A spasso per la... ThailandiaHomepage


1 - Cosa vedere
       Le città principali
       Le bellezze naturali
       Le altre attrazioni 

2 - Informazioni utili
       Quando e come andare
       Guidare in Thailandia
       Documenti, Moneta, Telefono, etc.

3 - Dove mangiare e dormire
       Consigli per i pasti
       Assaggiando la cucina tailandese
       Consigli per il pernottamento

4 - Alcune mete consigliate
       Bangkok
       Phuket
       Le isole Phi Phi

L



"C
on le sue spiagge di classe mondiale, i parchi naturali ed i villaggi di montagna del nord, la Thailandia - nota anche come "il Paese del sorriso" -
è ancora abbastanza selvaggia per offrire itinerari avventurosi ed esperienze di viaggio uniche."


1- Cosa vedere: idee per un itinerario

Le città principali. La Thailandia non è solo Bangkok, la capitale, e le isole di Phuket o di Koh Phi Phi, tre note mete di cui parleremo in dettaglio più avanti. La città storica di Ayutthaya, fondata nel 1350 e sita su un'isola circondata da 3 fiumi, presenta uno scorcio della gloria dell'antica Thailandia, dove i visitatori possono passeggiare fra le rovine ossessionanti ma romantiche della ex capitale. Dopo il periodo di Sukhothai, la città è stata la più importante in Thailandia, e gli antichi palazzi e templi ne sono una testimonianza. Ayutthaya si trova a un breve viaggio in autobus o in treno da Bangkok, da cui dista 80 km in direzione nord, il che la rende adatta per una gita di un giorno, se avete poco tempo, ma è meglio se potete trascorrere qualche giorno in questa che è ll'antica capitale del Paese e noleggiare una bici per visitare sia la città vecchia che la nuova. La Città vecchia di Sukhothai è una tappa preferita per gli appassionati di storia e di fotografia, in quanto vi sono molte opportunità per una bella foto in questa antica capitale della Thailandia. Le rovine di questa antica città sono ancora visibili, nonostante secoli di battaglie e l'esposizione agli agenti atmosferici. La città vecchia di Sukhothai è un patrimonio mondiale dell'UNESCO, e molto è stato investito per ripristinare e preservare uno dei più importanti siti storici della Thailandia. Le atttrazioni qui includono molti templi che testimoniano la lunga storia della devozione buddista del Paese. La reputazione della Thailandia come paese di splendidi paesaggi e gente amichevole è dovuta in gran parte grazie alle sue spiagge del sud, che sono di fama mondiale. Ma anche la maggior parte del nord del Paese è sede di paesaggi mozzafiato, sebbene questi siano di natura completamente diversa. La Thailandia settentrionale, in particolare la regione occidentale, vicino al confine birmano, ha una giungla montuosa che è allo stesso tempo robusta e bella. La pittoresca e romantica città di Pai, nella provincia di Mae Hong Son, è un luogo ideale da cui godere la bellezza naturale del paese, così come la famosa ospitalità tailandese e la cucina. Questa piccola città è una mecca per hippies e viaggiatori zaino in spalla, ma si vedono anche famiglie. C'è un piccolo mercato di strada, una varietà di cibi locali e occidentali, e un facile accesso ai vicini templi, cascate, e l'impressionante canyon del Pai. C'è un'aria di allegria e di relax che si coglie anche camminando attraverso il centro di questa piccola città.

