ingressi al Prado ed al Reina Sofia sono liberi nel pomeriggio di sabato e la domenica mattina. O potete godervi uno dei bei parchi della città, come quello del Buen Retiro, dove potete fare un giro in barca nel piccolo laghetto. A Madrid ci sono anche molti parchi a tema dove si può trascorrere una bella giornata soprattutto se si viaggia con bambini: i più famosi sono il "Warner Bros Park" e il "Parque de atracciones de Madrid". Il primo si trova circa 25 chilometri a sud della città, ma è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. A Madrid si trovano anche un sacco di buoni negozi e di centri commerciali, dei quali uno dei migliori è Xanadu, che comprende un parco di neve dove si può sciare su neve artificiale. Un modo diverso di fare shopping nella capitale è andare al suo mercato delle pulci (Rastro), in Curtidores de RiberaNon si può lasciare Madrid senza aver assaggiato il famoso "cocido madrileño" (una sorta di zuppa di ceci e carne), che è il piatto tradizionale madrileno per eccellenza


L'isola di Ibiza. Sempre di più, il turismo in Spagna è diventato sinonimo di Ibiza, la più meridionale delle Isole Baleari, che si trova nel Mar Mediterraneo a circa 100 chilometri al largo delle coste spagnole, e attira ormai da diversi anni giovani da un po' tutti i Paesi europei. Famosa nel mondo per il suo vino, il marmo e il piombo, ma oggi soprattutto perché si può ballare tutta la notte in alcuni dei club più esclusivi d'Europa, è stata fondata intorno al 650 a.C. Se amate il cibo, il vino, gli sport acquatici, lo shopping o la discoteca o semplicemente stare sdraiati sulle spiagge, qui potrete soddisfare le vostre esigenze. L'isola è un luogo popolare per la vita notturna, e qui si trovano alcune delle discoteche più famose del mondo. Chi ama le spiagge ampie e belle ed il sole dovrebbe visitare il villaggio di Sant Carles. Particolare è poi la spiaggia di Las Salinas, nella parte sud dell'isola, dove, quando durante l'estate l'acqua del mare evapora, lascia una notevole quantità di sale al suo posto. Per il viaggiatore avventuroso consigliamo, invece, una visita alla Grotta di Can Marca, vecchia di oltre centomila anni, con una magnifica veduta sul Mar Mediterraneo, mentre se amate le camminate e le escursioni potete fare un trekking a El Mirador, un picco che rappresenta il punto più alto dell'isola. Lontano dalle spiagge di Ibiza, in effetti, ci sono molti posti tranquilli da potersi godere. La maggior parte dell'isola è infatti coperta da un bosco composto prevalentemente di pini e abeti, dove potete rilassarvi con delle lunghe passeggiate. Migliaia di turisti, inoltre, visitano ogni anno Puig des Molins, una necropoli che si trova nel villaggio di Punica, protetto dall'Unesco, che ha numerose tombe del periodo romano e fenicio. Una visita alla Cattedrale della città di Ibiza, buon esempio di architettura gotica del 14° secolo, è un buon modo per passare un'oretta, mentre al Museo Archeologico di Ibiza c'è un'interessante collezione di reperti risalenti ai Fenici. Il più antico villaggio sull'isola è Puerto San Miguel, in cui la principale meta turistica è la chiesa fortezza che fu costruita nel 1200. Il posto migliore per fare shopping a Ibiza è Sa Penya, una strada in cui si trovano i migliori negozi di abbigliamento. Se si vuole fare shopping a basso costo, si dovrebbe visitare Es Cana, il mercato locale, che offre una varietà di prodotti: dai vestiti ai gioielli fatti a mano.