L

Le bellezze naturali. La provincia di Krabi è la patria di alcune delle più famose mete balneari della Thailandia, e Railay è in tal senso la creme de la creme. Ampiamente considerata una delle migliori spiagge del paese, Railay mantiene le promesse di spiagge di sabbia bianca, acqua cristallina, e la sensazione di aver trovato una fetta di paradiso per l'atmosfera tranquilla e rilassante. Dovete prendere una barca per raggiungere l'isola, con servizi disponibili dalle città di Krabi e Ao Nang. Le spiagge sono la ragione principale per visitare Railay, ma è anche una piccola penisola che è accessibile solo in barca a causa delle alte scogliere calcaree che tagliano l'accesso alla terraferma. I picchi carsici di Railay attirano da tutto il mondo alpinisti e avventurieri sia esperti che alle prime armi per cimentarsi in arrampicate sulle scogliere calcaree torreggianti. Tra le molte altre cose che si possono fare qui, è possibile praticare trekking con l'elefante, rafting, kayak, e lo snorkeling, o rilassarsi con corsi di cucina e con un massaggio. C'è anche la turistica Diamond Cave, con un comoda passerella per accogliere visitatori curiosi che cercano di fare un po' di esplorazione. Gli elefanti sono animali venerati in Thailandia, e ovunque si vedono loro statue e dipinti. Ci sono molti tour turistici e campi di elefanti in tutto il Paese che consentono di trascorrere una giornata o più con queste creature, farvi trekking attraverso la giungla, il bagno, e persino arrivare a dargli una mano per le loro poppate del mattino. Ma forse più interessante è la possibilità di vederli nel loro ambiente naturale, e il Parco Nazionale di Khao Yai, patrimonio UNESCO 200 km a nord-est di Bangkok, offre una grande opportunità di far questo. Vedrete elefanti vicino cascate, uccelli esotici rapaci, scimmie, e un sacco di altre creature tropicali. Se un soggiorno di un giorno non è sufficiente per vedere tutto, è possibile campeggiare presso il parco e alzarsi abbastanza presto per vedere l'alba sul paesaggio lussureggiante. Considerato da molti come una delle più belle riserve naturali della Thailandia, invece, il Parco Nazionale Khao Sok, sito nella provincia di Surat Thani, nelle Thailandia del Sud, copre foreste, giungla, calcare carsico, fiumi e laghi nella provincia di Surat Thani, nella Thailandia meridionale. La riserva ospita animali selvatici come elefanti asiatici, cervi, cinghiali, orsi, tapiri malesi e varie razze di scimmie come gibboni e macachi. Le escursioni al parco, tutte interessanti, vengono organizzate dai resort e vanno dal trekking nella giungla ad un giro in canoa sul fiume

L

Le altre attrazioni. Ogni visitatore della Thailandia non vede l'ora di mangiare cibo a buon mercato e delizioso, e lo si può trovare in abbondanza al Sunday Night Walking Street di Chiang Mai, la più grande città, anche dal punto di vista culturale, della Thailandia del nord, sita a circa 700 km da Bangkok. Qui trovate di tutto: pollo satay, samosa, torte di granchio, banane fritte, dolci e frullati di frutta fresca. Dopodiché, è possibile girare per centinaia di bancarelle che vendono una vasta gamma di prodotti unici come tessuti tinti a mano dalle tribù local, incensi e oli essenziali, strumenti musicali, dipinti, arazzi, e altro ancora. Il mercato si riempie ogni settimana ed è una parte essenziale dell'esperienza in Thailandia. Le principali attrazioni della città di Chiang Mai sono quasi tutti dei siti religiosi. Il più vecchio è il tempio Wat Chiang Man, che risale al XIII secolo. Forse il più noto tempio a Chiang Mai si trova in cima alla montagna Doi Suthep: qui, in una folla di monaci e seguaci buddisti devoti, avrete la possibilità di ammirare le intricate sculture religiose e di osservare i rituali di culto. Basta portare una bottiglia d'acqua e scarpe da passeggio, poiché le scale fino al tempio sono ripide. Alla base delle scale, i venditori troverete dalle gustose prelibatezze locali a maschere, sculture di elefanti, e mobili per la casa se volete fare un po' di shopping. Si può combinare il viaggio a Doi Suthep con escursioni a Doi Pui, un piccolo villaggio di montagna che vi darà un assaggio della cultura Hmong. Pure il Palazzo Bhubing, aperto ai turisti, è sulla strada per Doi Pui. Le isole al largo della costa della Thailandia sono famose in tutto il mondo per le loro belle spiagge, e per i loro splendidi scenari. Ci sono tre gruppi principali di isole in Thailandia. A est di Bangkok vi sono Ko Samet e Ko Chang, nel Golfo Ko Samui ci sono Ko Pha Ngan e Koh Tao, e nelle Andamane Phuket e Ko Phi Phi. Phuket è la più grande e più sviluppata isola del paese, collegata alla terraferma da due ponti. Ko Phi Phi è stata resa famosa dal cinema, mentre Koh Tao è la mecca per gli amanti delle immersioni. Ma ci sono molte altre belle isole tra cui scegliere. Sito su un vulcano spento nel nord-est della Thailandia, vicino al villaggio di Nang Rong, Phanom Rung è un complesso santuario indù considerato importante per la sua eccezionale architettura. Questo tempio e santuario fu costruito dalla cultura Khmer tra i secoli 10° e 13° come una dedica al dio indù Shiva. Realizzato in pietra arenaria e laterite, Phanom Rung è stato costruito per rappresentare il Monte Kailash, la casa sacra di Shiva  





2- Informazioni utili

Quando e come andare. Il tempo in Thailandia non è male, con gran parte del paese che vive in un clima tipicamente tropicale governato da tre stagioni: quella delle piogge (circa da maggio a ottobre), quella fresca (da novembre a febbraio), e quella calda (marzo-maggio). La stagione delle piogge è la meno prevedibile delle tre, e da prendere in considerazione quando si pensa al periodo migliore per visitare la Thailandia: infatti ci sarà quasi tutti i giorni la pioggia, ma spesso solo per poche ore nel pomeriggio o di notte. Le piogge di solito prendono vigore tra giugno e agosto, arrivando a un picco nel mese di settembre e ottobre, quando le strade non asfaltate sono ridotte a fango. La stagione fredda è il periodo più piacevole per visitare il Paese, anche se le temperature possono ancora raggiungere i cocenti 30 °C nel bel mezzo della giornata. Nella stagione calda, quando le temperature spesso salgono a 35 °C a Bangkok, la cosa migliore da fare è quella di andare sulla spiaggia. Nel sud della Thailandia, le temperature sono più coerenti per tutto l'anno, con meno variazioni quanto più ci si avvicina all'equatore. Una zona del paese, la costa del Golfo del sud della penisola, si trova al di fuori di questo schema generale. Con il mare immediatamente a est, la costa e le sue isole si sentono gli effetti del monsone di nordest, che porta la pioggia tra ottobre e gennaio, soprattutto nel mese di novembre. Nel complesso, è possibile visitare la Thailandia durante tutto l'anno, ma le parti più rurali diventano meno accessibili al culmine della stagione delle piogge, per cui la stagione fredda è il momento migliore per venire in Thailandia: oltre ad avere le temperature più gestibili e meno pioggia, offre cascate al massimo della portata e il meglio dei fiori di montagna. Tenete a mente, però, che è anche la stagione più trafficata, quindi la pianificazione in anticipo è essenziale. L'unico modo per raggiungere la Thailandia dall'Italia è in aereo, in almeno 10-12 ore di volo. La Thai Airways International è la compagnia nazionale di bandiera. Gli aeroporti internazionali thailandesi sono quattro: Bangkok, Chiang Mai, Phuket e Hat Yai. Esistono voli diretto per Bangkok da Fiumicino e Malpensa con Thai Airways, ma vi sono anche voli Alitalia e Qantas. Per Phuket ci sono diversi voli da Bangkok, mentre da Phuket partono diversi traghetti alla volta di Phi Phi Island.

L

Guidare in Thailandia. La patente italiana non è riconosciuta in Thailandia, per cui occorre dotarsi, prima di partire, di un permesso di guida internazionale. In Thailandia si guida sul lato sinistro della strada. La maggior parte dei guidatori sono ben educati, quasi gentili. Non si sente quasi mai un clacson e la rabbia non viene mai manifestata. Nonostante ciò, il traffico è piuttosto frenetico in ed intorno Bangkok, dove la guida calma non è molto apprezzata. Su molte strade rurali o in piccoli vicoli di Bangkok, troverete moto, auto e, occasionalmente, camion muoversi contro mano in strade a senso unico. Inoltre, molte delle strade di Bangkok cambiare la loro direzione a senso unico a certe ore del giorno. Le strade normali possono diventare corsie degli autobus durante la notte, il che provoca l'uscita di migliaia di guidatori dalle rampe non corrette sulla superstrada, intasando quindi il traffico. Guidare in giro per la campagna della Tailandia durante la notte è considerato estremamente pericoloso, soprattutto nei giorni festivi e durante i ponti. Non ci sono installati tachigrafi e e la situazione è tutt'altro che sicura. Molte auto hanno le luci rotte o nessuna luce e tutti gli autobus corrono quando viaggiano attraverso le ripide colline e le curve pericolose. Al semaforo ed ai segnali di stop, lasciare spazio tra il veicolo e il veicolo davanti a voi - moto hanno bisogno di spazio per passare senza graffiare la vostra auto. Un'altra minaccia potenziale proviene dalle automobili che possono improvvisamente iniziare un sorpasso. Si dovrebbero accendere le luci in caso di pioggia e al tramonto. Siccome sarete gli unici a farlo, le altre vetture vi faranno segnali per avvertirvi come ciò sembri essere percepito come una condizione estremamente pericolosa. Quando svoltate, assicuratevi che chi vi segue abbia capito le vostre intenzioni, altrimenti rinunciate piuttosto di rischiare un pericoloso incidente, specie con moto o bici. In Thailandia, il veicolo con la massima energia cinetica ha il diritto di precedenza: in altre parole, state molto attenti! I limiti di velocità sono di 60 km/h nelle città, di 60 km/h nelle strade extraurbane e di 120 km/h sulle autostrade. Ci sono alcune strade a pagamento vicini a Bangkok. Altre strade a pagamento sono previste per il futuro. Le stazioni di servizio sono facili da trovare sia intorno alle grandi città sia nelle località turistiche (preferire benzina di marchi noti). A causa della grande quantità di auto nei parcheggi può essere difficile trovare posto nelle grandi città. Non parcheggiate mai dove c'è una linea rossa, giallo o bianca dipinta sul marciapiede.