Tenerife. A poche ore di volo dall'Italia, Tenerife, la più grande delle Isole Canarie, è visitata da circa 5 milioni di persone ogni anno e rappresenta una delle più affollate mete turistiche spagnole, adatta per giovani e vecchi. La maggior parte delle persone vanno in vacanza nelle principali località turistiche di Tenerife: Los Cristianos e Playa de las Americas, che si trovano fianco a fianco nel sud-ovest dell'isola. Tenerife è famosa per avere il sole tutto l'anno e per le sue spiagge di sabbia nera, che sono dovute al vulcano "El Teide" situato al centro dell'isola. Le acque cristalline che circondano Tenerife ne fanno una meta molto popolare per gli sport acquatici. Le spiagge dell'isola sono principalmente situate intorno ai maggiori centri turistici: alcuni sono naturali di sabbia nera, alcune di ghiaia e roccia, altre sono fatte dall'uomo. La maggior parte sono di facile accesso e offrono un'abbondanza di strutture che comprendono docce, lettini, zone ombreggiate, snack bar. Tra le possibili attività diurne: escursioni a piedi e in bicicletta, parapendio, surf, pesca, immersioni, vela e golf. L'intrattenimento notturno si svolge nei molti bar e cabaret, presso cui è possibile assistere a spettacoli, mentre è possibile cenare presso una grande varietà di ristoranti che offrono dai piatti tipici delle Canarie, al messicano, cinese, indiano o thai, tanto per citarne alcuni. Le principali località turistiche offrono balli fino all'alba con una grande scelta di cocktail bar e sofisticati club. Ad Arona, inoltre, in primavera si tengono una serie di concerti di musica classica nei fine settimana. Tenerife ha uno dei migliori climi del mondo, ed è soprannominata "l'isola dell'eterna primavera", con il Nord che tende ad essere più fresco, con vegetazione lussureggiante, ed il Sud, più frizzante e festaiolo, con bellissime spiagge, alberghi, ristoranti e locali notturni. Al centro dell'isola si trova la montagna più alta di Spagna: lo spettacolare vulcano Teide, spesso ricoperto di neve in inverno, con paesaggi lunari circondati dal bellissimo Parco Nazionale del Teide, caratterizzato da strane formazioni di roccia vulcanica e paesaggi spettacolari.

lL

Homepage del sito "A SPASSO PER IL MONDO"

Parigi
Londra
Barcellona
Amsterdam Stoccolma Lisbona
Praga

Spagna
Francia
Germania
Inghilterra Repubblica Ceca Austria
Ungheria

Grecia
Slovenia
Croazia
Svizzera Marocco Tunisia
Egitto


Previsioni Meteo
Mappe satellitari
Calcolo itinerario
Situazione traffico Prenotazioni varie Informazioni utili
Foto e webcam

l

Scarica subito da qui il nuovo libro  
"VOLARE FACILE" 

Il libro per avere in pochi minuti un quadro completo e dettagliato
  di come risparmiare sui biglietti aerei e difendersi dai possibili problemi.


(162 pagine, 56 figure a colori)




RISPARMIA CENTINAIA DI EURO CON L'AIUTO DI QUESTA GUIDA!

Vai alla pagina con la descrizione e l'indice del libro cliccando qui





Scarica subito da qui il software  
"CONSUMI AUTO 1.0" 

Per abbattere la tua spesa di carburante e scoprire come si può viaggiare
in auto per andare in vacanza, ma spendendo meno conti alla mano.




l


  HOME Termini e Condizioni  |   Contatti


"A spasso per la... Spagna"
ti consente di risparmiare prenotando da qui la tua auto per il viaggio con

 

 
Interplanet, agente generale Hertz, ti offre le migliori tariffe di noleggio auto e una vasta gamma di veicoli tra cui minivan, cabrio e fuoristrada in tutto il mondo.

Per procedere alla prenotazione clicca qui o su "Prenota adesso"
 
Ultime Offerte

Affrettati e prenota in anticipo l’auto della flotta Hertz che desideri per le tue vacanze!
   
Avrai la tranquillità di trovare il veicolo che desideri al tuo arrivo.
Le tariffe vanno prepagate al momento della prenotazione e garantiscono un ampio risparmio.
È possibile cambiare la prenotazione in qualsiasi momento senza alcun costo aggiuntivo.
Le prenotazioni possono essere annullate entro 7 giorni senza penale contattando Interplanet GSA al numero 199.118855 oppure 02.67073195.
   
 

Regno Unito

Francia

 

Spagna

 

Stati Uniti

 

Italia

 

MIGLIORI
                                                          TARIFFE

Per maggiori informazioni fai riferimento ai Termini e Condizioni allegate.
 
 
 
VIVI IL TUO SOGNO DI VIAGGIO

Scegli tra i veicoli esclusivi della flotta FUN o PRESTIGE.
 

 
Le "migliori tariffe" sono calcolate sulla base delle tariffe standard prepagate Hertz per l'auto di categoria più piccola per 7 giorni in questo mese e sono disponibili solo presso determinate agenzie all'interno del paese indicato. I prezzi indicati sono da intendersi al giorno e sono soggetti a modifiche senza preavviso.
 
 
Questo servizio è offerto da
INTERPLANET SRL - Viale della Liberazione, 18 20124 - MILANO - ITALIA per conto di Hertz Europe Ltd
 

l

Attenzione!  L'autore, per ragioni di tempo, non può rispondere a eventuali richieste di informazioni supplementari o di chiarHomepageimenti relativi agli argomenti trattati in questo sito. Inoltre non si assume alcuna responsabilità riguardo le informazioni fornite, pur avendo posto la massima cura possibile nel verificarle. Sono invece ben accette tutte le segnalazioni di eventuali errori, delle quali ringrazia in anticipo.

                                                                       Copyright © 2015 Mario Menichella. Tutti i diritti sono riservati.