Documenti, Moneta, Telefono, etc.  Per recarsi in Thailandia per un soggiorno massimo di 30 giorni è sufficiente essere muniti di un passaporto in corso di validità e di un biglietto di andata e ritorno, mentre per soggiorni superiori ai 30 giorni occorre un visto turistico rialasciato dall'Ambasciata o dal Consolato thailandese in Italia. Assicuratevi che i bambini che viaggiano con voi abbiano ciascuno il proprio passaporto o che siano iscritti sul vostro, in modo che possano essere identificati in caso di necessità. Dato che la Thailandia non fa parte dell'UE, la nostra tessera sanitaria non vale, perciò è raccomandabile stipulare una polizza assicurativa prima del viaggio: ad esempio la Elvia, che costa poco e copre un eventuale ricovero ospedaliero, etc. La moneta ufficiale utilizzata è il Bath tailandese (THB), pertanto gli eventuali prelievi agli sportelli Bancomat forniranno, ovviamente, contante in tale valuta. Le carte di credito sono accettate quasi ovunque, mentre le banche sono aperte dal lunedì al venerdì con orario continuato 9-15.30, mentre il sabato sono chiuse. Per telefonare dalla Thailandia in Italia bisogna comporre +0039 seguito dal numero che si desidera chiamare, mentre per telefonare dall'Italia in Thailandia bisogna digitare +0066 seguito dal numero telefonico senza lo "0" iniziale. Per chiamare in Italia, risulta conveniente usare una scheda telefonica prepagata, acquistabile presso un qualsiasi tabaccaio. Non vi sono problemi ad usare il cellulare, purché il telefonino sia abilitato dal vostro gestore telefonico al roaming internazionale. La Thailandia pullula di internet cafè e praticamente tutte le guest house hanno Wi-Fi gratis così come bar e ristoeranti. Non ci vuole molto a trovare Internet anche sulle isole. Il voltaggio della corrente in Thailandia è 230 V, ma le prese di corrente nei posti di basso livello possono essere diverse, quindi per poter essere sicuri di poterle utilizzare è bene dotarsi di un adattatore universale, mentre il fuso orario è 6 ore in anticipo rispetto all'Italia (quando in Italia è mezzogiorno, in Thailandia sono le 18 (o 19 se c'è l'ora legale). 




3- Dove mangiare e dormire
L

Consigli per i pasti. Il cibo tailandese è economico, così che mangiare può diventare un hobby. Ad es., per un pasto sulla strada costituito da riso, verdure, e un po' di carne su un piatto unico, il prezzo dovrebbe essere ovunque di 30-50 THB (1 - 1,66 euro). Si possono mangiare interi pasti con lo street food, ed una selezione di piatti con persino un un pesce intero vi costerà 60-200 THB (2-6,62 euro) per persona. I ristoranti di cucina thailandese con aria condizionata possono costare 100-200 THB (3,31-6,62 euro) per persona, mentre i buffet sushi giapponesi e altri ristoranti gourmet costano sui 300-400 THB (9,94 - 16,56 euro). Bangkok è un melting pot di varie cucine; in tutta la città si possono trovare ristoranti che servono cibo proveniente da tutto il mondo. Il tipico pasto tailandese consiste in una zuppa e/o un piatto al curry, insalata, un piatto fritto e dolci. Normalmente vi è un mix di piatti speziati e delicati per 'equilibrare' e neutralizzare i gusti. E' interessante notare che ai thailandesi non dispiace mangiare cibo piccante del mattino. Diversi tipi di curry vengono usati sopra il riso con un uovo fritto, accompagnato da 'prik nam pla' (peperoncini a fette in salsa di pesce) per la prima colazione. Tuttavia, per ragioni di tempo la maggior parte degli abitanti delle città preferisce qualcosa di veloce e facile come il 'kao niew moo ping' (maiale alla griglia con riso appiccicoso), l'equivalente di panini in Occidente, o qualcosa di leggero come il 'johk' (porridge di riso). Il pranzo sarà qualcosa di un po' più pesante e la cena è spesso condivisa tra la famiglia e gli amici. E, nel mezzo della giornata, di solito si fa uno 'spuntino'. Non è del tutto vero che i thailandesi tendono a mangiare tutto il giorno. In generale, mangiano tre pasti principali al giorno, proprio come il resto del mondo, ma hanno l'abitudine di fare 'Gin len' ('spuntini') tra i pasti. Il cibo dei venditori ambulanti va dal salato 'look chin ping' (polpette di carne alla griglia), alle frittelle dolci roti, con intorno latte condensato zuccherato con una scelta di banana o di uova e insetti fritti, ma si trovano anche succo d'arancia appena spremuto, frutta fresca, il tutto a prezzi incredibilmente bassi e praticamente ovunque in città. I thailandesi amano condividere il cibo, per cui se pranzate con amici thailandesi vi potrebbe venire chiesto se desiderate un piatto unico o piatti da condividere.

L

Assaggiando la cucina tailandese. In Thailandia non potete non mangiare un piatto tipico del posto: riso appena cotto a vapore Jasmine, servito con zuppa di gamberi piccante e un succulento e cremoso pollo al curry verde. Non dimenticate di lasciare un certo spazio per una deliziosa selezione di 'kanom' (dessert) o di frutta fresca tropicale. Concedetevi poi il riso profumato condito con del succulento mango maturo immerso nella crema di cocco. Il 'Kaeng Khieo wan kai' è un altro piatto popolare tailandese: un ottimo mix di profumata crema di cocco e pasta di peperoncino verde con pollo e melanzane tailandese, un piatto perfetto per chi vuole qualcosa di un po' più cremoso. Uno spuntino delizioso tra due pasti è il 'moo satay' maiale alla griglia marinato su spiedini con salsa piccante di arachidi e insalata di cetrioli. Variazioni con manzo e pollo sono pure disponibili. Il 'pad kaprao' è un pollo saltato in padella (o altra carne), con foglie di basilico profumate. Un uovo fritto in cima e una spolverata di 'prik naam pla' (il peperoncino affettato in salsa di pesce) sono altamente raccomandati. Uno dei più famosi piatti thailandesi, il 'pad thai', sono spaghetti di riso saltati in padella con uova, arachidi, gamberetti essiccati, tofu, germogli di soia, succo di tamarindo, e, a volte, calamari e gamberi. Se volete provare il miglior 'pad thai' a Bangkok, non perdete tempo con la sua versione-fregatura venduta sulla strada Kaosan. Originario della parte nord-est della Thailandia (Isaan), il 'som tum' è una piccante insalata con semi di papaya, gamberetti secchi, pomodori e talvolta con granchio e 'Pla Ra' (pesce fermentato). Il 'Som tum' è preferito della gente del posto e ci sono bancarelle ad ogni angolo di Bangkok specializzate in questo particolare piatto. Meglio mangiarlo con pollo alla griglia e riso al glutine. Il Tom Yum Goong è il piatto nazionale della Thailandia. Si tratta di una zuppa calda e aromatica con gamberi e funghi (a volte con altri frutti di mare), contenente un sacco di erbe, è buono e sano, da provare! Un altro piatto a base di latte di cocco è il 'Tom Kha Gai' pollo in zuppa di latte di cocco con galangal siamese (un'erba della famiglia dello zenzero). La scorrevolezza del latte di cocco e il leggero gusto piccante dato dal galangal fanno un meraviglioso contrasto.

L

Consigli sul pernottamento. La Thailandia è ben nota nel settore dei viaggi di avere alcuni dei migliori alberghi del mondo (come il famoso Mandarin Oriental di Bangkok o il superba Royal Yacht Club di Koh Phuket), ma in realtà è molto a buon mercato, anche se il nord è molto più economico rispetto a Bangkok e le isole meridionali. E' possibile trovare alberghi economici per circa 235 THB a notte in città e 135 THB a notte in campagna. Sulle isole o per una camera più bella con aria condizionata, si possono pagare fino a 575 THB a notte. I bungalow di base hanno lo stesso costo. Gli hotel partono da circa 1.350 THB per notte a salire. I grandi resort sulle isole partono da 1.685 THB a notte per un bungalow sulla spiaggia. Se si desidera solo un posto per dormire è possibile ottenere una camera pulita con un ventilatore a soffitto o aria condizionata in una delle tante piccole pensioni per pochi euro a notte. Questo tipo di alloggio non è di solito possibile prenotarlo su internet, ma se si passeggia per le strade più tranquille delle zone turistiche vedrete un sacco di cartelli "Stanze in affitto". Quindi se avete un budget ristretto e pensate di soggiornare in ostelli e pensioni, girare e richiedere una camera è il modo più economico, e grazie alla fiorente industria del turismo della Thailandia è improbabile che abbiate problemi a trovare un letto. Tenete a mente però che l'aria condizionata spesso ha costi extra e vale ogni centesimo speso nei mesi più caldi (tipicamente da maggio a ottobre). Se siete disposti a spendere un po' di più sul vostro alloggio, potete optare per sistemazioni di fascia media o alberghi di lusso muovendosi in anticipo per trovare le migliori offerte. Molte pensioni o hotel economici non possono essere prenotati attraverso i siti di hotel, ma possono accettare prenotazioni per posta elettronica attraverso i propri siti web. A volte può essere uno shock per loro quando arrivano e scoprire quanto di meglio avrebbero potuto trovare per la stessa cifra. Tutto ciò che serve è una piccola indagine prima di prenotare attraverso Internet, oppure non prenotare e cercare direttamente sul posto. A causa del costo della vita relativamente basso, le tariffe alberghiere in Thailandia sono, in media, molto più economiche rispetto allo standard equivalente in molte altre località turistiche. Ciò non si riflette sulla qualità complessiva che, grazie al fascino naturale delle persone thai, è spesso molto eccezionale anche all'estremità inferiore del mercato. In effetti, un ambito in cui la Thailandia spesso supera il livello di altri paesi è l'ospitalità: con la loro famosa cucina, sorrisi semplici e gentilezza eccezionale nessuno è migliore nel fare sentire un visitatore speciale come i tailandesi

L




4- Alcune mete consigliate
L

Bangkok. Capitale della Thailandia e di gran lunga la più grande città del paese, Bangkok è un ronzio cosmopolita di grattacieli, palazzi magnifici, templi antichi, discoteche luccicanti, vivaci mercati e strade fiancheggiate con venditori di souvenir e cibi allettanti. La città è talvolta descritta come una giungla di cemento stracolma di traffico rumoroso e di inquinamento atmosferico, ma non manca di bellezze naturali che si vedono nei suoi canali panoramici, spazi verdi e fiorite piante tropicali. Pertanto, anche se i vostri piani per la Thailandia forse riguardano principalmente il mare, l'amore e quant'altro umanamente possibile, probabilmente non si può non trascorrere almeno un giorno o due a Bangkok. C'è molto da vedere e da fare nella capitale, ma è forse meglio iniziare con il Grand Palace. Questo è la meta turistica numero uno delle visite in città, ed è di grande significato storico e artigianalità. I motivi sono un labirinto di sale reali, templi e antiche reliquie. Il tempio più importante è il Wat Phra Kaeo, o Tempio del Buddha di Smeraldo. Una reliquia presente all'interno di questo tempio si dice che sia un pezzo di osso o di capelli di Buddha stesso. Prendetevi diverse ore per visitare il Grand Palace, ma se dopo siete ancora disposti a camminare, potete facilmente raggiungere alcuni degli altri grandi punti di riferimento della città. I famosi templi Wat Po e Wat Arun, il Tempio di Dawn (un ottimo posto per guardare il tramonto), ad esempio, si trovano nelle vicinanze. Il tempio di Wat Suthat è uno dei più antichi e belli della città. E come Bangkok è un hub principale per i viaggi internazionali, è anche un ottimo punto di partenza per escursioni in tutto il Paese. Gli appassionati di storia, in particolare, vorranno dedicare almeno una mezza giornata di visita al Museo Nazionale ed al vecchio Palazzo di Wang Na, costruito da Rama I, che sono una testimonianza di storia della Thailandia. I visitatori possono vedere regali, manufatti religiosi e cerimoniali, ceramiche, giochi, armi, strumenti musicali e il trono del viceré, così come una collezione impressionante di figure di Buddha disposte secondo il periodo. Vicino Bangkok vi sono diversi cosiddetti "mercati galleggianti" su barche, la cui visita è un modo per fare shopping e mangiare, sostenendo i fornitori locali e osservando il commercio locale in azione, che rendono una bella esperienza di viaggio più autentica. Avrete bisogno di alzarvi presto per visitare un mercato galleggiante, dato che i venditori sono nelle loro lunghe barche di legno a prima mattina con le loro merci: frutta fresca, verdura, spezie e piatti gustosi. Vi potete andare da soli o partecipare a un tour guidato, che può includere visite alle case locali ed ai negozi.

 

Phuket. L'isola di Phuket vanta una fantastica gamma di attrazioni, tutte a breve distanza in auto o barca a vela tra loro. Ci sono musei strani e meravigliose, straordinarie strutture religiose e culturali, spettacoli esotici, una vivace vita notturna e alcune belle spiagge in cui godere della sabbia bianca e soffice, del surf tropicale e dello straordinario scenario. La spiaggia Paradiso è una delle più belle spiagge che l'isola di Phuket ha da offrire. E' compatto e ha una splendida vista proprio di fronte alla Baia di Patong.  La spiaggia Pansea si trova appena a nord della bellissima ed estremamente popolare spiaggia Surin, sulla costa occidentale di Phuket. Lunga quasi 400 metri, è una delle più belle spiagge di Phuket. Una caratteristica distintiva della Baia Phang Nga, invece, sono le pareti calcaree a strapiombo che sporgono verticalmente fuori dall'acqua verde smeraldo. L'Isola di James Bond e Koh Panyee sono solo due dei luoghi più famosi di questa baia. Le strade della Vecchia Phuket, miscela unica di architettura coloniale e cinese, sono una serie di case-negozio, ristoranti, alberghi, negozi d'oro, gallerie d'arte, negozi di caffè, e residenze aventi oltre 100 anni. Essa offre molto di più di quanto si pensi con alcuni ottimi ristoranti e attrazioni locali. La Bangla Road di Patong, con le sue ragazze esotiche, specie dopo cena è un posto ideale per divertirsi un po', fare shopping o anche solo sorseggiare una birra. Il tempio Wat Chalong dà un caloroso benvenuto ai visitatori da oltre un secolo. La gente del posto viene a pregarvi e gli occidentali a imparare qualcosa sul Buddismo. Un Grande Buddha si trova sulla cima delle colline Nakkerd tra Chalong e Kata e, a 45 metri di altezza, è ben visibile da lontano e regala una bella veduta dall'alto della zona. Il Phuket Fantasea è il più grande spettacolo dell'isola. Con trapezisti, un cast di centinaia di elefanti e una trama esotica, garantisce una magnifica serata. Molte piccole isole intorno a Phuket offrono una vera sensazione di evasione dal nostro mondo moderno. Scopri le migliori, ognuno ha una propria personalità e certamente merita una visita. Koh Bon, ad esempio, è una piccola isola che si trova a circa due chilometri al largo della spiaggia di Rawai sulla costa sud di Phuket. Coperto di vegetazione lussureggiante, questo isolotto roccioso, è punteggiato di piccole calette sabbiose.


Le isole Phi Phi. Le isole Phi Phi sono una delle zone turistiche più rinomate della Thailandia, ricca di spiaggie paradisiache che si fondono delicatamente con il Mar delle Andamane creando sfumature sublimi di aqua-blu. Esse sono raggiungibili dall'aeroporto internazionale di Phuket o da quello di Krabi tramite il traghetto pubblico o un motoscafo lo stesso giorno del volo, se esso coincide con l'orario dei traghetti. I resort qui sono circondati da bellezze naturali mozzafiato, un luogo dove le coppie romantiche e famiglie possono ritirarsi per trascorrere del tempo insieme in un ambiente tranquillo e sereno. Solo Phi Phi Lhe è disabitata, mentre Phi Phi Don è priva di strade. Uno dei luoghi di divertimento all'isola di Koh Phi Phi è la Spiaggia delle Scimmie, dove ci si trovano faccia a faccia, letteralmente, con le creature omonime. È possibile noleggiare una guida per portarvi fuori su una piccola barca di legno o noleggiare il proprio kayak. C'è anche un piccolo stand dove è possibile acquistare snack e frullati di frutta, ma se li si lascia incustoditi le scimmie sfacciatamente scaveranno dentro e ve lo faranno fuori proprio di fronte a voi. Long Beach è un altro bel posto sull'isola; non è un luogo appartato, ma è ottimo per guardare il tramonto. Se siete fortunati e fuori c'è la marea, è una bella passeggiata verso la parte principale dell'isola. I tour operator offrono pacchetti per lo snorkeling e le immersioni, così come escursioni nella famigerata Maya Bay, dove è stato girato il film The Beach con Leonardo Di Caprio. Una volta arrivati ​​a Phi Phi Island, o isola Phi Phi, quindi, esplorate la zona noleggiando una barca per un'escursone a Bamboo Island e Mosquito Island, che fanno parte del Parco Nazionale Noppharat Thara o visitare Phi Phi Ley, a soli 35 minuti di distanza, dove si trova Maya Beach, il luogo famoso in cui è stato girato "The Beach". Dato che Koh Phi Phi attira tanti turisti, ci sono molte compagnie turistiche che organizzano i biglietti per altre mete balneari, come Phuket, Koh Chang, e Koh Lanta. Phi Phi Don è una delle aree duramente colpite dallo tsunami del 2004, ma pensioni, ristoranti e mercati sono stati ricostruiti e la folla ancora viene in massa per il resort sull'isola. C'è un piccolo, cupo parco memoriale in onore di coloro che sono morti nella tragedia, ma le zone turistiche appaiono veramente rivivere.

l

Homepage del sito "A SPASSO PER IL MONDO"

Olanda
Portogallo
Svezia
Irlanda Danimarca Belgio
Norvegia

Finlandia
Turchia
Russia
Cina Giappone Thailandia
Sudafrica

Argentina
Brasile
Cuba
Messico Canada Australia
Stati Uniti


Previsioni Meteo
Mappe satellitari
Calcolo itinerario
Situazione traffico Prenotazioni varie Informazioni utili
Foto e webcam


         Scarica subito da qui il nuovo libro  
"VOLARE FACILE
"
 

Il libro per avere in pochi minuti un quadro completo e dettagliato
  di come risparmiare sui biglietti aerei e difendersi dai possibili problemi.


(162 pagine, 56 figure a colori)




RISPARMIA CENTINAIA DI EURO CON L'AIUTO DI QUESTA GUIDA!

Vai alla pagina con la descrizione e l'indice del libro cliccando qui





Scarica subito da qui il software  
"CONSUMI AUTO 1.0" 

Per abbattere la tua spesa di carburante e scoprire come si può viaggiare
in auto per andare in vacanza, ma spendendo meno conti alla mano.



L


  HOME Termini e Condizioni  |   Contatti


"A spasso per la... Thailandia"
ti consente di risparmiare prenotando da qui la tua auto per il viaggio con

 

 
Interplanet, agente generale Hertz, ti offre le migliori tariffe di noleggio auto e una vasta gamma di veicoli tra cui minivan, cabrio e fuoristrada in tutto il mondo.

Per procedere alla prenotazione clicca qui o su "Prenota adesso"
 
Ultime Offerte

Affrettati e prenota in anticipo l’auto della flotta Hertz che desideri per le tue vacanze!
   
Avrai la tranquillità di trovare il veicolo che desideri al tuo arrivo.
Le tariffe vanno prepagate al momento della prenotazione e garantiscono un ampio risparmio.
È possibile cambiare la prenotazione in qualsiasi momento senza alcun costo aggiuntivo.
Le prenotazioni possono essere annullate entro 7 giorni senza penale contattando Interplanet GSA al numero 199.118855 oppure 02.67073195.
   
 

Regno Unito

Francia

 

Spagna

 

Stati Uniti

 

Italia

 

MIGLIORI
                                                          TARIFFE

Per maggiori informazioni fai riferimento ai Termini e Condizioni allegate.
 
 
 
VIVI IL TUO SOGNO DI VIAGGIO

Scegli tra i veicoli esclusivi della flotta FUN o PRESTIGE.
 

 
Le "migliori tariffe" sono calcolate sulla base delle tariffe standard prepagate Hertz per l'auto di categoria più piccola per 7 giorni in questo mese e sono disponibili solo presso determinate agenzie all'interno del paese indicato. I prezzi indicati sono da intendersi al giorno e sono soggetti a modifiche senza preavviso.
 
 
Questo servizio è offerto da
INTERPLANET SRL - Viale della Liberazione, 18 20124 - MILANO - ITALIA per conto di Hertz Europe Ltd
 

l

Attenzione!  L'autore, per ragioni di tempo, non può rispondere a eventuali richieste di informazioni supplementari o di chiarHomepageimenti relativi agli argomenti trattati in questo sito. Inoltre non si assume alcuna responsabilità riguardo le informazioni fornite, pur avendo posto la massima cura possibile nel verificarle. Sono invece ben accette tutte le segnalazioni di eventuali errori, delle quali ringrazia in anticipo.

                                                                       Copyright © 2019 Mario Menichella. Tutti i diritti sono riservati.